Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Facendo uso di ecocardiografia macchiolina-tenente la carreggiata per valutare le malattie cardiache

Nella questione attuale delle innovazioni e delle applicazioni cardiovascolari (Volume3, numero 2, 2018, pp. 237- 250(14); DOI: https://doi.org/10.15212/CVIA.2017.0040 Randy R. Jeffrey, Robert F. Hamburger, Janelle Gooden-Ebanks e John W. Petersen dalla divisione di medicina cardiovascolare, dipartimento di medicina, università di Florida, Gainesville, FL, U.S.A. considerano lo sforzo longitudinale alterato come deficit comune in varie malattie cardiache.

L'uso di macchiolina-tenere la carreggiata l'ecocardiografia (STE) sta trasformandosi in in uno strumento sempre più utile nella valutazione della malattia del miocardio. Il software della stanza può tenere la carreggiata il moto del reticolo speculare creato tramite l'interferenza dell'ultrasuono con i myofibers del cuore e fornire i mezzi quantitativi per valutare i cambiamenti sottili nella funzione ventricolare che accadono spesso prima che i cambiamenti nella frazione ventricolare di espulsione siano osservati. La stanza è più usata spesso misurare il cambiamento nella forma (sforzo) dei segmenti del miocardio nelle direzioni circonferenziali, radiali e longitudinali. In varie malattie, compreso la coronaropatia, la stenosi aortica ed il rigurgito mitrale, deficit nello sforzo longitudinale sembrano accadere più presto dei deficit in altre misure di sforzo o nella frazione di espulsione. La considerazione delle misure della stanza della contrazione ventricolare sinistra ha il potenziale di pregiudicare significativamente la gestione ed i risultati clinici di ischemico e della valvulopatia dati la capacità di separare quelli con la malattia asintomatica che può trarre giovamento dagli interventi più iniziali che le linee guida correnti possono suggerire.

CVIA è disponibile sulla piattaforma di IngentaConnect ed alle innovazioni ed alle applicazioni cardiovascolari. Le osservazioni possono essere fatte facendo uso dei manoscritti di ScholarOne. Non ci sono tasse di trattamento di osservazione o dell'articolo dell'autore. CVIA è indicizzato nel ESCI, nel OCLC, nella centrale di Primo (ex libris), nello Sherpa Romeo, nel NISC (National Information Services Corporation), nel DOAJ e nei database di Copernicus di indice analitico. Segua CVIA sul @CVIA_Journal di Twitter; o Facebook.