Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli studiosi della samara hanno valutato un nuovo modo dei sistemi diagnostici iniziali del cancro di interfaccia

Un gruppo degli studiosi dell'università nazionale della ricerca della samara e la samara specificano che gli specialisti della clinica come pure dell'università medica del centro regionale dell'oncologia della samara (SROC) hanno verificato un nuovo modo dei sistemi diagnostici iniziali del cancro di interfaccia con l'aiuto di un complesso originale di tre unità.

Il risparmio di temi del trattamento dell'oncologia direttamente è connesso con la tempestività della loro rilevazione. Per esempio, dato che melanoma - il modulo più aggressivo del tumore di interfaccia individuato alla prima fase - tasso di sopravvivenza quinquennale dopo che il trattamento fa 98% e non supera 15% con i sistemi diagnostici al del quarto piano.

Metodi creati dal gruppo degli studiosi della samara permessi migliorando il risparmio di temi di attivo e di sistemi diagnostici iniziali di neoplasma dell'interfaccia fino ad un massimo di 97% quando la precisione della ricerca clinica standard usuale non supera 50-60%.

I risultati della ricerca si arrendono l'articolo “sistemi diagnostici combinati di autofluorescence e di Raman ex vivo del cancro di interfaccia in NIR e nelle regioni visibili„ che è stato pubblicato in una delle pubblicazioni più autorevoli votate all'uso della tecnologia ottica moderna per la ricerca nella medicina ed alla biologia - giornale dell'ottica biomedica.

Nella base di metodologia sviluppata dagli studiosi della samara al dipartimento del laser ed ai sistemi biotecnici dell'università della samara (intestata dal professor Valeriy Zakharov) è un sistema della misura spettrale delle aree dell'interfaccia di problema con ulteriore interpretazione medica dei dati ricevuti offerti dal dipartimento dell'oncologia di SSMU (intestato dal professor Sergey Kozlov).

Il professor Zakharov ha spiegato il sistema messo a punto della misura spettrale concede registrare i parametri dell'interfaccia di un paziente in molte ampiezze dello spettro simultaneamente ed in questa opportunità di elasticità di macchiare le mutazioni patologiche al livello delle cellule poichè le celle malate nel loro intervallo sono differenti da quelle sane.

Ciò significa è il più adatto a programmi di 'screening': non solo concede diagnosticare la patologia piuttosto precisamente e rapidamente, ma egualmente non richiede alcun uso dei materiali di consumo supplementari e degli agenti chimici ed i permessi fare a meno dell'uso del metodo dilagante di conferma di diagnosi. “Per esempio, nel caso di sospetto nella biopsia sbagliata del melanoma dell'interfaccia di un tumore aumenta il rischio di metastasi„, - Alexander Moryatov, il curatore del progetto, professore associato del dipartimento dell'oncologia di SSMU aggiunto. - Comunque dopo esame di un paziente e di un trattamento chirurgico definitivo confermiamo morfologicamente la diagnosi„.

Gli studiosi utilizzano tre unità per i sistemi diagnostici.

Quello primo è un quadro sperimentale per la misura dello scattering di Raman, studia le caratteristiche spettrali dei neoplasma, in primo luogo, melanoma dell'interfaccia. Secondo Sergey Kozlov questa unità è adatta a sistemi diagnostici precisi di una natura del tumore maligno concedendo diagnosticare rapidamente e sicuro e differenziarsi fra il melanoma ed altri moduli del tumore di interfaccia. “Questa regolazione può essere collocata in un ospedale regionale ordinario„, - il professore specificato.

La seconda unità - dermatoscope - elasticità una maschera visiva del tumore con l'approccio massimo alla sua superficie e concede vedere e fissare i segni caratteristici di questa malattia in tempo reale. Secondo Sergey Kozlov questa unità può essere paragonata favorevole a quelle simili in materia di interfaccia facile da usare, la capacità di condurre l'analisi nel modo di indicatore luminoso polarizzato come pure con l'aiuto del punto culminante speciale per studiare le caratteristiche di melanina, emoglobina, struttura della rete capillare nell'area studiata dell'interfaccia.

La terza macchina fotografica hyperspectral - permette in un corto periodo di tempo di fare parecchi dieci degli scatti negli intervalli differenti (per i neoplasma differenti dell'interfaccia sono le caratteristiche ottiche differenti di caratteristica) con l'alta definizione.

Tutte e tre le unità rappresentano uno sviluppo congiunto degli studiosi dell'università della samara, di SSMU e di SROC e sono dirette alla ricerca comparativa delle caratteristiche ottiche di sano ed i tessuti patologico variabili in cui l'analisi dei tipi differenti di neoplasma è sviluppata in base all'interpretazione unita dei loro intervalli hanno ottenuto con l'applicazione delle tecnologie e delle sorgenti luminose di luce laser completamente sicure delle lunghezze d'onda differenti.

È detto circa due tipi di analisi spettrali il carattere di cui dipende da composizione biochimica dei tessuti in esame - spettro di Raman (RS) e spettro di autofluorescence (AS). Raddoppi “così “„ la spettroscopia concede, come i nostri esperimenti mostrano, ottenendo le informazioni sulla struttura del tessuto in base a cui i tipi differenti di tumori di interfaccia possono essere identificati piuttosto precisamente„, - Ivan Bratchenko, professore associato del dipartimento del laser e sistemi biotecnici dell'università della samara, asserisce.

Tutte e tre le unità funzionano al dipartimento dell'oncologia di SSMU, sito clinico del dispensario clinico regionale di ontologia della samara e già sono state usate per parecchi mesi in cui gli oncologi esaminano i pazienti. Per mezzo di questa strumentazione più di 400 persone già sono stati esaminati. “I risultati ricevuti danno la speranza che ci avviciniamo ai sistemi diagnostici precisi comparabili con la ricerca morfologica„, - Alexander Moryatov ha citato.

Secondo i dispositivi diagnostici di Sergey Kozlov ha mostrato che l'alta risoluzione e con tempo può emergere nel servizio di attrezzatura medica: “Abbiamo poche rivalità in Russia ed all'estero e qui abbiamo ricevuto i migliori risultati„.

Gli studiosi della samara connettono le prospettive della loro ricerca nei sistemi diagnostici del neoplasma dell'interfaccia con l'aumento della sua risoluzione dovuto la complicazione dell'analisi matematica dei dati di spettro. Loro ulteriori pianificazioni sono di integrare un complesso di tre unità con le fibre ottiche per usarle per la diagnosi dei tumori individuati interni (tratto gastrointestinale, polmoni, ecc.) conservanti con questa cassaforte per un principio della ricerca dell'essere umano - l'analisi spettrale dei tumori.