Lo studio fornisce la maschera completa delle connessioni del cancro della virus-testa e del collo di HPV

Il papillomavirus umano (HPV) ampiamente è conosciuto per causare quasi tutti i casi di cancro cervicale. Tuttavia, non potreste sapere che HPV egualmente causa 70 per cento di cancro orofaringeo, un sottoinsieme dei cancri di collo e capi che pregiudicano la bocca, la linguetta e le tonsille. Sebbene i vaccini che proteggono dall'infezione di HPV ora siano disponibili, non sono ancora diffusi, particolarmente negli uomini, né fanno parlano al grande numero di malati di cancro corrente infettati.

I pazienti con il cancro di collo e capo causato da HPV rispondono molto diversamente ai trattamenti che quelli di cui il cancro è associato con il consumo di prodotti del tabacco. Il primo gruppo ha generalmente migliori risultati, con quasi 80 per cento dei pazienti che sopravvivono più lungamente a di 5 anni dopo la diagnosi, rispetto a soltanto 45-50 per cento per i pazienti ai cancri in relazione con il tabacco.

Per capire meglio che cosa potrebbero causare queste differenze, un gruppo degli scienziati piombo da Nevan J. Krogan, il PhD, ricercatore senior agli istituti di Gladstone, sta adottando un approccio unico mettendo a fuoco sul virus cancerogeno. Recentemente hanno mappato per la prima volta le interazioni fra tutte le proteine di HPV e proteine umane. I loro risultati sono pubblicati oggi nella scoperta del Cancro del giornale.

“Con il nostro studio, abbiamo identificato parecchie nuove interazioni della proteina che precedentemente non sono state conosciute per causare il cancro, amplianti la nostra conoscenza dei ruoli oncogeni del virus di HPV„ ha detto Krogan, che è egualmente un professore di farmacologia cellulare e molecolare a Uc San Francisco (UCSF) ed al Direttore dell'istituto quantitativo di scienze biologiche (QBI) a UCSF. “Le proteine umane abbiamo trovato che interagendo con HPV sono compresi sia virus che nei cancri in relazione con il tabacco, che i mezzi essi potrebbero essere gli obiettivi potenziali per lo sviluppo di nuove droghe o delle terapie.„

Una maschera completa che delle connessioni del Virus-Cancro

Krogan e Manon Eckhardt, PhD, uno studioso postdottorale nel suo laboratorio a Gladstone, hanno sviluppato una strategia integrata per identificare tutte le interazioni fra le proteine di HPV e le proteine umane. In primo luogo, facendo uso di un metodo chiamato spettrometria di massa, hanno scoperto complessivamente 137 interazioni fra HPV e proteine umane.

Poi, in collaborazione con il biologo di calcolo Wei Zhang, PhD, nel laboratorio di Trey Ideker, PhD, alla scuola di medicina di Uc San Diego, hanno esaminato le intere reti di ogni proteina--piuttosto che soltanto le diverse proteine--per individuare i giocatori più importanti. Egualmente hanno paragonato la loro lista delle proteine ai dati dai campioni HPV-associati del cancro pubblicati dal progetto dell'atlante del genoma del Cancro. Questo grande consorzio ha catalogato le mutazioni genetiche in tumori di vari cancri.

“Abbiamo integrato insieme questi due insiemi dei dati per ottenere uno sguardo completo alle interazioni cancerogene potenziali fra HPV e cancri di collo e capi,„ ha detto Krogan, che è co-direttore dell'iniziativa della mappa della cellula tumorale. “Questo approccio proteomic e genetico combinato ci ha fornito un modo sistematico studiare i meccanismi cellulari dirottati dai cancri virale indotti.„

Vie comuni nei Cancri Indotti HPV e In relazione con

Sovrapponendo i dati di interazione e di genomica della proteina, gli scienziati hanno scoperto che il virus di HPV mira alle stesse proteine umane che sono subite una mutazione frequentemente nei cancri in relazione con. Interessante, quelle proteine non sono subite una mutazione nei cancri HPV-positivi.

Per esempio, i loro risultati hanno riconfermato un'interazione affermata fra la proteina umana p53 e una proteina di HPV ha chiamato E6. Nei cancri HPV-negativi (quelli relativi al fumo), p53 è subito una mutazione in quasi tutti i casi. Tuttavia, la stessa proteina è subita una mutazione raramente mai in malati di cancro HPV-positivi.

“In entrambi i casi, quando p53 è inattivato, piombo a cancro,„ Eckhardt spiegato, uno dei primi autori del documento. “La differenza è che il virus di HPV trova un modo diverso di attacco della stessa proteina.„

Nei cancri in relazione con, p53 è mutato, che causa il cancro. Invece, nei cancri HPV-positivi, la proteina virale E6 interagisce con p53 e lo inattiva, con conseguente stesso cancro, ma senza la mutazione. Ciò suggerisce l'istituzione dell'infezione virale e dello sviluppo delle vie del terreno comunale dell'azione dei tumori.

“Abbiamo pensato che ci dovessero essere più proteine che possono causare il cancro essendo mutate o dirottate da HPV, in modo da abbiamo messo a punto un nuovo metodo per individuarli,„ Eckhardt aggiunto. “Il nostro studio ha evidenziato due istanze interessanti dove l'interazione di HPV e le proteine umane svolgono un ruolo nello sviluppo o nell'invasività del cancro.„

Eckhardt ha indicato che la proteina E1 di HPV interagisce con la proteina umana KEAP1, che è subita una mutazione spesso nei cancri in relazione con. Nei cancri HPV-positivi, KEAP1 non è mutato. Ma, con la sua interazione con la proteina E1, KEAP1 è inattivato, che aiuta le cellule tumorali a sopravvivere a.

I ricercatori egualmente hanno trovato che la proteina L2 di HPV, che fa parte del virus che imballa, interagisce con due proteine umane chiamate RNF20 e RNF40. Hanno dimostrato che di cancri HPV-positivi, questa interazione della proteina aumenta la capacità del tumore di spargere ed invadere le nuove parti del corpo.

Questi risultati confermano che il virus di HPV causa il cancro di collo e capo mirando alle stesse proteine che vanno storto in risposta dalle alle mutazioni indotte fumare.

Cancro e malattie infettive connettenti

Krogan ed i suoi collaboratori hanno indicato che l'interazione HPV-umana d'integrazione con i dati del genoma del tumore e mettere a fuoco sui geni che sono subiti una mutazione in tumori HPV-negativi ma HPV-non positivi, costituisce un approccio potente per identificare le proteine che serviscono da sia obiettivi virali che driver genetici di cancro.

Il lavoro degli scienziati dovrebbe stendere il fondamento per trovare le migliori opzioni terapeutiche per sia i cancri di collo e capi HPV-negativi che HPV-positivi. Inoltre, lo scopo a lungo termine di Krogan è di definire una conduttura che permetterà allo studio su molti altri cancri virale indotti, compreso quelli collegati ad epatite B e C, virus di Epstein-Barr ed adenovirus.

“La scienza può essere siloed e con questi imparziali, approcci integrati che possiamo iniziare per trovare le vie comuni fra i sistemi differenti,„ ha detto Krogan, che egualmente piombo l'iniziativa della mappa dell'agente patogeno ospite, che obiettivi per confrontare proteina e le interazioni genetiche attraverso molti agenti patogeni e per identificare le similarità. “Il nostro lavoro sta aiutando connette i punti fra cancro e le malattie infettive nei modi che non sono stati considerati mai.„

Sorgente: https://gladstone.org/about-us/press-releases/scientists-map-interactions-between-head-and-neck-cancer-and-hpv-virus