La nuova terapia di combinazione mostra il potenziale nel trattamento dei cancri in relazione con HPV incurabili

Un vaccino tumore-specifico combinato con un inibitore immune del controllo ha restretto i tumori in un terzo dei pazienti con cancro incurabile relativo al virus di papilloma umano (HPV) in un test clinico di fase II piombo dai ricercatori al centro del Cancro di Anderson di MD dell'università del Texas e riferito in oncologia di JAMA.

“Che il tasso di risposta incoraggiante è circa due volte la tariffa ha prodotto dagli inibitori del controllo PD1 nei test clinici precedenti, in modo da questi risultati piombo a più grande, test clinici ripartiti con scelta casuale di questa combinazione,„ ha detto il ricercatore principale Glisson molto carino, M.D., professore dell'oncologia medica toracica/testa e del collo e di professore distinto fondamenta del Abell-Gancio al MD Anderson.

I vaccini specifici agli antigeni di HPV trovati sui tumori precedentemente avevano scintillato una forte risposta immunitaria, ma non hanno avuti, da soli, stato attivo contro i cancri stabiliti, Glisson ha detto.

“I vaccini stanno andando su di giri il sistema immunitario, ma il microenvironment immunosopressivo del tumore probabilmente impedisce loro di lavorare,„ Glisson ha detto. “Il nostro pensiero era che l'inibizione di PD-1 avrebbe indirizzato un meccanismo di immunosoppressione, autorizzante i linfociti T vaccino-attivati per attaccare il cancro.„

Il gruppo ha combinato il vaccino ISA101, che i peptidi importanti degli obiettivi hanno prodotto dal genotipo forte dipromozione HPV16 del virus, con nivolumab, un inibitore del controllo quell'attivazione dei blocchi di PD-1 sulle celle di T.

Dei 24 pazienti con i cancri ricorrenti di HPV16-related, 22 hanno avuti (arretrato della gola) cancro orofaringeo, uno ha avuto cancro cervicale ed uno ha avuto cancro anale.

  • Otto (33 per cento) hanno avuti una risposta del tumore, due erano completi. Tutti e otto le hanno avuti cancro orofaringeo. La durata mediana della risposta era di 10,3 mesi.
  • La sopravvivenza mediana globale era di 17,5 mesi, la sopravvivenza senza progressione era di 2,7 mesi e 70 per cento dei pazienti sono sopravvissuto a a 12 mesi.
  • Cinque degli otto radar-risponditore rimangono nella risposta.

“La sopravvivenza mediana di 17,5 mesi per questi pazienti sta promettendo e fornisce ulteriore supporto per le prove ripartite con scelta casuale che verificano il contributo di ISA101 ad inibizione PD-1,„ Glisson ha detto.

HPV causa quasi tutti i cancri cervicali ed i cancri più orofaringei, più anali, del pene, vulvari e vaginali. HPV16 e HPV18 sono i genotipi virali principali che aumentano il rischio di cancro. Dato la causa virale di questi cancri, l'immunoterapia è stata considerata un forte approccio potenziale. I ricercatori notano che tre test clinici precedenti degli inibitori PD1 da solo per i cancri in relazione con HPV ricorrenti hanno reso i tassi di risposta che variano da 16 a 22 per cento.

Due pazienti hanno avuti effetti secondari dei gradi 3 o 4 - livelli elevati degli enzimi - che li hanno richiesti di interrompere il nivolumab. Glisson ha detto che il gruppo ha osservato gli effetti secondari attesi esclusivamente dai due trattamenti, ma i ricercatori sono stati incoraggiati a non vedere segno degli effetti secondari sinergici causati tramite la combinazione.

“Che è importante poichè sviluppiamo l'immunoterapia razionale di combinazione,„ Glisson ha detto. Questo test clinico era fra il primo per combinare la vaccinazione con inibizione PD1.

I test clinici ripartiti con scelta casuale del vaccino e della combinazione anti-PD1 per cancro cervicale ed orofaringeo stanno organizzandi.

La prova a braccio unico era uno sforzo ricercatore-iniziato prodotto al MD Anderson, Glisson ha notato.

Questo studio è stato supportato dagli scatti di luna di Anderson di MD Program™, uno sforzo di collaborazione per accelerare lo sviluppo delle scoperte scientifiche negli avanzamenti clinici che salvano le vite dei pazienti e del supporto Grant del centro del Cancro di Anderson di MD dall'istituto nazionale contro il cancro (P30 CA016672). Il supporto filantropico egualmente è stato fornito dal sig. e sig.ra Charles W. Stiefel e le fondamenta del Abell-Gancio ha distinto la cattedra.

Bristol-Myers Squibb ha fornito il nivolumab ed i prodotti farmaceutici di AIZ hanno fornito al vaccino ISA101.

Sorgente: https://www.mdanderson.org/newsroom/2018/09/vaccine-anti-pd1-drug-show-promise-against-incurable-hpv-related-cancers.html