Inattivazione rapida dei superbugs di MRSA facendo uso di una schiera semplice del LED

I ricercatori di Purdue University stanno provando se una versione di heme, la molecola dell'luminoso attivo responsabile del trasporto dell'ossigeno nella circolazione sanguigna, può aiutare la gente infettata con MRSA.

La ricerca è stata pubblicata nelle malattie infettive del giornale ACS della società di prodotto chimico americano a settembre.

L'organizzazione mondiale della sanità identifica MRSA come uno di circa dozzina antibiotici “superbugs„ quella posa una minaccia enorme contro le sanità.

Il WHO ha quotato lo staphylococcus aureus meticillina-resistente, o MRSA, come uno di sei agenti patogeni “prioritari„ con una minaccia imminente contro la salute pubblica. I rapporti 80,461 persone di centri per il controllo e la prevenzione delle malattie negli Stati Uniti soffrono le infezioni severe di MRSA un l'anno e 11.285 muoiono.

Chiunque può ottenere MRSA sul loro organismo dal contatto con una ferita infettata, o dividendo i punti personali quali gli asciugamani o i rasoi che sono contaminati. Tuttavia, i pazienti in ospedali sono particolarmente vulnerabili alle infezioni di MRSA.

“Le infezioni di MRSA possono causare i problemi severi per i pazienti che recuperano dalla chirurgia,„ ha detto Alexander Wei, un professore di chimica nell'istituto universitario di scienza che piombo il gruppo di ricerca. “La sfida che affrontiamo è quel MRSA risponde male agli antibiotici multipli. La terapia fotodinamica antimicrobica offre un'alternativa di promessa per il combattimento del MRSA in ferite infettate.„

La terapia fotodinamica, o PDT, comprende un composto conosciuto come un fotosensibilizzatore, che può essere attivato da indicatore luminoso visibile per uccidere le celle o i batteri malati. PDT è un metodo clinicamente provato per il combattimento del cancro ma ancora non è stato diventato per il trattamento delle infezioni di MRSA.

La scoperta allinea con la celebrazione dei salti giganti di Purdue, riconoscente gli avanzamenti globali dell'università fatti nella salubrità, la longevità e la qualità di vita come componente anniversario di Purdue del 150th. Ciò è uno dei quattro temi del festival di un anno delle idee della celebrazione, destinati per montrare Purdue come centro intellettuale che risolve le emissioni nell'ambiente.

Il fotosensibilizzatore sviluppato a Purdue è chiamato GA-PpIX ed è un analogo di heme. Ana Morales-de-Echegaray, l'assistente di ricerca del laureato del cavo sul progetto allora, scoperto che GA-PpIX potrebbe essere inghiottito su da MRSA sforza nei secondi, piombo alla loro inattivazione rapida facendo uso di una schiera semplice (LED) del diodo a emissione luminosa che è sicura da usare su interfaccia umana.

“La nostra scoperta fa parte di una convergenza sulla città universitaria per sviluppare le droghe ed ottenerle alla gente nel bisogno il più rapidamente possibile,„ Wei ha detto.

Wei ed il suo collaboratore Mohamed Seleem, un professore nell'istituto universitario di Purdue di medicina veterinaria, stanno lavorando molto attentamente con l'istituto di Purdue di infiammazione, l'immunologia e malattia infettiva e l'istituto di Purdue per la scoperta della droga per determinare se questo genere di trattamento potesse lavorare per gli animali e con altri tipi di infezioni dell'interfaccia.

La tecnologia è brevettata attraverso l'ufficio di Purdue della commercializzazione della tecnologia ed i ricercatori stanno cercando i partner per continuare a sviluppare le domande pratiche di scoperta.

Sorgente: https://www.purdue.edu/newsroom/releases/2018/Q4/purdue-researchers-hope-deadly-mrsa-superbugs-take-the-bait.html