Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Cambi nelle credenze a breve termine relative alla funzione della dopamina, manifestazioni di studio

Per la prima volta, gli scienziati hanno potuti ad attività di cervello di immagine quando la gente cambia le loro credenze a breve termine e collegare questa attività di cervello alla funzione della dopamina in esseri umani. Gli scienziati BRITANNICI hanno riflesso l'attività di cervello quando la gente ha cambiato le credenze semplici circa le cause delle loro percezioni, ma i risultati possono avere implicazioni importanti per la comprensione come il cervello supporta la formazione di credenze più generali. Questo lavoro è presentato al congresso di ECNP a Barcellona ed allo stesso tempo è pubblicato nel giornale pari-esaminato, PNAS.

Uno dei problemi più provocatori che il cervello risolve è di rappresentare esattamente l'ambiente esterno (credenze del modulo a questo proposito) e di aggiornare questa rappresentazione di fronte a nuova prova sensitiva. Il lavoro precedente, specialmente in roditori, ha identificato che la dopamina del neurotrasmettitore potrebbe partecipare a questo trattamento, comunque non c'è stato prova diretta di questa in esseri umani, parzialmente dovuto la difficoltà nella funzione di misurazione della dopamina in esseri umani.

Un gruppo di scienziati BRITANNICI ha chiesto ad un gruppo di volontari sani subire le scansioni di cervello mentre eseguiva un compito quale le ha richieste di aggiornare le credenze circa l'ambiente. Mentre il cavo Matthew Nour della ricerca (all'University College di Londra ed a re College London') ha detto:

“Formiamo le credenze circa il mondo basato sulle informazioni che otteniamo dai nostri sensi. Quando le nostre percezioni sensoriali ci sorprendono, potrebbe significare che il mondo è cambiato e questo potrebbe indurrci ad aggiornare le nostre credenze. Per esempio, se siamo detti che è esterno soleggiato e poi ci sentiamo le gocce di pioggia, quindi modifichiamo la nostra credenza. Possiamo usare la rappresentazione di cervello funzionale per studiare che cosa sta accadendo nel cervello quando la gente aggiorna le loro credenze in questo modo„.

In questo studio, i volontari sono stati chiesti di rispondere ad una serie di suoni ed immagini quale erano a volte sorprendenti e causato loro per cambiare le loro credenze circa l'ambiente di compito. Il gruppo di Nour ha usato il fMRI (imaging a risonanza magnetica funzionale, scanner di alta risoluzione del cervello simili a quelli utilizzati in ospedali) ai cambiamenti della misura nell'attività di cervello mentre queste credenze stavano cambiando ed attività anche misurata nel sistema della dopamina facendo uso delle scansioni dell'ANIMALE DOMESTICO (tomografia a emissione di positroni, che utilizza una piccola quantità di tracciante radioattivo ai ricevitori della dopamina della misura nel cervello) per riferire d'importanza l'attività di cervello alla funzione della dopamina.

Matthew Nour è continuato:
Abbiamo trovato che due aree chiave del cervello del sistema della dopamina (il mesemcefalo e lo striatum) sembrano essere più attive quando una persona aggiorna le loro credenze circa il mondo e questa attività è collegata con le misure della funzione della dopamina in queste regioni„.

Mentre gli studi precedenti avevano collegato la funzione della dopamina all'apprendimento circa le ricompense, lo studio presente è il primo direttamente per indicare che la dopamina potrebbe svolgere un più vasto ruolo nell'aggiornamento delle credenze più generalmente in esseri umani.

“Questo lavoro può avere parecchie implicazioni. Sappiamo per esempio che alcune medicine ed alcune droghe di abuso causano i cambiamenti significativi nella segnalazione della dopamina nel cervello. La cocaina e l'anfetamina, per esempio, versione della dopamina del cervello di aumento e possono causare i cambiamenti significativi nelle nostre percezioni e le credenze circa il mondo circostante. Alcuni disordini psichiatrici egualmente sono associati con la funzione anormale della dopamina. Il nostro studio mostra come la funzione della dopamina del cervello potrebbe svolgere un ruolo nella credenza che aggiorna e quindi ci aiuta a capire come le credenze anormali potrebbero sorgere in determinati stati di salute mentale e forse nella vita di tutti i giorni. „, Matthew Nour ha aggiunto.

Commentando, il professor Kamilla Miskowiak (università di Copenhaghen) ha detto:

Questo è uno studio neuroimaging interessante quei punti ad un ruolo chiave di attività della dopamina in come aggiorniamo le nostre credenze circa il mondo. Nei disordini psichiatrici gradisca la schizofrenia, problemi con l'aggiornamento delle credenze circa il mondo sembrano contribuire ai sintomi psicotici come i delirii. I risultati di questo studio quindi migliorano la nostra comprensione di come il dysregulation della dopamina in questi disordini urta sui sintomi psicotici e di perché il farmaco con gli atti su dopamina attenua questi sintomi„.

Sorgente: https://www.ecnp.eu/