Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La terapia di manutenzione con olaparib migliora la sopravvivenza senza progressione in malati di cancro ovarici avanzati

Terapia biennale di manutenzione con olaparib, un inibitore di PARP (poli polimerasi del ribosio di ADP), olaparib, piombo ad un miglioramento nella sopravvivenza senza progressione in pazienti recentemente (PFS) diagnosticati con cancro ovarico avanzato e un BRCA1 o 2 ad una mutazione sostanziale e senza precedenti, risultati dalla manifestazione di prova SOLO-1 di fase 3.

“Il PFS mediano per i pazienti che hanno ricevuto il placebo era di soltanto 13,8 mesi mentre il PFS mediano affinchè coloro che ha ricevuto il olaparib non è stato raggiunto ma sguardi fossero circa tre anni più di lunghezza del gruppo del placebo (ora era 0,30; Ci di 95%: 0,23, 0,41; p<0.0001),„ ha riferito il Dott. Kathleen Moore, il professore associato al centro del Cancro di Stephenson, università di Oklahoma, Stati Uniti, presentanti i risultati al congresso 2018 di ESMO.

“Mentre è troppo in anticipo per dire se abbiamo urtato la frazione delle donne che potrebbero essere essiccate con la loro terapia di prima linea, il fatto che è stimato che più di 50% delle donne sul braccio del olaparib fosse ancora la progressione libera a quattro anni rispetto a soltanto 11% per placebo parlasse a questa speranza,„ ha rilevato. “I risultati di SOLO-1 annunziano una nuova era nel trattamento per le donne diagnosticate con cancro ovarico avanzato che portano una mutazione di BRCA (amutationin l'uno o l'altro dei geni BRCA1 e BRCA2). Questo studio dimostra un miglioramento eccezionale in PFS sopra placebo che è anche dopo che il olaparib è interrotto a due anni,„ Moore aggiunto mantenuto.

SOLO-1 è il primo, prova alla cieca, terapia di valutazione di manutenzione del olaparib del fronte di fase 3 ripartiti le probabilità su e futuri dopo alla la chemioterapia basata a platino nel cancro ovarico avanzato recentemente diagnosticato (fase III-IV di FIGO) con una mutazione di BRCA. “Fornisce il primo grande gruppo di dati dei risultati futuro raccolti per questa popolazione delle donne,„ ha detto Moore.

Complessivamente 391 paziente con l'alto grado sieroso o il cancro ovarico del endometrioid che erano nella risposta completa o parziale clinica dopo che la chemioterapia entrando nello studio, è stata ripartita con scelta casuale, il 2:1, a mg BD (n=260) delle compresse 300 del olaparib o a placebo (n=131) per due anni. Il punto finale primario era PFS ricercatore-valutato da casualizzazione. I risultati secondari hanno incluso PFS2, che era tempo da casualizzazione al secondo evento che di progressione un paziente potrebbe sperimentare; sopravvivenza globale; e qualità di vita. Seguito mediano era di 41 mese.

PFS2 è rimanere migliorato significativamente fra i pazienti che avevano ricevuto la manutenzione del olaparib con un PFS2 mediano di 41,9 mesi per placebo contro la mediana non raggiunta per il gruppo del olaparib (ora: 0,50; 95%CI: 0,35, 0,72; p=0.0002).

Le tossicità del grado più comuni ≥3 con olaparib erano l'anemia (22%) e la neutropenia (8%). Non c'era cambiamento clinicamente pertinente nella qualità di vita fra i gruppi e dosare è stato tollerato bene con soltanto 12% dei pazienti che interrompono il olaparib dovuto la tossicità e non la progressione di malattia. Ancora, non c'era detrimento a qualità di vita.

“Questi sono risultati eccezionali in una regolazione di peggioramento di malattia. Non solo era il olaparib efficace ma egualmente è stato indicato per essere tollerato bene,„ ha detto prof. Isabelle Razza-Coquard, da Université Claude Bernard Lione il Est, Lione, Francia, commentante i risultati per ESMO. “I risultati promettono di cambiare la pratica in questo sottogruppo di pazienti con una mutazione di BRCA.„

“Ora, due domande rimangono. Possiamo ampliare questo vantaggio ai serouscarcinomas del allhigh-grado? Esaminando i risultati attuali nella ricaduta con manutenzione dell'inibitore di PARP in tutti i chi arriva, possiamo prevedere i risultati eccellenti per tutti i pazienti con l'alto grado sieroso o il carcinoma ovarico del endometrioid,„ Razza-Coquard aggiunta. “Inoltre, che cosa è la migliore terapia di manutenzione? La prima riga terapia di standard in molti paesi è la chemioterapia più manutenzione del bevacizumab per la maggior parte della malattia avanzata, ma la domanda rimane se la manutenzione con olaparib solo, o congiuntamente a bevacizumab è preferibile. La prova di PAOLA 1 fornirà le certe informazioni e probabilmente sarà l'anno prossimo disponibile.„