Fattori biologici non responsabili delle differenze razziali nell'incidenza colorettale del cancro

Un esame e una meta-analisi sistematici dal Regenstrief istituiscono e la scuola di medicina di Indiana University ha trovato che, malgrado il più alti incidenza e tasso di mortalità di cancro colorettale nei nero, nessuna differenza esiste nella prevalenza globale dei polipi avanzati e precancerosi fra i nero di medio-rischio e dei bianchi che hanno subito una colonoscopia della selezione. Questi risultati suggeriscono che l'età a cui cominciare a schermare non debba differire abbia basato sulla corsa, se tutti i altri fattori -- accedi a alla schermatura, in particolare -- sia simile.

I polipi precancerosi avanzati sono le lesioni del precursore per la maggior parte dei cancri colorettali, il terzo la maggior parte del cancro comune e la causa secondo principale della morte del cancro negli Stati Uniti fra tutti i razziale e gruppi etnici. Tuttavia, secondo gli Stati Uniti concentra per controllo di malattie, milioni di persone negli Stati Uniti non stanno ottenendo schermato per tumore del colon.

Poichè le differenze nell'incidenza e nella mortalità colorettali dei cancri non sono dovuto i fattori biologici, le differenze nell'accesso a o nella comprensione di selezione per la malattia sembra rappresentare il più alti incidenza e tassi di mortalità nei nero.

“I nostri risultati supportano l'eliminazione della differenza corrente dell'età tramite la corsa e medio-rischio d'inizio che scherma all'età 50 indipendentemente dalla corsa,„ ha detto Thomas F. Imperiale, M.D., l'istituto di Regenstrief che piombo lo studio. “Dobbiamo assicurarci che schermare sia prontamente accessibile a tutte le persone 50 anni e più vecchi e che considera i loro diversi fattori di rischio e preferenze.

“Identificando la similarità del rischio fra i nero ed i bianchi questo studio evidenzia l'importanza del miglioramento della formazione circa accesso a e la comprensione della selezione di tumore del colon nella comunità nera.„

A causa di più alti incidenza e tassi di mortalità nei nero, la raccomandazione corrente dell'istituto universitario americano della gastroenterologia e la forza convenzionale della Multi-Società degli Stati Uniti su Cancro colorettale raccomandano l'inizio colorettale dello screening dei tumori a 45 anni per i nero di medio-rischio, mentre l'istituto universitario americano dei medici raccomanda di cominciare all'età 40, cinque - dieci anni più in anticipo di per i non nero.

“La raccomandazione americana recente dell'associazione del cancro abbassare l'età per cominciare a schermare a 45 anni può pregiudicare l'impatto dei nostri risultati di studio, sebbene se questa nuova raccomandazione sia seguita sia incerto,„ il Dott. Imperiale ha detto. “Se la raccomandazione di ACS non è accettato buono dai fornitori e dai pazienti, il nostro studio ha il potenziale di cambiare la pratica per il migliore fornendo la prova stata necessaria per rendere le linee guida della selezione più costanti.

“Inoltre vedo il potenziale del nostro studio che contribuisce al miglioramento sia di risparmio di temi della selezione che del bilanciamento dei vantaggi ed ai rischi di selezione per i nero.„

Il nuovo studio ha esaminato ed analizzato i dati più di del rischio medio 300.000 per i cancri colorettali negli uomini ed in donne come riportato negli studi pubblicati fra 2010 e 2017.

Sorgente: https://www.regenstrief.org/