Il vaccino di promessa può fornire la nuova opzione del trattamento per i pazienti i cancri di HER2-positive

Il trattamento con un vaccino terapeutico del cancro di HER2-targeted ha fornito il vantaggio clinico a parecchi pazienti i cancri metastatici di HER2-positive che precedentemente non erano stati trattati con un HER2-targeted terapeutico, secondo i dati da un test clinico di fase I presentato alla quarta conferenza internazionale di immunoterapia del Cancro di CRI-CIMT-EATI-AACR: Traducendo scienza in sopravvivenza, tenuta 3 ottobre settembre 30-.

Fra 11 paziente evaluable che avevano ricevuto più della dose più bassa del vaccino, sei (54 per cento) ha avuto vantaggio clinico. Un paziente con cancro ovarico ha avuto una risposta completa che ha durato 89 settimane, un paziente con cancro gastroesofageo ha avuto una risposta parziale che ha durato 16 settimane e quattro pazienti (due con tumore del colon, uno con carcinoma della prostata ed uno con cancro ovarico) hanno avuti malattia stabile.

“I marescialli di immunoterapia la specificità squisita del sistema immunitario per distruggere il cancro ed alcuni tipi possono avere potenzialmente meno effetti secondari che chemioterapia tradizionale,„ ha detto Jay A. Berzofsky, il MD, il PhD, il capo del ramo vaccino al centro per ricerca sul cancro, l'istituto nazionale contro il cancro, gli istituti della sanità nazionali, Bethesda, Maryland. “Stiamo usando un approccio vaccino per generare una risposta immunitaria a HER2, che è trovato agli alti livelli sopra e determina la crescita di parecchi tipi di cancri, compreso il petto, ovarico, il polmone, colorettali e cancri gastroesofagei.

“I nostri risultati indicano che abbiamo un vaccino molto di promessa per i cancri di HER2-overexpressing,„ Berzofsky continuato. “Speriamo che l'un giorno il vaccino fornisca una nuova opzione del trattamento per i pazienti questi cancri.„

I vaccini dei pazienti sono personalizzati determinato da Berzofsky e dai colleghi che usando le loro proprie celle immuni isolate dal loro sangue. Le celle immuni sangue-derivate sono modificate in parecchi modi in laboratorio. Il prodotto finito, che è amministrato intradermicamente (fra i livelli dell'interfaccia), comprende le celle dentritiche paziente-derivate geneticamente modificate con un adenovirus per produrre le parti della proteina HER2.

Gli studi preclinici, che precedentemente sono stati pubblicati nella ricerca sul cancro del giornale di AACR, hanno indicato che questo tipo di vaccino potrebbe sradicare grande, tumori come pure metastasi stabiliti del polmone in mouse.

Nella parte di escalation della dose del test clinico di fase I, i pazienti sono stati iniettati con il vaccino sulle settimane 0, 4, 8, 16 e 24 dopo l'iscrizione nello studio. Fra i sei pazienti che hanno ricevuto la dose più bassa del vaccino, 5 milione celle dentritiche per iniezione, nessun vantaggio clinico sono state vedute. Fra il 11 paziente che hanno ricevuto 10 milione o 20 milione celle dentritiche per iniezione, sei ha avuto vantaggio clinico.

Gli effetti collaterali negativi erano principalmente le reazioni del sito iniezione che non hanno richiesto il trattamento. Nessuna cardiotossicità è stata veduta.

“Ha basato sulla sicurezza corrente e sui dati clinici del vantaggio, la dose del vaccino è stata aumentata a 40 milione celle dentritiche per iniezione e la prova si è aperta ai pazienti che precedentemente sono stati curati con un HER2-targeted terapeutico, compreso i pazienti con cancro al seno,„ ha detto Berzofsky.

“Muovendoci in avanti, vorremmo studiare se possiamo aumentare la percentuale di gente che trae giovamento dal trattamento con il vaccino combinandolo con la terapia dell'inibitore del controllo,„ lui abbiamo aggiunto.

Secondo Berzofsky, la limitazione scientifica principale dello studio è che è relativamente un piccolo, test clinico di fase I senza controllo del placebo. Tuttavia, l'approccio sufficientemente sta promettendo di autorizzare le prove supplementari.

Sorgente: https://www.aacr.org/