Le varianti genetiche rivelano gli obiettivi terapeutici novelli per la malattia renale cronica

Il rene fa l'imposta più doppia o persino tripla confrontata ad altri organi - estrae lo spreco, i liquidi organici dei bilanciamenti, urina dei moduli, regolamenta la pressione sanguigna e secerne gli ormoni. Dato questa complessità, quando le cose vanno male, la distruzione può seguire, causando una serie dei sintomi chiamati malattia renale cronica (CKD), che comprende la capitalizzazione, la fatica e l'ipertensione della tossina.

Studiando come le variazioni genetiche determinano l'espressione dei geni all'interno delle celle di filtrazione del rene, i ricercatori hanno trovato le nuove vie per spiegare lo sviluppo del CKD e potrebbero informare il suo trattamento, secondo uno studio piombo da Katalin Susztak, il MD, il PhD, un professore dell'Renale-Elettrolito ed ipertensione e la genetica nella scuola di medicina di Perelman all'università della Pennsylvania. Susztak ed il gruppo riferiscono ai loro risultati nella medicina della natura questa settimana.

All'inizio di quest'anno, il laboratorio di Susztak ha generato un atlante per il rene, che ha compreso una definizione molecolare novella di tutta la cella digita dentro il rene. Hanno concluso che ogni tipo distinto ha una funzione unica e non ridondante e che la disfunzione specifica è associata con i sintomi specifici nella gente con il CKD. Da questo, il gruppo ha cominciato sul percorso capire come la malattia renale si sviluppa al livello di unicellulare.

“Questo studio è il primo per esaminare i tipi specifici delle cellule e come le loro variazioni genetiche possono piombo allo sviluppo di malattia,„ Susztak ha detto.

Il CKD, una circostanza in cui i reni non possono rimuovere lo spreco, pregiudica 700 milione di persone globalmente. La prevalenza globale del CKD in America è circa 14 per cento della popolazione, secondo l'istituto nazionale del diabete e digestivo e delle malattie renali.

Il gruppo ha creato una rappresentazione del database come la variazione genetica influenza l'espressione del RNA messaggero in celle del rene. Integrando le informazioni dall'analisi genoma di ampiezza CKD CKD di associazione (GWAS) con gli approcci più specifici, i ricercatori hanno identificato i geni e le celle connessi con il CKD. Un GWAS riunisce un insieme delle variazioni per le particelle elementari del DNA per determinati geni in persone differenti per vedere se qualunque variante è associata con una malattia o un tratto.

“Nel passato, molti sforzi di GWAS hanno identificato le varianti di sequenza per il CKD, ma la base biologica di queste varianti era capita male,„ Susztak ha detto. “Dobbiamo fare più con tutte informazioni che abbiamo seduta nei database di GWAS per identificare i geni, le celle e le vie molecolari responsabili del CKD.„

Il gruppo ha trovato quel pensiero dei geni del candidato per causare il CKD--27 in tutto--più abbondantemente sono stati espressi nel tubulo prossimale del rene come analizzato dall'ordinamento unicellulare del RNA. I tubuli fa parte dei filtri fini del rene in cui le sostanze nutrienti sono riassorbite dall'urina. Da questa lista di 27 geni, inizialmente hanno messo a fuoco su un gene, la proteina DAB2 del convertitore nella via di TGF-β ed hanno trovato che è stata connessa a molti altri geni centrali alla funzione adeguata del rene.

Ulteriori esperimenti facendo uso di due tipi di modelli del mouse del CKD hanno confermato quello che diminuisce l'espressione DAB2 in tubuli protetti i mouse dal CKD. Abbassando l'espressione del gene DAB2, la via di TGF-β di citochina non ha indotto la fibrosi in una reazione curativa della ferita disorientata.

Avanzando questa conoscenza verso la clinica richiede parecchi più punti, Susztak ha detto: “Stiamo cominciando appena trovare quali molecole si sono smarrite per indurre la malattia per sviluppare le droghe per neutralizzare le molecole iperattive che danneggiano il tessuto sano.„

Sorgente: https://www.pennmedicine.org/news/news-releases/2018/october/genetic-variants-reveal-new-targets-for-chronic-kidney-disease-treatment