Più alto tempo dello schermo collegato ai livelli aumentati di ansia in bambini, i ritrovamenti studiano

Troppo tempo passato su gioco, gli smartphones e la televisione di sorveglianza è collegato ai livelli ed alle diagnosi intensificati di ansia o di depressione in bambini giovani quanto l'età 2, secondo un nuovo studio.

Anche dopo quotidiano soltanto un'ora di tempo dello schermo, i bambini e gli anni dell'adolescenza possono cominciare ad avere meno curiosità, autocontrollo più basso, la meno stabilità emozionale e una maggior incapacità rifinire le mansioni, psicologo Jean Twenge di San Diego State University di rapporti ed università di professor W. Keith Campbell della psicologia della Georgia.

I risultati di Campbell e di Twenge sono stati pubblicati in un articolo, “associazioni fra tempo dello schermo e benessere psicologico più basso fra i bambini e gli adolescenti: Prova da uno studio basato sulla popolazione,„ che è comparso questo mese nella medicina preventiva riferisce.

Twenge e Campbell erano particolarmente interessati nelle associazioni fra tempo dello schermo e le diagnosi di ansia e nella depressione nella gioventù, che ancora non è stata studiata nei minimi particolari.

I loro risultati forniscono le più vaste comprensioni in un momento in cui la gioventù ha maggior accesso alle tecnologie digitali e sta spendendo più tempo facendo uso della tecnologia elettronica puramente per spettacolo ed anche come i funzionari della sanità stanno provando ad identificare i best practice per dipendenza di gestione della tecnologia.

“La ricerca precedente sulle associazioni fra tempo dello schermo e benessere psicologico fra i bambini e gli adolescenti è stata contrastante, piombo alcuni ricercatori mettere in discussione i limiti su tempo dello schermo suggerito dalle organizzazioni del medico,„ Twenge e Campbell hanno scritto in loro documento.

L'istituto della sanità nazionale stima che la gioventù passare comunemente una media di cinque - sette ore sugli schermi durante il tempo libero. Inoltre, un organismo crescente della ricerca indica che questa quantità di tempo dello schermo ha effetti contrari sulla salubrità e sul benessere globali della gioventù.

Inoltre tempestivo: l'organizzazione mondiale della sanità che questo anno ha deciso di comprendere il disordine di gioco nell'undicesima revisione della classificazione internazionale delle malattie. L'organizzazione è “l'attenzione aumentata incoraggiante dei professionisti del settore medico-sanitario ai rischi di sviluppo di questo disordine„ poichè la dipendenza di gioco può ora essere classificata come malattia.

Utilizzando l'indagine nazionale dei dati della salubrità dei bambini dal 2016, Twenge e Campbell hanno analizzato un campione scelto a caso di più di 40.300 indagini dai badante dei bambini invecchiati 2 - 17.

L'indagine nazionale è stata amministrata dall'Ufficio censimento degli Stati Uniti per posta ed online ed ha domandato circa gli argomenti come: assistenza medica attuale; emissioni emozionali, inerenti allo sviluppo e comportamentistiche; e comportamenti della gioventù, comprendenti tempo quotidiano dello schermo. Twenge e Campbell hanno escluso la gioventù con le circostanze tali autismo, paralisi cerebrale e mora inerente allo sviluppo, come possono urtare il funzionamento quotidiano di un bambino.

Twenge e Campbell hanno trovato che gli adolescenti che spendono più di sette ore al giorno sugli schermi erano due volte più probabili quella spesa un'ora essere diagnosticato con ansia o la depressione - un'individuazione significativa. In generale, collegamenti fra tempo dello schermo e benessere erano più grande fra gli adolescenti che fra i bambini piccoli.

“Inizialmente, ero che le associazioni erano più grandi per gli adolescenti,„ Twenge sorpreso ho detto. “Tuttavia, gli anni dell'adolescenza passano più tempo sui loro telefoni e sui media sociali e sappiamo dall'altra ricerca che queste attività sono collegate più forte a benessere basso che la televisione ed i video di sorveglianza, che è la maggior parte di tempo dello schermo dei bambini più in giovane età.„

Tra altri punti culminanti dello studio di Campbell e di Twenge:

  • L'uso moderato degli schermi, a quattro ore ogni giorno, egualmente è stato associato con benessere psicologico più basso che un uso di un'ora al giorno.
  • Fra i bambini in età prescolare, gli alti utenti degli schermi erano due volte probabili perdere spesso il loro carattere e 46 per cento più probabili non potere calmare una volta eccitati.
  • Fra gli anni dell'adolescenza invecchiati 14-17, 42,2 per cento di coloro che ha speso più di sette ore al giorno sugli schermi non hanno rifinito le mansioni rispetto a 16,6 per cento per coloro che ha passare quotidiano un'ora e a 27,7 per cento per quelli impegnati per quattro ore di tempo dello schermo.
  • Circa 9 per cento della gioventù hanno invecchiato 11-13 chi ha passare un'ora con gli schermi che il quotidiano non era curioso o interessato nell'apprendimento delle cose nuove, rispetto a 13,8 per cento che hanno passare quattro ore sullo schermo e 22,6 per cento che hanno passare più di sette ore con gli schermi.

Lo studio fornisce ulteriore prova che l'accademia americana dei limiti di tempo stabiliti dello schermo della pediatria - un'ora al giorno per quelle ha invecchiato 2 - 5, con un fuoco sui programmi di alta qualità - sia valido, Twenge ha detto.

Lo studio egualmente suggerisce che simili limiti - forse a due ore al giorno -- dovrebbe applicarsi ai bambini banco-vecchi e gli adolescenti, hanno detto Twenge, egualmente autore di “iGen: Perché gli odierni capretti Super-Connessi stanno crescendo meno ribelle, più tollerante, meno felice--e completamente non preparato per l'età adulta.„

In termini di prevenzione, stabilire le cause possibili ed i risultati di benessere psicologico basso è particolarmente importante per il bambino e le popolazioni adolescenti. “La metà dei problemi sanitari di salute mentale si sviluppa da adolescenza,„ Twenge e Campbell ha scritto in loro documento.

“Così, c'è una necessità acuta di identificare i fattori collegati alle emissioni di salute mentale che sono favorevoli ad intervento in questa popolazione, poichè la maggior parte dei antecedenti sono difficili o impossibli da influenzare,„ essi sono continuato. “Ha confrontato a questi antecedenti più intrattabili della salute mentale, come i bambini e gli adolescenti passano il loro tempo libero è più favorevoli a cambiamento.„