La violenza di testimonianza del banco si è collegata al rischio successivo di danno psicosociale e accademico

Gli studenti che testimoniano la violenza a scuola all'età 13 sono al rischio successivo di danno psicosociale e accademico all'età 15, secondo un nuovo studio longitudinale dai ricercatori a Université de Montréal con i colleghi nel Belgio ed in Francia.

Nello studio, pubblicato oggi nel giornale di salubrità della Comunità e dell'epidemiologia, Michel Janosz del banco di UdeM di Psico-Formazione e del suo gruppo internazionale ha esaminato un gruppo stratificato di quasi 4.000 studenti della High School della Quebec. I ricercatori hanno verificato statisticamente la relazione fra la violenza di testimonianza del banco nel grado 8 e comportamento antisociale successivo (uso, delinquenza della droga), emergenza emozionale (ansia sociale, sintomi depressivi) ed adeguamento accademico (risultato, impegno del banco) nel grado 10. Egualmente hanno confrontato il contributo relativo dei moduli differenti della violenza di testimonianza del banco e li hanno confrontati ad avvertire la violenza direttamente nel lungo termine.

“Gli studi precedenti hanno sospettato che gli adolescenti che testimoniano la violenza potrebbero essere a rischio di avvertire i problemi psicologici post - traumatici, ma non potrebbero eliminare se gli studenti che mostrano gli effetti di spettatore già non stavano avendo in anticipo tali problemi,„ hanno detto Janosz celebre.

“Il gruppo della Quebec era ideale perché abbiamo avuti informazioni psicologiche sugli studenti prima della testimonianza della violenza e questa realmente fa scientifico una grande differenza in termini di rigore,„ lui è continuato. “C'era meno interferenza dai confounders e da altre spiegazioni plausibili. Più, potevamo continuare con gli studenti una coppia di anni più successivamente - un vantaggio enorme.„

Co-author aggiunto Linda Pagani, anche un professore al banco di Psico-Formazione: “C'erano parecchi messaggi netti. In primo luogo, la violenza di testimonianza del banco nel grado 8 ha predetto il danno successivo al grado 10. In secondo luogo, gli effetti di spettatore erano molto simili alla persecuzione ingiusta dalla violenza direttamente.„

Moduli differenti della violenza

Nel loro studio, i ricercatori hanno esaminato i moduli differenti della violenza. La violenza principale di testimonianza (armi fisiche di trasporto, di assalti) è stata associata con uso e la delinquenza successivi della droga. L'effetto era lo stesso per la violenza nascosta o velata (furto e vandalismo). D'altra parte, aumenti preveduti secondari di testimonianza di violenza (minacce ed insulti) nell'uso della droga, nell'ansia sociale, nei sintomi depressivi e nelle diminuzioni nell'impegno e nella partecipazione al banco.

“La maggior parte dei studenti hanno riferito la violenza di testimonianza,„ ha detto Janosz. “È chiaro che gli approcci alla prevenzione ed all'intervento dovrebbero includere le vittime e gli esecutori dei testimoni pure e mirare a tutti i moduli della violenza del banco. Naturalmente, attivamente le relazioni complementari della comunità e della famiglia rappresentano le risorse importanti per la facilitazione delle strategie facenti fronte dopo che sono esposte agli eventi associati che infliggono il danno psicologico o fisico. Questi egualmente impediscono la desensibilizzazione emozionale alla violenza che egualmente contribuisce a comportamento aggressivo nella gioventù.„

È continuato: “Crediamo che i programmi di intervento di dopo-violenza abbiano tratto giovamento da un approccio basato sulla popolazione che incoraggia e normalizza la preoccupazione per altre e l'intolleranza per mancanza di rispetto. Più d'importanza, i banchi dovrebbero cercare di autorizzare gli studenti dello spettatore che direttamente non sono non coinvolgere negli atti della violenza del banco, piuttosto che dando loro i messaggi per restare uninvolved. I banchi devono capire che la partecipazione discouraging dello studente possa essere interpretata dalla gioventù come promozione auto--centeredness a scapito di benessere della comunità. Nessuno dovrebbe ritenere impotente.„