Gli scienziati di Krembil sviluppano il trattamento potenziale per fermare l'osteoartrite della spina dorsale e del ginocchio

Gli scienziati all'istituto di ricerca di Krembil hanno sviluppato un trattamento terapeutico novello che ha il potenziale di fermare l'osteoartrite della spina dorsale e del ginocchio nei sui cingoli.

Un gruppo piombo dal Dott. Mohit Kapoor, direttore di ricerca del ricercatore principale di artrite a UHN, ha pubblicato oggi i risultati negli annali delle malattie reumatiche in un documento nominato “oligonucleotidi antisenso di microRNA-181a-5p attenua l'osteoartrite nella sfaccettatura e nelle giunzioni di ginocchio.„

“Questo è importante perché non ci sono corrente droghe o trattamenti disponibili ai pazienti che possono fermare l'osteoartrite,„ dice il Dott. Kapoor, uno scienziato dell'anziano di Krembil.

L'osteoartrite è il modulo più comune dell'artrite. Pregiudica circa cinque milione canadesi ed è caratterizzata da un guasto alla cartilagine protettiva trovata in spina dorsale, mano, ginocchio e articolazioni dell'anca dell'organismo.

“I trattamenti correnti per l'osteoartrite indirizzano i sintomi, quale dolore, ma non possono fermare la progressione della malattia,„ dice il Dott. Kapoor. “Lo stampo che abbiamo esaminato è modificazione di malattia. Ha la capacità di impedire ulteriore distruzione unita sia in ginocchio che in spina dorsale.„

Utilizzando vari modelli sperimentali, compreso i modelli animali ed i campioni di tessuto umani, il gruppo di Krembil azzerato dentro su un biomarcatore, o la molecola, ha chiamato microRNA-181a-5p, che è creduto anche per causare l'infiammazione, la distruzione della cartilagine e lo svuotamento del collageno.

Facendo uso di uno stampo che consiste degli oligonucleotidi Acido-Antisenso nucleici bloccati (LNA-ASO), il gruppo poteva fermare la distruzione e proteggere la cartilagine.

“Lo stampo è basato sulla tecnologia antisenso. Quando iniettate questo stampo nelle giunzioni, blocca l'attività distruttiva causata da microRNA-181-5p e ferma la degenerazione della cartilagine,„ ha detto il Dott. Akihiro Nakamura, primo autore del documento e di un ricercatore post-dottorato nel laboratorio di Kapoor.

Oltre alla prova con i modelli animali, il gruppo di ricerca ha applicato questo approccio facendo uso delle celle e dei tessuti dai pazienti ricoverati occidentali di Toronto che hanno osteoartrite della spina dorsale e/o del ginocchio.

“La tecnologia nell'osteoartrite è nella sua infanzia, ma la ricerca ora ha intrapreso una grande azione in avanti. Se possiamo sviluppare un'iniezione sicura ed efficace per i pazienti, questa scoperta potrebbe essere un commutatore del gioco,„ ha detto il Dott. Raja Rampersaud, un chirurgo ortopedico della spina dorsale e scienziato del clinico a Toronto occidentale chi ha collaborato con il gruppo di Kapoor.

I punti seguenti per il gruppo di ricerca comprendono l'inizio degli studi, di determinazione del dosaggio adeguato e di mettere a punto della sicurezza un metodo per l'iniezione dello stampo direttamente nelle giunzioni della spina dorsale e del ginocchio.