Lo studio dà le nuove comprensioni in come le celle fanno leva GPCRs per gestire l'infiammazione

i ricevitori G-proteina-accoppiati (GPCRs) sono dappertutto nei nostri organismi. Sono incassati in nostre membrane cellulari, in cui fungono da trasduttori del segnale, permettendo che le celle rispondano ai loro ambienti esterni. Gioco di GPCRs un ruolo cruciale nella maggior parte delle funzioni biologiche, compreso la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna, la visione, l'odore, il gusto e le risposte allergiche. La disfunzione di GPCR può piombo ad una serie di malattie e molte droghe terapeutiche funzionano perché influenzano queste proteine. Eppure le basi della struttura e delle funzioni di GPCR non sono buono capite.

I ricercatori alla scuola di medicina di San Diego dell'università di California hanno disfatto le nuove comprensioni nell'influenza GPCRs delle cellule di modo e nei loro sistemi cellulari di smaltimento dei rifiuti per gestire l'infiammazione. I risultati, pubblicati il 18 settembre nei rapporti delle cellule, suggeriscono che alcune droghe di cancro attuali che inibiscono queste attività cellulari potrebbero essere repurposed per trattare l'infiammazione vascolare, che accade quando le placche di arteria-didascalia si formano nell'aterosclerosi.

“Siamo stati sorpresi scoprire che GPCRs e l'infiammazione sono influenzati dal ubiquitination -- un trattamento che precedentemente è stato pensato per tracciare soltanto le proteine per la distruzione,„ ha detto JoAnn senior Trejo autore, PhD, professore nel dipartimento di farmacologia e decano di socio degli affari della facoltà alla scuola di medicina di Uc San Diego. “Invece, abbiamo rivelato le nuove comprensioni sia nella funzione che nel ubiquitination di GPCR.„

Quando una molecola, quale una sostanza nutriente, lega ad un GPCR sull'esterno della cella, il GPCR deforma. Dall'altro lato della membrana, dentro la cella, una G-proteina si mette in bacino sul GPCR recentemente riposizionato. Secondo il tipo di segnale e di cella, quella G-proteina poi dà dei calci fuori ad una cascata degli eventi molecolari.

Trejo ed il gruppo hanno messo a fuoco sulle celle endoteliali, il tipo quella riga vasi sanguigni. In quel contesto, hanno studiato come le funzioni di GPCR sono influenzate dal ubiquitination -- un trattamento in cui gli enzimi etichettano le proteine con le piccole molecole ha chiamato il ubiquitin. Solitamente, un tag di ubiquitin dice al macchinario dei tritarifiuti delle cellule che una proteina è pronta per degradazione. Ma in questo caso, il ubiquitination ha una funzione differente.

I ricercatori hanno trovato che il GPCR accende una ligasi E3, l'enzima stesso che fa ubiquitinating, che avvia una cascata degli eventi molecolari che infine accendono un'altra proteina, p38, che a loro volta promuove l'infiammazione.

Secondo Trejo, una manciata di droghe che inibiscono ligasi di ubiquitin E3 è stata approvata da Food and Drug Administration (FDA) per il trattamento di alcuni cancri, compreso linfoma delle cellule del mantello e di mieloma multiplo e parecchi altre hanno entrato nei test clinici.

“Ma dato il grande numero di ligasi E3 nel corpo umano -- c'è fra 600 e 700 -- e le loro diverse funzioni, il numero di E3-targeting droga approvato o nei test clinici è notevolmente piccole,„ Trejo ha detto. “E questo è la prima volta le ligasi E3 sono state indicate anche per svolgere un ruolo nell'infiammazione vascolare, che estende le domande potenziali di droghe che inibiscono questi enzimi. Il campo è realmente nella sua infanzia.„

Sorgente: https://www.ucsd.edu/