Il sistema nervoso autonomo direttamente gestisce la proliferazione di cellula staminale, manifestazioni di studio

Le cellule staminali somatiche sono cavalli di lavoro microscopici, rigeneranti costantemente le celle in tutto l'organismo: peli ed il rivestimento dell'intestino, per esempio. Ed ai neuroscenziati dell'università dell'Illinois, rappresentano il potenziale non sfruttato.

“Se potessimo trovare un modo mirare e gestire alla proliferazione di cellula staminale nell'organismo, ci potrebbero essere vantaggi medici potenziali, compreso spegnere la proliferazione delle cellule staminali del cancro o l'induzione della proliferazione delle cellule staminali somatiche in cui vogliamo coltivare il tessuto,„ dicono Elizabeth Davis, ricercatore di laurea nel programma della neuroscienza a U della I e autore principale di uno studio che dimostra, per la prima volta, che la proliferazione di cellula staminale è direttamente controllata dal sistema nervoso autonomo (ANS).

La American National Standard gestisce tutte le nostre funzioni incoscienti: respirazione, flusso sanguigno, digestione, e così via. Le sue due reti principali delle fibre nervose allontanate dal cervello attraverso l'intero organismo, con i neuroni che raggiungono in quasi ogni organo. Questi prodotti chimici della versione dei neuroni hanno chiamato i neurotrasmettitori, che possono pregiudicare direttamente o indirettamente le cellule bersaglio.

Quando i neurotrasmettitori legano ai ricevitori nelle membrane delle celle sicure, suscitano una risposta diretta all'interno della cella. Ma i cambiamenti in celle possono anche accadere whenneurotransmitters inducono uno stato generale di infiammazione o alterano il flusso sanguigno, un itinerario indiretto di atto per la American National Standard.

Prima dello studio di Davis, che è pubblicato nei rapporti fisiologici, gli scienziati avevano sospettato che la American National Standard è stata compresa nella proliferazione di cellula staminale, ma non hanno saputo se la relazione fosse diretta o indiretta. Una relazione diretta ha potuto avere maggiori implicazioni affinchè gli interventi della droga tratti le condizioni mediche.

“Se voleste cambiare il potenziale di rigenerazione di un organo, per esempio, non dovreste stimolare o sopprimere l'attività di quei neuroni. Invece, potreste capire appena che neurotrasmettitori stanno gestendo la proliferazione e poi ottenere quel prodotto chimico a quelle cellule staminali con la consegna mirata a della droga,„ dite Megan Dailey, assistente universitario nel dipartimento delle zootecnica a U della I e co-author sul documento.

Per caratterizzare la relazione, i ricercatori hanno messo a fuoco sulle cellule staminali nel rivestimento intestinale, o sull'epitelio, in mouse. Hanno trovato non solo che le cellule staminali hanno avute ricevitori per i neurotrasmettitori di American National Standard, ma egualmente i neurotrasmettitori hanno cambiato il comportamento delle celle - appena che cosa avrebbero pensato vedere per una relazione diretta.

“Abbiamo saputo che i nervi della American National Standard hanno entr inare vicino contatto con le celle dell'epitelio intestinale, compreso le cellule staminali, ma non abbiamo saputo se i neurotrasmettitori potessero legare alle cellule staminali. Quando abbiamo isolato le cellule staminali e trovato c'erano realmente ricevitori del neurotrasmettitore di American National Standard, abbiamo trovato quel pezzo mancante,„ Davis dice.

Per dimostrare che il comportamento della cellula staminale stava cambiando come conseguenza di stimolo di American National Standard, i ricercatori hanno coltivato le celle epiteliali intestinali in laboratorio e le hanno esposte agli alti livelli di due neurotrasmettitori, noradrenalina ed acetilcoline. La noradrenalina è un neurotrasmettitore importante del sistema nervoso simpatico, o “del ramo di volo o di lotta„ della American National Standard, mentre l'acetilcolina è prodotta dal sistema nervoso parasimpatico, o “del ramo della raccolta e di resto„.

“Quando abbiamo simulato l'attivazione dell'uno o l'altro di quei sistemi, abbiamo veduto una diminuzione nella proliferazione di cellula staminale,„ Dailey dice.

Suggerisce che l'organismo possa evitare mettere l'energia nella fabbricazione delle celle nuove quando il sistema di volo o di lotta è attivo. Invece, ragiona, quell'energia è necessaria fare una fuga rapida. I momenti di punta di riposo e della raccolta non possono essere il meglio per la fabbricazione delle celle nuove, l'una o l'altra, perché quando l'alimento sta entrando, i trattamenti cellulari relativi a digestione possono creare i radicali liberi che possono danneggiare le nuove celle.

Sebbene la ricerca metta a fuoco sull'epitelio intestinale, Davis e Dailey sospettano che la American National Standard è direttamente proliferazione di cellula staminale gestente in altre parti del corpo, pure. Infatti, recentemente hanno pubblicato un altro documento, pubblicato nel giornale americano della fisiologia, dimostrante il fondatezza di più vasto fenomeno facendo uso delle bugne multiple da altri studi.

“In neuroscienza, la gente non vedi la American National Standard come appariscente o emozionante, ma questi nervi stanno raggiungendo tante celle nell'organismo, compreso le cellule staminali,„ Davis dice. “Perché quei nervi comunicherebbero con le cellule staminali se non stessero facendo nulla? Che cosa se c'è questa grande, idea emozionante che potremmo usare il sistema nervoso per gestire le cellule staminali?„

Dailey aggiunge, “La American National Standard non è gestita da sè - ha gestito dal cervello e dal sistema nervoso centrale. Pensiamo che il cervello stia gestendo la rigenerazione di tutti questi tessuti con la American National Standard. Ma quello alleva una più grande maschera. Per le persone sotto la depressione severa o PTSD, per esempio, vedete la degenerazione di alcuni dei loro organi. Ha potuto essere un certo ordinamento di effetto in relazione con lo sforzo con la American National Standard che fa diminuire il potenziale a ricupero degli organi. Sulla base dei nostri risultati, assomiglia a là potrebbe essere un effetto diretto.„

Sorgente: http://news.aces.illinois.edu/news/illinois-scientists-find-stem-cell-proliferation-controlled-directly-nervous-system