Un nuovo approccio identificato per gestire il virus di Zika, dengue

Le zanzare sono gli animali più micidiali del mondo, mortali migliaia di gente e causanti ogni anno milioni di malattie. Per potere riprodurrsi e per stare bene agli efficaci portafili di malattia, le zanzare devono in primo luogo raggiungere la dimensione corporea ottimale e lo stato nutrizionale.

Una coppia i ricercatori all'università di California, riva del fiume, è riuscito a usando CRISPR-Cas9, uno strumento potente per l'alterazione delle sequenze del DNA e la modificazione della funzione del gene, per fare diminuire la dimensione corporea della zanzara, muovente la ricerca un punto più vicino ad eliminare le zanzare che portano le dengue ed il virus di Zika.

I ricercatori sono riuscito a posporre lo sviluppo della zanzara, l'accorciamento della durata della vita dell'animale, il ritardo dello sviluppo dell'uovo e la diminuzione della capitalizzazione grassa.

Alexander Raikhel, un professore distinto di entomologia e Lin Ling, uno studioso postdottorale che lavora con Raikhel, CRISPR-Cas9 usato per interrompere il ricevitore Aa5HT2B della serotonina nelle zanzare di aegypti dell'Aedes, i vettori di dengue, febbre gialla ed il virus di Zika.

“Aa5HT2B gestisce i peptidi del tipo di insulina,„ Raikhel ha detto. “Potevamo scoprire i ruoli differenti che questi peptidi svolgono nella dimensione corporea e nel metabolismo gestenti ed interrompiamo il gene connesso con questo ricevitore.„

Il gruppo ha compiuto questo, Raikhel ha detto, scoprendo una via molecolare chiave determinante la dimensione corporea ed il metabolismo della zanzara.

“Le zanzare di di piccola dimensione con le risorse grasse diminuite maturano più successivamente e vite di scarsità in tensione di quanto zanzare nonmodified,„ ha detto. “Così, queste zanzare geneticamente costruite hanno la capacità e capacità riproduttive basse di trasmettere gli agenti patogeni di malattia. Queste funzionalità delle zanzare mutanti CRISR-Cas9 possono essere sfruttate per sviluppare gli approcci novelli di controllo della zanzara. Molte sfide rimangono sulla strada, tuttavia, verso il raggiungimento del questo scopo.„

I risultati di studio compaiono negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze.

Raikhel, la presidenza presidenziale del UC ed il MIR Mulla hanno dotato la presidenza nel dipartimento dell'entomologia ed in un membro dell'Accademia nazionale delle scienze, spiegato che le zanzare femminili ditrasmissione richiedono un pasto di sangue vertebrato di produrre le loro uova perché lo sviluppo dell'uovo accade solo dopo che un cambiamento di dieta da nettare ricco in carboidrati a sangue vertebrato ricco in proteine.

Il sangue che alimenta, Raikhel ha aggiunto, amplifica la concentrazione nella serotonina ed aumenta il livello del ricevitore Aa5HT2B della serotonina “nell'grasso-organismo,„ l'analogo dell'insetto di fegato vertebrato e tessuto adiposo. Un obiettivo per gli ormoni, l'grasso-organismo è il sensore nutriente principale in insetti. Collega lo stato, il metabolismo e la crescita nutrizionali.

“Il nostro studio fornisce per la prima volta un collegamento -- il ricevitore Aa5HT2B della serotonina -- fra alimentare di sangue e la segnalazione della serotonina che è specifica all'grasso-organismo,„ ha detto. “Aa5HT2B media l'atto della serotonina. Finora, i meccanismi di atto della serotonina specifici all'grasso-organismo erano capiti male. La comprensione dei meccanismi regolatori che sono alla base della determinazione della dimensione corporea e del metabolismo è importante per sviluppare gli approcci novelli alle popolazioni della zanzara di controllo ed alle malattie che portano.„

Una domanda importante per ulteriore ricerca è come la modifica del gene CRISPR-Cas9 potrebbe essere introdotta nella popolazione selvaggia della zanzara.

“Questo problema è un argomento della ricerca intensa in altri laboratori,„ Raikhel ha detto. “a UCR, stiamo continuando i nostri sforzi nell'identificazione degli altri trattamenti chiave importanti per lo sviluppo della zanzara che potrebbe essere sfruttato per controllo della zanzara.„

Sorgente: https://news.ucr.edu/articles/2018/10/17/researchers-identify-new-approach-controlling-dengue-fever-and-zika-virus