Il composto naturale trovato in uva può proteggere da cancro

Il cancro polmonare è il modulo più micidiale di cancro nel mondo e 80% della morte sono collegati con fumare. Oltre a controllo del tabacco, le efficaci strategie di chemoprevention quindi sono necessarie. Un gruppo degli scienziati dall'università di Ginevra (UNIGE), Svizzera, ha studiato un prodotto naturale ben noto, resveratrol, che è trovato in uva ed in vino rosso. Mentre i sui beni chemopreventive contro i cancri che pregiudicano l'apparato digerente sono stati documentati dagli studi precedenti, il resveratrol finora non ha indicato effetto sui cancri polmonari. Grazie all'amministrazione nasale, il gruppo di UNIGE hanno ottenuto i risultati molto di promessa negli studi intrapresi in mouse e descritti nei rapporti scientifici del giornale.

Abbiamo provato ad impedire il cancro polmonare indotto da un agente cancerogeno trovato nel fumo della sigaretta utilizzando il resveratrol, una molecola già ben documentata, in un modello del mouse,„ spieghiamo Muriel Cuendet, professore associato nel banco delle scienze farmaceutiche della facoltà di UNIGE di scienza. Questo studio di lunghezza 26 settimane ha contenuto quattro gruppi di mouse. Quello primo, il controllo, ha ricevuto nè l'agente cancerogeno nè il trattamento del resveratrol. Il secondo ha ricevuto soltanto l'agente cancerogeno, il terzo ha ricevuto sia l'agente cancerogeno che il trattamento ed il quarto ha ricevuto soltanto il trattamento. “Abbiamo osservato una diminuzione di 45% nel caricamento del tumore per mouse nei mouse trattati. Hanno sviluppato meno tumori e di più di piccola dimensione mouse non trattati,„ dice Muriel Cuendet. Nel confrontare i due gruppi che non sono stati esposti all'agente cancerogeno, 63% dei mouse trattati non ha sviluppato il cancro, confrontato a soltanto 12,5% dei mouse non trattati. “Il Resveratrol ha potuto quindi svolgere un ruolo preventivo contro il cancro polmonare,„ lei continua.

Questa formulazione è applicabile agli esseri umani

Tuttavia, il resveratrol non sembra adatto ad impedire il cancro polmonare: una volta ingerito, è metabolizzato e si elimina in pochi minuti e quindi non ha tempo di raggiungere i polmoni. “Ecco perché la nostra sfida era di trovare una formulazione in cui il resveratrol potrebbe essere solubilizzato in grande quantità, anche se è male solubile in acqua, per permettere l'amministrazione nasale. Questa formulazione, applicabile agli esseri umani, permette che il composto raggiunga i polmoni,„ spiega Aymeric Monteillier, uno scienziato nel banco delle scienze farmaceutiche della facoltà di UNIGE di scienza e del primo autore dello studio. La concentrazione nel resveratrol ottenuta in polmoni dopo che l'amministrazione nasale della formulazione era 22 volte più superiore a quando catturata oralmente. Il meccanismo di chemoprevention probabilmente è collegato con il apoptosis, un trattamento da cui le celle programmano la loro propria morte e da dal quale cellule tumorali sfuggono a. Il gruppo di ricerca di UNIGE ora metterà a fuoco sull'individuazione del biomarcatore che potrebbe contribuire alla selezione di gente ammissibile per il trattamento preventivo con il resveratrol.

Verso un trattamento preventivo?

Il Resveratrol è una molecola già ben nota, che è trovata negli integratori alimentari, significante che studio tossicologico non ulteriore sarebbe necessario prima della commercializzazione come trattamento preventivo. “Questa scoperta è purtroppo di poco interesse economico ai gruppi farmaceutici. La molecola è effettivamente semplice e gli studi di prevenzione del cancro e non brevettati richiedono seguito in molti anni,„ rammarico Muriel Cuendet, senza escludere lo sviluppo del trattamento preventivo in esseri umani.

Sorgente: https://www.unige.ch/communication/communiques/en/2018/un-composant-du-raisin-protege-contre-le-cancer/