Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'uomo paralizzato riacquista la sua capacità di stare, camminare con stimolo e terapia fisica del midollo spinale

Lo stimolo e la terapia fisica del midollo spinale hanno aiutato un uomo paralizzato dal 2013 per riacquistare la sua capacità di stare e camminare con assistenza. I risultati, raggiunti in una collaborazione della ricerca fra la clinica di Mayo ed il UCLA, sono riferiti nella medicina della natura.

Con uno stimolatore impiantato acceso, l'uomo poteva fare un passo con un camminatore fronte-a ruote mentre gli istruttori hanno fornito l'assistenza occasionale. Ha fatto 113 visite di ripristino alla clinica di Mayo in un anno ed ha raggiunto le pietre miliari durante le diverse sessioni:

  • Distanza totale: 111 yarda (102 metri) -- circa la lunghezza di un campo di football americano
  • Numero totale dei punti: 331
  • Minuti totali che camminano con l'assistenza: 16 minuti
  • Velocità di punto: 13 yarde al minuto (0,20 metri al secondo)

“Che cosa questo sta insegnandoci che è che quelle reti dei neuroni sotto una lesione del midollo spinale ancora possono funzionare dopo la paralisi,„ dice Kendall Lee, M.D., Ph.D., ricercatore co-principale, neurochirurgo e Direttore dei laboratori neurali dell'assistenza tecnica della clinica di Mayo.

Nello studio, il midollo spinale dell'uomo è stato stimolato da un elettrodo impiantato, permettendo ai neuroni di ricevere il segnale che ha voluto stare o fare un passo.

“Ora penso gli inizio di vera sfida e quello sta capendo come questo è accaduto, perché è accaduto e che i pazienti risponderanno, dice Kristin Zhao, Ph.D., ricercatore co-principale e Direttore del laboratorio Assistive e ristoratore della clinica di Mayo della tecnologia.

Corrente, come misura di sicurezza, il paziente intraprende le azione soltanto sotto la supervisione del gruppo di ricerca.

Risultati iniziali

L'uomo, ora 29, ha ferito il suo midollo spinale alle vertebre toraciche in mezzo a suo indietro in un incidente di gatto delle nevi nel 2013. È stato diagnosticato con una perdita completa di funzione sotto la lesione del midollo spinale, significando lui non potrebbe muoversi o ritenere qualche cosa sotto il mezzo del suo torso.

Nello studio, che ha cominciato nel 2016, l'uomo ha partecipato a 22 settimane di terapia fisica e poi ha fatto impiantare chirurgicamente un elettrodo dal Dott. Lee ed il suo gruppo di neurochirurgia della clinica di Mayo.

L'innesto si siede nello spazio epidurale -- la parte esterna del canale spinale -- ad una posizione specifica sotto l'area danneggiata. L'elettrodo connette ad un'unità del generatore di impulsi sotto l'interfaccia dell'addome dell'uomo e comunica senza fili con un regolatore esterno. La clinica di Mayo ha ricevuto l'autorizzazione dagli Stati Uniti Food and Drug Administration ad utilizzare l'unità per una circostanza non coperta dal suo contrassegno approvato dalla FDA.

Progresso continuato

Il gruppo di ricerca poi ha provato a determinare se l'uomo potesse stare e camminare con assistenza. Durante 113 sessioni di ripristino, le impostazioni di stimolo di regolato dei ricercatori, l'assistenza dell'istruttore, il supporto del cablaggio e la velocità della pedana mobile permettere l'indipendenza di massimo dell'uomo.

La ricerca ha dimostrato che l'uomo poteva camminare sopra terra facendo uso di un camminatore fronte-a ruote ed il punto su una pedana mobile che colloca le sue armi sulle barre di sostegno per aiutare con bilanciamento. Tuttavia, quando lo stimolo era disinserito, l'uomo è rimanere paralizzato.

Nella prima settimana, il partecipante ha utilizzato un cablaggio per ridurre il suo rischio di caduta e per fornire il bilanciamento dell'ente superiore. Gli istruttori sono stati posizionati alle suoi ginocchia e cinorrodi per aiutarlo a stare, oscillare i suoi cosciotti ed a spostare il suo peso. Poiché l'uomo non ha riacquistato la sensazione, inizialmente ha utilizzato gli specchi per osservare i suoi cosciotti e gli istruttori hanno descritto la posizione, il movimento ed il bilanciamento del cosciotto. Entro la settimana 25, non ha avuto bisogno di un cablaggio e gli istruttori hanno offerto soltanto la guida occasionale. Per la fine del periodo di studio, dell'uomo imparati per usare il suo intero organismo per trasferire peso, mantenere bilanciamento ed azionare in avanti, richiedendo le indicazioni verbali minime e le occhiate periodiche ai suoi cosciotti.

Sorgente: https://newsnetwork.mayoclinic.org/discussion/spinal-cord-stimulation-physical-therapy-help-paralyzed-man-stand-walk-with-assistance/