Fino alla metà della gente con il morbo di Alzheimer usi la droga psicotropica, ritrovamenti studiano

Fino alla metà della gente con il morbo di Alzheimer (AD) utilizzi una droga psicotropica ed una in cinque usi due o più psychotropics simultaneamente, secondo gli studi intrapresi all'università di Finlandia orientale.

L'uso psicotropico della droga era più comune fra le persone con il morbo di Alzheimer già cinque anni prima della diagnosi e la differenza alle persone di confronto senza ANNUNCIO è aumentato ai tempi della diagnosi. Quattro anni dopo la diagnosi, l'uso psicotropico della droga era tre volte più comune in persone con l'ANNUNCIO che in confronto le persone.

Delle droghe psicotropiche, l'uso degli antipsicotici era quasi otto volte più comune fra le persone con il morbo di Alzheimer che fra le persone di confronto. Non c'erano differenze nell'uso delle benzodiazepine e delle droghe riferite. L'uso almeno dello psychotropics due simultaneamente era tre volte più comune fra le persone con il morbo di Alzheimer quattro anni dopo la diagnosi. La combinazione più comune ha incluso un antideprimente insieme ad un antipsicotico o ad una benzodiazepina.

L'uso delle droghe antidemenziali prima linee, vale a dire inibitori di acetylcholinesterase, è stato associato con un rischio in diminuzione di polypharmacy psicotropico, mentre l'uso di memantina è stato associato con un rischio aumentato. I risultati sono stati pubblicati in neuropsicofarmacologia europea.

“L'uso concomitante dello psychotropics sta interessando, come gli studi precedenti hanno indicato che c'è un collegamento fra parecchi eventi avversi ed uso psicotropico della droga fra le persone più anziane e persone con demenza,„ dice il professor Sirpa Hartikainen dall'università di Finlandia orientale.

Le linee guida di cura in molti paesi raccomandano di prescrivere un inibitore di acetylcholinesterase alle persone con il morbo di Alzheimer, se non c'è controindicazione per uso.

Sorgente: http://www.uef.fi/-/psyykenlaakkeiden-paallekkaiskaytto-yleista-alzheimerin-tautia-sairastavilla?inheritRedirect=true&redirect=%2Fen%2Fetusivu