L'induzione elettiva di lavoro a 39 settimane può essere opzione utile per le donne ed i loro bambini

Mentre la prevalenza delle complicazioni materne e fetali aumenta con la gravidanza d'avanzamento oltre 39 settimane, l'induzione di lavoro a 39 settimane è stata proposta come mezzi per assicurare la salubrità materna e neonata ottimale. Un ultrasuono nell'analisi di ginecologia & dell'ostetricia dei dati da cinque ha ripartito le probabilità sulle prove controllate ha trovato che l'induzione elettiva di lavoro nella gravidanza semplice di unico nato a partire la gestazione di 39 settimane' non è associata con le più alte tariffe delle complicazioni e, infatti, non può diminuire il rischio di sezione cesarean, di malattia ipertesa della gravidanza e di esigenza di supporto respiratorio in neonati.

“Ora abbiamo abbastanza dati dalle gravidanze semplici di unico nato per supportare l'individuazione che l'induzione di lavoro dalla gestazione di 39 settimane sembra una cassaforte e un'opzione potenzialmente utile per le donne,„ abbiamo detto il Dott. Alexandros Sotiriadis dell'autore principale, dell'università di Aristotele di Salonicco, in Grecia. “Prima che intraprendere l'induzione di lavoro nelle gravidanze a basso rischio, donne debba essere informata che può piombo ad un trattamento prolungato e più doloroso che il lavoro spontaneo. I servizi di maternità egualmente dovranno considerare l'impatto di induzione di lavoro diffusa sull'assunzione di personale e la capacità dei reparti di lavoro.„