Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori trovano il nuovo gene in celle grasse marroni che possono aiutare nel trattamento dell'obesità

Un gruppo dei ricercatori, piombo dal professor Gennaio-Wilhelm Kornfeld dal dipartimento della biochimica e della biologia molecolare, dall'università di Danimarca del sud, da Elena Schmidt dal Max Planck Institute per la ricerca del metabolismo, da Colonia, dalla Germania e da Martin Bilban dall'università medica, Vienna, Austria, ha fatto una scoperta approfondita nella ricerca dell'obesità.

Il gruppo ha scoperto una nuova funzione del gene H19. Questo gene risulta avere un effetto protettivo unico contro lo sviluppo del peso eccessivo e conseguentemente potrebbe pregiudicare l'inizio della malattia di peso eccessivo-associata quali il diabete, il peso eccessivo e le malattie cardiovascolari.

H19 appartiene al app. un per cento dei nostri geni, che - rispetto ai 99 per cento rimanenti - ereditiamo esclusivamente da nostra madre o dal padre, i cosiddetti geni monoallelic.

Come conseguenza di estesi studi, i ricercatori egualmente hanno scoperto come i geni derivati da nostro padre soprattutto piombo allo sviluppo del tessuto grasso bianco, che sono trovati il più spesso sullo stomaco, sulle coscie e sulla parte e che possono piombo alle malattie metaboliche.

Inoltre, sembra che i geni da nostra madre soprattutto piombo allo sviluppo del tessuto grasso marrone, che è caratterizzato da avere un effetto protettivo contro l'obesità.

Il professor Gennaio-Wilhelm Kornfeld e Martin Bilban è deliziato con i risultati della ricerca.

Nel loro punto di vista i risultati hanno potuto costituire un primo punto verso lo sviluppo di migliori trattamenti dell'obesità.

Usando il mouse modella, noi ha identificato che il gene H19 esegue un modulo di controllo del gene in celle grasse marroni. Abbiamo potuti dimostrare che una sovraespressione del gene H19 in mouse protegge dall'obesità e dall'insulino-resistenza. Inoltre, abbiamo potuti individuare i simili reticoli di controllo del gene in gente obesa. Quindi crediamo che i nostri risultati possano essere il primo punto verso sviluppare i nuovi e trattamenti migliori approfonditi per le malattie in relazione con l'obesità, diciamo il professor Gennaio-Wilhelm Kornfeld.