I livelli elevati di sforzo si sono collegati con le probabilità più basse della concezione per le donne

In America settentrionale, 20 - 25 per cento delle donne e 18 - 21 per cento degli uomini dello stress psicologico quotidiano di rapporto riproduttivo di età. Sebbene la ricerca precedente abbia suggerito che lo sforzo possa fare diminuire le probabilità della concezione, pochi studi hanno esaminato questa associazione fra le coppie dalla popolazione in genere.

Ora, un nuovo studio piombo dal banco di Boston University dei livelli elevati dei ritrovamenti dei ricercatori di salute pubblica (BUSPH) dello sforzo è associato con le probabilità più basse della concezione per le donne, ma non per gli uomini.

Lo studio è stato pubblicato nel giornale americano dell'epidemiologia.

“Sebbene questo studio definitivamente non provi che lo sforzo causa la sterilità, fornisce la prova che supporta l'integrazione della sanità mentale nell'orientamento di preconcetto e cura,„ dice lo studente di laurea Amelia Wesselink, l'autore principale di BUSPH dello studio.

I ricercatori hanno usato i dati dallo studio di gravidanza online (PRESTO), un gruppo in corso di preconcetto dei pianificatori nordamericani di gravidanza che segue le coppie per 12 mesi o fino alla gravidanza, qualunque viene in primo luogo. Per il nuovo studio, i ricercatori hanno seguito 4.769 donne e 1.272 uomini che non hanno avuti una cronologia della sterilità e non stavano provando a concepire per più di sei cicli mestruali.

I ricercatori misurati hanno percepito lo sforzo facendo uso della versione di 10 punti del disgaggio percepito di sforzo (PSS), che è destinato per valutare quanto imprevedibile, incontrollabile e sopraffacendo una persona trova le loro circostanze di vita. I punti si sono riferiti al mese passato, con cinque scelte di risposta che variano da 0 (mai) a 4 (molto spesso), fino ad un massimo di complessivamente 40, con un più alto punteggio totale che indica un di più alto livello dello sforzo percepito. Entrambi i partner hanno completato lo PSS al riferimento e le donne egualmente hanno completato lo PSS ad ogni seguito bimestrale del PRESTO. I questionari del riferimento egualmente hanno compreso un intervallo dei fattori demografici e comportamentistici, compreso la corsa/l'origine etnica, il reddito domestico, la dieta, il sonno e la frequenza di richieste.

In media, i punteggi del riferimento PSS erano circa 1 punto più alti fra le donne che gli uomini ed i punteggi medii di seguito PSS fra le donne sono rimanere equo costanti durante i 12 mesi che hanno partecipato allo studio.

I ricercatori hanno trovato che le donne con massa di PSS di almeno 25 erano 13 per cento meno probabili da concepire che le donne con i punteggi di PSS sotto 10. Questa associazione era più forte fra le donne che stavano provando a concepire per non non più di due cicli mestruali prima di unirsi PRESTO che fra le donne che stavano provando per tre o più cicli prima dell'iscrizione. L'associazione era egualmente più forte fra le donne nell'ambito di 35 anni.

I ricercatori hanno trovato che, se il collegamento fra i livelli elevati dello sforzo e le probabilità più basse della concezione è un'associazione causale, una piccola proporzione di quell'associazione potrebbe essere dovuto frequenza in diminuzione di richieste e l'irregolarità aumentata del ciclo mestruale.

I ricercatori non hanno trovato un'associazione fra il punteggio dello PSS degli uomini e la probabilità di concepimento. Tuttavia, le coppie nello studio erano circa 25 per cento meno probabili da concepire quando il punteggio dello PSS dell'uomo era sotto 10 e le donne erano 20 o più alto. Gli autori hanno scritto che questo è il primo studio per suggerire che “il disaccordo di sforzo del partner„ potesse pregiudicare la probabilità della concezione, sebbene l'individuazione fosse imprecisa e speculativa.