Tecnica di spettroscopia di vicino infrarosso per la valutazione accurata delle lesioni chondral

L'osteoartrite è una malattia rendente non valida caratterizzata da dolore unito e da mobilità limitata, pregiudicanti particolarmente gli anziani. La malattia progredisce generalmente lentamente, anche durante le decadi. L'osteoartrite post - traumatica, tuttavia, pregiudica la gente di tutte le età ed è iniziata tramite il trauma unito, per esempio, come conseguenza della caduta. La malattia è più prevalente in giunzioni d'articolazione, quale il ginocchio.

La sonda artroscopica novella in una giunzione di ginocchio equina in vivo con il suggerimento della sonda in contatto con la superficie della cartilagine (inserzione). Fotografo: Sarin di Jaakko

Sebbene nessuna maturazione corrente esista per l'osteoartrite, l'individuazione tempestiva delle lesioni della cartilagine potrebbe permettere a fermare la progressione di malattia attraverso i mezzi farmacologici o chirurgici. Convenzionalmente, la salubrità unita è diagnosticata ha basato sui sintomi dei pazienti, mobilità unita e, a richiesta, con i raggi x e l'imaging a risonanza magnetica. Sulla base di questi esami, l'ambulatorio unito della riparazione può essere eseguito durante il arthroscopy. La decisione sull'opzione ottimale del trattamento è presa durante l'ambulatorio, in cui la salubrità unita è valutata visivamente e palpando la superficie della cartilagine con un amo metallico. Queste tecniche dipendono soggettive e dall'esperienza dei chirurghi e possono, quindi, influenzare il risultato del trattamento.

Una sonda spettroscopica di vicino infrarosso artroscopico per la valutazione di cartilagine articolare e l'osso subchondral strutturano e la composizione è stata sviluppata come componente di una tesi di PhD all'università di Finlandia orientale. La sonda permette alla rilevazione migliorata delle lesioni della cartilagine come pure alla valutazione dell'integrità del tessuto circostante. La disponibilità di informazioni complete sulla salubrità dei tessuti uniti ha potuto migliorare sostanzialmente il risultato del trattamento di intervento artroscopico.

Precedentemente, la tecnica della spettroscopia di vicino infrarosso è stata utilizzata dentro, per esempio, la valutazione di qualità del granulo, ma le sue applicazioni cliniche è ancora rare. Tuttavia, l'applicazione clinica della tecnica ora è grazie possibili a migliore disponibilità di potenza di calcolo con i metodi modellanti matematici avanzati, quali le reti neurali. Con questi metodi, la relazione fra l'assorbimento dell'indicatore luminoso di vicino infrarosso ed i beni del tessuto può essere risoluta. Ciò permette alla determinazione affidabile di rigidezza articolare della cartilagine e di densità minerale ossea subchondral - i cambiamenti in questi beni del tessuto sono indicatori prognostici dell'osteoartrite.

Poiché la spettroscopia di vicino infrarosso non è ottimale per la rappresentazione dei tessuti, tecniche di rappresentazione arthroscopically applicabili, quali tomografia della coerenza e la rappresentazione ottiche di ultrasuono, egualmente sono stati utilizzati nello studio. Queste tecniche precedentemente si sono applicate nella rappresentazione intravascolare tramite di 1 cateteri specializzati di millimetro diametro, che sono quindi ben adattati per le cavità articolari dello stretto della rappresentazione. Lo studio ha paragonato l'affidabilità di queste tecniche per la valutazione delle lesioni chondral a quella della valutazione artroscopica convenzionale.

La tomografia ottica della coerenza era superiore alla rappresentazione convenzionale di ultrasuono e di arthroscopy. Contrariamente alla valutazione artroscopica convenzionale, la tomografia della coerenza e la rappresentazione ottiche di ultrasuono forniscono informazioni sulle strutture interne di cartilagine e permettono, per esempio, alla rilevazione della separazione della cartilagine dall'osso subchondral.„

Il sarin di Jaakko del ricercatore dall'università di Finlandia orientale spiega.

Sorgente: http://www.uef.fi/-/accurate-evaluation-of-chondral-injuries-by-near-infrared-spectroscopy