i ratti Cocaina-dipendenti mostrano gli aumenti duraturi nella quantità dei neuroni del orexin

Uno studio in psichiatria biologica identifica un ruolo critico del sistema del orexin nell'espressione di uno stato dipendente in ratti

Uno studio in ratti cocaina-dipendenti riferisce gli aumenti duraturi nel numero dei neuroni che producono il messaggero chimico di orexin-a importante per sonno e appetito-che può essere alla root della dipendenza. Lo studio, svolto dai ricercatori alla Rutgers University, il New Jersey, è stato pubblicato in psichiatria biologica. Riportando al numero dei neuroni del orexin il normale, o bloccare la segnalazione del orexin nel cervello, non ha reso i ratti più dipendenti, suggerendo i neuroni aumentati del orexin per essere cambiamenti essenziali del cervello che causano lo stato dipendente.

I risultati identificano un viale di promessa per il trattamento della dipendenza con alle le terapie basate orexin. Le droghe che mirano alla segnalazione del orexin già stanno sviluppande per i disordini ed i disordini alimentari di sonno. “Lo sviluppo di una schiera crescente delle droghe che mirano alla segnalazione del orexin crea le nuove opportunità di provare i nuovi farmaci a trattamento di dipendenza,„ ha detto John Krystal, il MD, editore della psichiatria biologica.

Nel corso dello studio del ruolo della segnalazione del orexin, primo Morgan James autore, PhD e colleghi egualmente ha scoperto che quello imita il reticolo del tipo di baldoria tipico della droga uso-con accesso a cocaina in funzione e a riposo in tutto giorno-prodotto un modello che ha riflesso meglio la dipendenza in esseri umani “del sistema monetario aureo„ di accesso continuo. I ratti dati la cocaina intermittente hanno dimostrato i comportamenti osservati in utenti umani, compreso la motivazione aumentata per cocaina, anche quando hanno ricevuto una scossa dolorosa per acquistare la la droga, la depressione e comportamenti del tipo di ansia e “la ricaduta„ dopo parecchi mesi di astinenza.

“Notevolmente, questi ratti “dipendenti„ hanno avuti un maggior numero delle cellule cerebrali che producono il orexin di neuropeptide,„ hanno detto il Dott. James. Il numero aumentato dei neuroni era persistente, durando almeno sei mesi dopo uso della cocaina, che potrebbe spiegare perché ricaduta delle persone dedite spesso dopo i lungi periodi di astinenza, ha detto il Dott. James.

“Il cervello dipendente sembra diventare più dipendente sopra questo numero aumentato dei neuroni del orexin,„ ha notato il Dott. Gary Aston-Jones, l'autore senior dello studio. “Le dosi più basse di uno stampo del orexin erano efficaci ai comportamenti diminuenti di dipendenza in questi ratti che in quelli con più breve accesso a cocaina ed a quella erano meno dipendente.„

Quando la gente pensa a dipendenza, tendono a mettere a fuoco su un singolo messaggero chimico, su una dopamina e sul centro della ricompensa del cervello. Ma questo notevolmente semplifica eccessivamente il reticolo complesso di trattamento-un di dipendenza dei circuiti del cervello ed i prodotti chimici multipli del cervello contribuiscono all'anticipazione, all'esperienza ed alla ricerca della ricompensa. “La dipendenza di visualizzazione come mediata da un singolo neurotrasmettitore in una singola regione del cervello è non solo inesatta, ma ci impedisce di sfruttare la complessità dei meccanismi di segnalazione del cervello nel corso dei trattamenti di sviluppo per dipendenza,„ ha detto il Dott. Krystal.

Sorgente: https://www.elsevier.com/about/press-releases/research-and-journals/cocaine-addiction-traced-to-increase-in-number-of-orexin-neurons