Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I risultati di studio hanno potuto fissare il nuovo livello di cura per cancro anale avanzato

Un nuovo approccio a trattare il cancro anale avanzato è più sicuro e più efficace del trattamento corrente più ampiamente usato, secondo il test clinico ripartito con scelta casuale mai visto in questo gruppo di pazienti.

Intorno a 1,300 persone sono diagnosticati ogni anno con cancro anale nel Regno Unito e questo numero sta aumentando vicino intorno tre per cento all'anno. dovuto le piccole popolazioni pazienti, c'è prova molto limitata per guidare le decisioni del trattamento ed il consenso internazionale fra i clinici sta mancando di. I risultati da questo studio fisseranno un nuovo livello di cura per questo tipo raro di cancro.

L'internazionale ha ripartito le probabilità sulla sperimentazione di fase II, piombo dalla fiducia reale delle fondamenta di Marsden NHS ed ha presentato oggi (lunedì 22 ottobre) alla società europea per il congresso medico dell'oncologia (ESMO) 2018, dati analizzati da 91 paziente in quattro paesi, compreso il Regno Unito, la Norvegia, gli Stati Uniti e l'Australia.

I ricercatori hanno trovato che una combinazione della chemioterapia di carboplatino e di Paclitaxel - che soprattutto è usato per trattare altri cancri, compreso ovarico, l'utero ed il cancro polmonare - migliore camice eseguito ha paragonato al trattamento di chemioterapia a Cisplatin ed a fluorouracil 5.

Nella prova, firmata dall'iniziativa rara internazionale del Cancro (IRCI), il carboplatino e Paclitaxel hanno eseguito meglio entrambi in termini di tassi di sopravvivenza e sicurezza. Finora, quando il cancro anale si era sparso o ritornato dopo il trattamento, medici avevano considerato Cisplatin e 5 fluorouracil come l'opzione prima linea preferita del trattamento.

Studi il Dott. Sheela Rao, oncologo medico del Capo-Ricercatore del consulente al Marsden reale, ha detto: “I risultati di questo studio immediatamente cambieranno la cura paziente. Mentre il trattamento con Cisplatin e fluorouracil 5 generalmente è stato considerato un'opzione ragionevole per cancro anale avanzato, ora sappiamo che il carboplatino e il paclitaxel è più efficaci e tollerati meglio. Nel nostro studio, questi pazienti hanno vissuto sette mesi di camice più di lunghezza.

“Intorno 30 per cento della gente con cancro anale svilupperanno la malattia avanzata che non può essere trattata chirurgicamente e tutti questi pazienti sono ammissibili ricevere questa combinazione della chemioterapia.„

Il professor David Sebag-Montefiore, un co-author di studio ed esperto in cancro anale BRITANNICO di ricerca sul cancro, ha detto: “Realizzare i progressi nei cancri rari è incredibilmente difficile, in modo da è molto emozionante vedere questi risultati che, a mio parere, sono cambiamento di pratica. Questa ricerca importante informa entrambi i pazienti ed i loro gruppi del cancro che la combinazione del carboplatino e del paclitaxel delle droghe della chemioterapia dovrebbe essere prima riga il trattamento per cancro anale avanzato.

“Questo studio egualmente mostra il vantaggio di collaborazione internazionale all'interno dell'iniziativa rara internazionale del Cancro (IRCI) - può consegnare i risultati nelle malattie rare che i paesi individuali non possono raggiungere da sè.„

Il professor David Cunningham, Direttore del centro di ricerca biomedico di NIHR al Marsden reale e l'istituto di ricerca sul cancro, Londra, ha detto: “Questi risultati fissano un nuovo livello di cura ed evidenziano l'importanza di collaborazione internazionale per gli avanzamenti nel trattamento dei cancri rari. Ora abbiamo la spina dorsale per le prove future nei trattamenti novelli per cancro anale avanzato, compreso immunoterapia.„