Studio: Americani più anziani poveri molto probabilmente da contare sugli opioidi di prescrizione

Fra gli Americani più anziani, il più poveri sono il più probabile da usare gli opioidi di prescrizione, secondo un'università allo studio della Buffalo che fornisce le nuove comprensioni nei contorni inesplorati della crisi dell'opioide.

Lo studio egualmente solleva le questioni importanti circa accesso alle opzioni della gestione di dolore per lo svantaggiato nel clima corrente dell'epidemia dell'opioide. “Il povero ha fatto circa il doppio confrontare la tariffa di uso dell'opioide ai gruppi più ricchi,„ dice Hanna Grol-Prokopczyk, un assistente universitario nell'instituto di sociologia di UB e l'autore dello studio. “Il povero è quei che stiano contando sproporzionatamente su questi farmaci -- e non è sempre facile affinchè loro passi ad altri modi di occuparsi del dolore cronico.„

Grol-Prokopczyk, un esperto nel dolore cronico, dice che il povero è meno in buona salute che la popolazione in genere ed avverte più dolore, ma i suoi risultati, che hanno messo a fuoco su uso prescritto, non uso improprio, degli opioidi, indicano che anche per lo stesso livello di dolore, il povero era più probabile usare gli opioidi di prescrizione.

Poca ricerca su uso dell'opioide ha messo a fuoco relativamente specificamente sugli adulti più anziani, malgrado i loro tassi alti di uso dell'opioide e di dolore cronico. Alcuno studia, senza spiegazione, esclude gli adulti oltre 65 complessivamente.

“Identificare i gruppi più commoventi dagli opioidi è importante perché ci sono rischi a lungo termine dagli opioidi anche quando usato esattamente come prescritto,„ dice. “Questi comprendono il rischio aumentato di depressione; funzione immune soppressa; e rischio aumentato di morte dalle cause all'infuori della dose eccessiva, quali gli eventi cardiovascolari e respiratori. Le polizze e le pratiche dovrebbero assicurarsi che i gruppi svantaggiati ricevano le informazioni sui rischi di opioidi ed abbiano accesso ai trattamenti alterni di dolore.„

I risultati, che compaiono nel giornale di gerontologia: Le scienze sociali, sono basate sulle risposte da 3.721 partecipante allo studio nazionalmente rappresentativo 2005-06 del farmaco da vendere su ricetta medica dello studio di pensione e di salubrità.

“Questi dati sono particolarmente utili perché sono stati riuniti durante il periodo di punta di uso dell'opioide negli Stati Uniti,„ dicono Grol-Prokopczyk. “I partecipanti egualmente auto-hanno riferito il loro livello di dolore come basso, moderato o severo ed hanno espresso i loro pareri dei farmaci da vendere su ricetta medica che stavano usando.„

La maggior parte dei partecipanti di studio hanno indicato che erano soddisfatti dell'efficacia dell'opioide. Più di 80 per cento hanno ritenuto che il farmaco fosse importante alla loro salubrità ed oltre 75 per cento ha risposto che era il migliore farmaco per la loro gestione di dolore. Più poco di 12 per cento hanno riferito gli effetti secondari sgradevoli.

Ora che il paesaggio terapeutico è cambiato di fronte all'epidemia dell'opioide e prescrizioni dell'opioide è più duro da ottenere, i fornitori di cure mediche possono invece raccomandare i trattamenti che non hanno limitato la copertura di assicurazione o copertura affatto, quali terapia fisica, la terapia comportamentistica conoscitiva, l'ipnosi o l'agopuntura.

Queste sfide spesso attuali per gli adulti più poveri che non potrebbero potere permettere le alternative o avere i mezzi per assistere alle visite della clinica che possono misurare i mesi o persino gli anni. “Alcuni ricercatori di dolore sostengono che il paese sta avvertendo simultaneamente una crisi dell'opioide e una crisi di dolore undertreated,„ dice Grol-Prokopczyk.

“Efficacemente minimizzare i rischi di opioidi mentre ancora indirizza il dolore cronico richiederà la comprensione del chi è esposto agli opioidi ed assicurandosi che tutti i gruppi possano accedere ai trattamenti alterni di dolore.„

Sorgente: http://www.buffalo.edu/news/releases/2018/09/018.html

Advertisement