Gli scienziati definiscono la nuova metodologia della valutazione del motore per i pazienti con il trauma cranico acquistato

I ricercatori da Universidad Politécnica de Madrid ed ospedale Instituto Guttman hanno sviluppato una nuova metodologia della valutazione del motore dei pazienti con il trauma cranico acquistato che migliora i modelli correnti di neurorehabilitation.

dovuto la mancanza di strumenti obiettivi di valutazione per i pazienti con il trauma cranico acquistato, un gruppo dei ricercatori da Universidad Politécnica il de Madrid (UPM) in collaborazione con l'ospedale Instituto Guttman ha definito una nuova metodologia della valutazione del motore dell'arto superiore di questo tipo di pazienti.

Questo strumento è basato su conoscenza che modella i metodi per effettuare un'analisi precisa di movimento, questo migliora non solo la sensibilità della diagnosi ma del tempo necessari per eseguire la valutazione. I ricercatori hanno verificato questo metodo paragonando i risultati alla diagnosi dei terapisti specializzati.

La valutazione del motore dell'arto superiore nei pazienti acquistati del trauma cranico è condotta solitamente con le prove cliniche soggettive. Queste prove dipendono altamente dai criteri e l'esperienza nell'esaminatore e, inoltre, là è altri fattori ambientali che possono alterare i risultati.

Secondo Mailin A. Villán Villán, un ricercatore femminile dal gruppo di telemedicina e della bioingegneria dal banco di assistenza tecnica di telecomunicazioni a UPM, “il numero aumentante dei pazienti con lesione cerebrale acquistata e la mancanza degli strumenti obiettivi standardizzati di valutazione, rende necessario lo sviluppo di nuovi metodi per modellare, quantificare e valutare il movimento dettagliato e preciso dell'arto superiore„.

Questo studio è stato effettuato dai ricercatori di UPM con uno sfondo nell'assistenza tecnica di neurorehabilitation in collaborazione con l'ospedale Institut Guttmann, un ospedale di riferimento nel ripristino completo per la gente con le inabilità dell'origine neurologica.

Per sviluppare questo strumento, i ricercatori hanno usato la conoscenza che modella i metodi connessi con l'esecuzione dei movimenti della valutazione dell'arto superiore di Fugl-Meyer. La valutazione di Fugl-Meyer fornisce un disgaggio numerico per valutare il danno del motore della gente che ha avuta un colpo.

Quindi, i ricercatori hanno sviluppato i modelli cinematografici di riferimento da usare come riferimento nell'analisi di moto patologico. Inoltre, hanno stimato la metrica per ottenere i parametri che caratterizzano il moto per vedere le differenze fra i movimenti in persone in buona salute ed in persone con il trauma cranico acquistato.

La nuova metodologia della valutazione del motore permette che noi stimiamo automaticamente un valore per ogni movimento della valutazione di Fugl-Meyer e un valore globale per tutti. Questo strumento fornisce un maggior numero delle variazioni ad una piccola scala del movimento dell'arto superiore e l'identificazione automatica dello specifico si altera dei movimenti pazienti.

Inoltre, questo strumento egualmente fornisce una quantità significativa di dati obiettivi, che non sono solitamente disponibili nella valutazione effettuata dagli specialisti, permettendo i trattamenti personali.

Gli stati di Mailin A. Villán, “il grande volume di dati redatti dallo strumento di valutazione è il grande potenziale di questa ricerca perché permette che noi capiamo lo stato della funzione di motore di ogni paziente con il più alto dettaglio che soltanto facendo uso delle prove soggettive„.

Continua, “inoltre, questo permette allo sviluppo delle nuove applicazioni dell'analisi e lo sfruttamento di dati, la progettazione terapeutica, il video di progresso della funzione di motore in pazienti e, che cosa è più, egualmente diminuisce il periodo di valutazione dei pazienti con lesione cerebrale acquistata„.

I risultati della ricerca e la guida sviluppata dello strumento migliorano il modello corrente del neurorehabilitation del motore. I metodi proposti possono aumentare l'accuratezza e la sensibilità della diagnosi e raggiungere un ripristino fisico più personale.

Sorgente: http://www.upm.es/internacional/UPM/UPM_Channel/Research_News?id=a505e2a785e36610VgnVCM10000009c7648a____&fmt=detail&prefmt=articulo