Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio confronta le strategie di programmazione utilizzate in defibrillatori cardiaci impiantati

La morte cardiaca improvvisa è una causa comune della morte in pazienti con la malattia di cuore congenita o acquistata. Un defibrillatore cardiaco impiantato (ICD) può efficacemente mettere un arresto a tutta l'aritmia cardiaca di fondo. In uno studio d'osservazione a lungo termine che fa partecipare 1.500 pazienti, i ricercatori dal dipartimento di MedUni Vienna di medicina II (divisione di cardiologia) ora hanno indicato che la programmazione ha selezionato per i giochi impiantati dei defibrillatori (ICDs) un ruolo principale. È stato trovato che la maggior parte della procedura possibile “difensiva„ è sicura e, allo stesso tempo, significativamente diminuisce la terapia inadeguata.

La gente con i defibrillatori cardiaci impiantati (ICDs) sta portando un modulo di assicurazione sulla vita nei loro toraci. Ciò è destinata soltanto per essere attivata se i loro cuori perdono il loro ritmo ad un tal grado che le loro vite sono in pericolo acuto: ciò soprattutto interessa la tachicardia ventricolare o la fibrillazione atriale. Secondo la situazione, il ICD emette un impulso indolore o immediatamente dà la scossa elettrica (dolorosa) di a fino a riparare il ritmo cardiaco normale.

Purtroppo, in alcuni pazienti, questa terapia oltrepassa il segno. Ciò provoca le scosse premature o inutili con il detrimento associato a qualità di vita,„

dice lo studio l'autore Achim L. Burger da divisione di MedUni Vienna della cardiologia.

In questo studio abbiamo confrontato ICD su misura che programma, programmazione standard e programmando con i periodi di individuazione estesi,„ spiega l'hamburger. “Il nostro dipartimento ha usato dal 2010 il periodo di individuazione esteso (il tempo prima che il ICD desse dei calci a dentro) e questo dà al cuore una probabilità riacquistare spontaneamente il suo ritmo,„

aggiunge lo studio Thomas Pezawas autore dall'università medica di distretto di Vienna della cardiologia.

Rispetto alla programmazione standardizzata, programmare con i periodi di individuazione estesi ha potuto ridurre il numero delle scosse inutili di ICD di 29%. Ancora, lo studio recente ha indicato che questa procedura è ugualmente appropriata per tutti i pazienti, indipendentemente dal loro genere, malattia di fondo o tipo di unità.

“Possiamo riferirci ai risultati eccellenti accompagnati molto dagli alti livelli della sicurezza paziente. I tassi annuali precedentemente pubblicati per il numero delle scosse inutili di ICD erano fra 5,1 e 7,9%. Ora stiamo tendendo a 3,7%, che saranno un valore internazionale superiore,„ diciamo il ricercatore principale Thomas Pezawas, riassumente i risultati, che ora sono stati pubblicati “nella circolazione J„.

Centro di eccellenza di lunga durata per i defibrillatori

Questi risultati egualmente saranno importanti per altri centri del defibrillatore, poiché i dati disponibili in materia erano precedentemente molto leggermente. Questi nuovi risultati dovrebbero anche incoraggiare altri centri ad adottare una strategia di programmazione meno aggressiva, dicono gli esperti in MedUni Vienna: allo scopo di raggiungere protezione eccellente dalla morte cardiaca improvvisa mentre diminuendo il numero delle scosse inadeguate. La raccomandazione fatta dagli autori di studio per permettere il ICD “osserva„ per leggermente più lungamente (un aspetto dei secondi) prima della reazione, potrebbe determinare una variazione di paradigma nel trattamento.