Il microbiota orale dei bambini in giovane età ha potuto servire da indicatore in anticipo per l'obesità

Le traiettorie di obesità nella prima infanzia sono collegate con la composizione dei batteri orali dei bambini di due anni, suggerenti che questa understudied aspetto del microbiota di un bambino -- la raccolta dei microrganismi, compreso i batteri utili, risiedenti nella bocca -- ha potuto servire da indicatore in anticipo per l'obesità di infanzia. Uno studio che descrive i risultati compare 19 settembre nei rapporti scientifici del giornale.

“Uno in tre bambini negli Stati Uniti è di peso eccessivo o obeso,„ ha detto Kateryna Makova, professore di Pentz di biologia e l'autore senior del documento. “Se possiamo trovare gli indicatori in anticipo dell'obesità in bambini piccoli, possiamo aiutare i genitori ed i medici ad approntare le misure preventive.„

Lo studio fa parte di più grande progetto con i ricercatori e clinici al Penn State Milton S. Hershey INSIGHT chiamata centro medico, piombo da Ian Paul, professore della pediatria al centro medico e betulla di Leann, professore degli alimenti e nutrizione all'università di Georgia. La prova di COMPRENSIONE comprende quasi 300 bambini e prove se un intervento rispondente di parenting durante la vita in anticipo di un bambino può impedire lo sviluppo dell'obesità. Egualmente è destinata per identificare i fattori di rischio biologici e sociali per l'obesità.

“In questo studio, indichiamo che il microbiota orale di un bambino a due anni è collegato con la loro obesità nei loro primi due anni dopo la nascita,„ abbiamo detto Makova.

L'apparato digerente umano è riempito di diversa schiera dei microrganismi, compreso i batteri utili, che contribuiscono ad assicurare la digestione adeguata ed a supportare il sistema immunitario. Questo “microbiota„ si sposta come cambiamenti della dieta di una persona e può variare notevolmente fra le persone. La variazione in microbiota dell'intestino è stata collegata all'obesità in alcuni adulti ed adolescenti, ma la relazione potenziale fra il microbiota e l'obesità orali in bambini non era stata esplorata prima di questo studio.

“Il microbiota orale è studiato solitamente relativamente alla malattia peridentale e la malattia peridentale è stata collegata in alcuni casi all'obesità,„ ha detto Sara Craig, uno studioso postdottorale nella biologia a Penn State e primo autore del documento. “Qui, abbiamo esplorato tutte le associazioni dirette potenziali fra il microbiota e l'obesità orali del bambino. Piuttosto che semplicemente notando se un bambino era di peso eccessivo all'età di due, abbiamo usato le curve di accrescimento a partire dai loro primi due anni dopo la nascita, che fornisce una maschera più completa di come il bambino sta sviluppandosi. Questo approccio è altamente innovatore per uno studio su questo genere e potenza statistica di elasticità su maggior individuare le relazioni.„

Fra 226 bambini dalla Pensilvania centrale, il microbiota orale di quelle con obesità infantile rapida -- un forte fattore di rischio per obesità di infanzia -- era meno diverso, significando che ha contenuto meno gruppi di batteri. Questi bambini egualmente hanno avuti un più alto rapporto di Firmicutes a Bacteroidetes, due dei gruppi dei batteri più comuni trovati nel microbiota umano.

“Una persona in buona salute ha solitamente molti batteri differenti all'interno del loro microbiota dell'intestino,„ ha detto Craig. “Guide di questa le alte diversità proteggono da infiammazione o dai batteri nocivi ed è importanti per la stabilità di digestione di fronte ai cambiamenti alla dieta o all'ambiente. C'è egualmente certo bilanciamento di questi due gruppi comuni dei batteri, Firmicutes e Bacteroidetes, che tende a lavorare il più bene nelle circostanze sane normali e le rotture a quel bilanciamento potrebbero piombo al dysregulation nella digestione.„

Abbassi la diversità e più alto Firmicutes a Bacteroidetes (F: B) il rapporto in microbiota dell'intestino a volte è osservato come caratteristica degli adulti e degli adolescenti con l'obesità. Tuttavia, i ricercatori non hanno veduto una relazione di obesità con l'una o l'altra di queste misure in microbiota dell'intestino dell'due-anno-olds, suggerente che il microbiota dell'intestino non potesse completamente essere stabilito a due anni e potesse ancora subire molti cambiamenti.

“Ci sono solitamente cambi spettacolari al microbiota di una persona poichè si sviluppano durante la prima infanzia,„ hanno detto Makova. “I nostri risultati indicano che le impronte dell'obesità possono essere stabilite più presto in microbiota orale che in microbiota dell'intestino. Se possiamo confermare questo in altri gruppi di bambini fuori della Pensilvania, possiamo potere sviluppare una prova del microbiota orale che potrebbe essere utilizzata nella cura clinica per identificare i bambini che sono a rischio dell'obesità di sviluppo. Ciò è particolarmente emozionante perché i campioni orali sono più facili da verificarsi che quelli dall'intestino, che richiedono i campioni fecali.„

Interessante, l'obesità in bambini egualmente è stata collegata con diversità del microbiota orale della loro madre. Ciò ha potuto riflettere una predisposizione genetica della madre ed il bambino ad avere un simile microbiota, o la madre ed il bambino che hanno una simili dieta ed ambiente.

“Potrebbe essere una spiegazione semplice come una dieta o la genetica comune, ma potrebbe anche essere collegato con l'obesità,„ ha detto Makova. “Non sappiamo di sicuro ancora, ma se c'è un'impronta orale del microbiome collegata alla dinamica di obesità nella prima infanzia, c'è un'urgenza particolare per capirla. Ora stiamo usando le tecniche supplementari per esaminare le specie specifiche di batteri--piuttosto che i più grandi gruppi tassonomici di batteri--sia nelle madri che in bambini per vedere se le specie di batteri specifiche influenzano l'obesità ed il rischio di obesità.„