L'estrazione mineraria del cobalto nel Dott Congo cattura un alto tributo sia sui creuseurs che sull'ambiente

In passato, la domanda di cobalto è stata in aumento dovuto le sue numerose applicazioni. Per una cosa, il metallo è una componente cruciale degli Accumulatori liti-ione ricaricabili per gli smartphones e le automobili elettriche. Intorno 60% dell'offerta del cobalto del mondo viene della dalla fascia ricca di minerale del rame di Katanga, in repubblica democratica del Congo.

I ricercatori a KU Lovanio (Belgio) e l'università di Lubumbashi ora hanno indicato che l'estrazione mineraria del cobalto cattura un alto tributo sugli entrambi creuseurs - “gli zappatori„ chi lavoro nelle miniere, spesso a mano - e sull'ambiente.

La ricerca precedente da KU Lovanio e l'università di Lubumbashi (2009) già aveva trovato le alte concentrazioni di oligometalli nell'urina della gente che vive vicino alle miniere. Lo studio finalizzato di nuovo caso, pubblicato nel sostentamento economico della natura, conferma i rischi sanitari di estrazione mineraria del cobalto.

Polvere di miniera in Kasulo

I ricercatori hanno condotto uno studio finalizzato in Kasulo, una vicinanza urbana in Kolwezi, nel cuore dell'area estraente congolese. Quando il minerale metallifero del cobalto è stato scoperto sotto una delle case là, l'intera area si è trasformata in rapidamente in una miniera artigianale. Le case ora sono sparpagliate con dozzine di pozzi della miniera in cui le centinaia di creuseurs cercano per cobalto. La maggior parte dei residenti sono rimanere nell'area.

Il problema principale è la polvere - contenendo cobalto e molti altri metalli, compreso uranio - che è rilasciato durante il trattamento e le cassapanche di estrazione mineraria sulla terra.

Troppo cobalto in urina dei bambini

I ricercatori hanno raccolto il sangue ed i campioni di urina da 72 residenti di Kasulo, compreso 32 bambini. Un gruppo di controllo con una simile composizione è stato selezionato in un distretto vicino.

Secondo il professor Nemery, un medico-tossicologo al dipartimento di KU Lovanio della salute pubblica e del pronto intervento, i risultati del loro studio sono inquietanti: “I bambini che vivono nel distretto di estrazione mineraria hanno avuti dieci volte più cobalto in loro urina quanto i bambini che vivono altrove. I loro valori erano molto superiori a che cosa avremmo accettato per gli operai europei. Questo studio può essere limitato nella portata, ma i risultati sono cristallini. Le differenze non possono essere attribuite alla coincidenza.„

Effetti nocivi sulla salute pubblica e sulla società

Le conseguenze a lungo termine di questa esposizione aumentata a cobalto non sono chiare (ancora), ma il professor Nemery non è ottimista. “Il cobalto è meno tossico che altri metalli quali piombo, cadmio, o arsenico. Ma abbiamo trovato le concentrazioni aumentate di parecchi altri metalli pure. Ancora, abbiamo trovato più danno del DNA in bambini che vivono nell'area estraente che in quelli dal gruppo di controllo. Ed i risultati preliminari di uno studio in corso indicano che i bambini neonati dei minatori hanno un rischio aumentato di difetti di nascita.„

Secondo il professor Nemery, l'estrazione mineraria artigianale del cobalto causa altri problemi pure. “I giovani che cercano i contanti rapidi cominciano spesso lavorare nelle miniere, perché utile molto più come creuseurs che, per esempio, come agricoltori, che possono piombo alle penurie alimentari. E dopo che il loro lavoro arduo, molti minatori spende alcuna della loro moneta sull'alcool e sulle prostitute, ulteriore aggiunta ai problemi sociali.„

“Risolvere queste emissioni non è materia facile. Semplicemente vietare l'estrazione mineraria artigianale nel DRC non è una buona opzione perché le miniere industriali vanno solitamente molto per essere desiderate pure. Così, purtroppo, l'estrazione mineraria sostenibile del cobalto nel DRC è ancora un'utopia.„

Sorgente: https://nieuws.kuleuven.be/en/content/2018/scientists-at-ku-leuven-and-university-of-lubumbashi-reveal-hidden-cost-of-cobalt-mining-in-dr-congo