La nutrizione ha più grande impatto positivo sulla massa e sulla resistenza dell'osso che l'esercizio

Una domanda a che gli scienziati e gli esperti in forma fisica amerebbero egualmente rispondere è se l'esercizio o la nutrizione ha un più grande impatto positivo su resistenza dell'osso.

I ricercatori dell'università del Michigan hanno esaminato il completamento e l'esercizio minerali in mouse ed hanno trovato i risultati sorprendenti--la nutrizione ha un maggior impatto sulla massa e sulla resistenza dell'osso che l'esercizio. Più ulteriormente, anche dopo che l'addestramento di esercizio interrotto, i mouse ha conservato i guadagni di resistenza dell'osso finchè hanno mangiato una dieta minerale-completata.

“La dieta minerale-completata più a lungo termine piombo non solo agli aumenti nella massa e nella resistenza dell'osso, ma la capacità di mantenere quegli aumenti anche dopo scender dal trenoe,„ ha detto David Kohn, un professore di U-M nei banchi dell'odontoiatria e costruire. “Questo è stato fatto in mouse, ma se pensate alla progressione agli esseri umani, nella dieta è più facile affinchè qualcuno continui mentre ottengono più vecchi e smettono di esercitarsi, piuttosto che la continuazione dell'esercizio stessa.„

La seconda individuazione importante è che la dieta da solo ha effetti benefici sull'osso, anche senza esercitarsi. Questo Kohn sorpreso, che ha invitare l'esercizio con una dieta normale per rifornire i maggiori aumenti di combustibile della resistenza dell'osso, ma quello non era il caso.

“I dati suggeriscono che il consumo a lungo termine della dieta minerale-completata potrebbe essere utile nell'impedire la perdita di osso e la resistenza con l'età, anche se non fate l'addestramento di esercizio,„ lui ha detto.

La combinazione dei due amplia l'effetto.

La maggior parte degli altri studi esaminano gli effetti di aumento del calcio dietetico, Kohn ha detto. Lo studio di U-M hanno aumentato il calcio ed il fosforoso ed hanno trovato i vantaggi ad aumentare entrambi.

Ciò non è di suggerire che la gente si esaurisca e compri i supplementi del fosforo e del calcio, Kohn ha detto. I risultati non traducono direttamente dai mouse agli esseri umani, ma danno a ricercatori un posto concettuale per cominciare.

Ha saputo che gli esseri umani raggiungono la massa di punta dell'osso nel loro inizio degli anni 20 e dopo che diminuisce. La domanda si trasforma in come massimizzare la quantità di osso quando giovani, di modo che quando i declini cominciano, la gente comincia da una migliore posizione, Kohn ha detto.

Oltre alla massa ed alla resistenza dell'osso di prova, Kohn ed i colleghi hanno eseguito una batteria piena delle valutazioni meccaniche sull'osso, che è importante perché la quantità di osso sempre non sottopone a operazioni di disgaggio con o non predice la qualità meccanica del tessuto.

Hanno collaudato i mouse dopo otto settimane di addestramento ed hanno completato la dieta o la dieta normale e poi dopo otto settimane di scender dal trenoe.