Il bioreattore novello permette il video ultrasonico della cartilagine umana sviluppato in 3D

Un gruppo degli scienziati spagnoli ha progettato un bioreattore che concede coltivare, in quattro settimane, i tessuti umani della cartilagine in impalcature generate da stampa 3D. Inoltre, ha detto che il bioreattore permette il video reale di tempo del ‑ con l'analisi dei segnali ultrasonici. Il gruppo dei ricercatori è composto di medici, di biologi, di fisici e di ingegneri piombo dall'università di Granada (UGR).

Il tessuto costruito della cartilagine è attualmente uno dei trattamenti di promessa per le patologie articolari della cartilagine, causati dalle rotture e mette in mostra le lesioni, i fattori genetici o altre malattie (quali alcuni tipi di artriti).

In questo studio, pubblicato nei journalSensors e negli azionatori B, “le impalcature„ di acido polilattico (una sostanza biocompatibile e resorbable) erano ‑ 3D stampato e seminato con i chondrocytes umani (celle umane della cartilagine) ottenuti dai pazienti. Poi, sono state coltivate in un bioreattore integrato ‑ di ultrasuono (US).

Le letture dai sensori ultrasonici sono state analizzate dai modelli numerici dell'interazione del tessuto del ‑ di ultrasuono e da un trattamento stocastico per arguire l'evoluzione extracellulare (ECM) della matrice. Per ricostruire la velocità e l'attenuazione dai segnali registrati, gli scienziati hanno combinato un trattamento di calcolo (basato sugli algoritmi genetici sulla biomeccanica del tessuto) con il trattamento della propagazione dell'onda.

I dati ultrasonici sono stati convalidati contro le misure di evoluzione delle culture del chondrocyte del thein vitro3D valutate tramite proliferazione e le osservazioni morfologiche, dei parametri biochimici qualitativi e quantitativi e dell'analisi di espressione genica.

I parametri ricostruiti dagli scienziati dal video ultrasonico (quale velocità di onda del ‑ di P, l'attenuazione, densità delle cellule cambia) erano utile provato da determinare indirettamente i parametri di proliferazione della coltura cellulare non in un modo dilagante del ‑.

Il nuovo metodo di valutazione degli Stati Uniti messo a punto è presentato come procedura dilagante del ‑ non e precisa che può essere automatizzata e che fornisce informazioni reali di tempo del ‑ sulla funzionalità dei chondrocytes umani primari. Questo metodo ha potuto riflettere e valutare, in un contesto clinico, la progressione della lesione dopo il trattamento in pazienti con l'osteoartrite.

Sorgente: https://canal.ugr.es/noticia/spanish-scientists-design-a-bioreactor-that-allows-to-monitor-through-ultrasound-the-maturation-of-human-cartilage-grown-in-3d/