Ipertensione cronica: Rischio di feto nato morto più su per il nero che per le donne bianche

Nel più grande studio sul suo genere nel Regno Unito, medici dal School di re delle scienze di corso di vita hanno trovato che l'origine etnica ha un effetto principale sul rischio di complicazioni per le donne incinte con ipertensione a lungo termine (ipertensione cronica nella gravidanza). Le differenze nell'incidenza del feto nato morto sono state tracciate specialmente: cinque volte più su per le donne di colore che le donne bianche e quasi tre volte più su per le donne asiatiche che le donne bianche.

Le influenze croniche di ipertensione circa tre per cento delle gravidanze universalmente e sta diventando più comuni con l'età ed i livelli materni aumentanti di obesità. È associata con parecchie complicazioni severe compreso pre-eclampsia, il feto nato morto, la restrizione fetale della crescita e la nascita prematura.

L'origine etnica esterna di gravidanza è considerata ordinariamente quando il farmaco di prescrizione per ipertensione ma questa non è il caso per le donne incinte.

Per capire meglio se adeguare al trattamento per ipertensione cronica l'origine etnica durante la gravidanza potrebbe essere utile, il gruppo ha analizzato 4.481 gravidanza da tre unità ostetriche di NHS in 14 anni. Tutte queste donne hanno avute ipertensione cronica e 2.122 erano bianchi, 1.601 erano il nero e 379 erano asiatici.

Dopo avere registrato per ottenere un intervallo di altri fattori demografici (indice analitico di privazione, età materna, parità, BMI, tabagismo ed anno di consegna) il gruppo ha calcolato ogni quanto tempo le complicazioni connesse con ipertensione cronica nella gravidanza hanno accaduto.

I loro risultati, pubblicati nell'ultrasuono del giornale in ostetricia e ginecologia, hanno indicato che ogni complicazione era più comune per le donne di colore che le donne bianche. Il rischio di feto nato morto era cinque volte maggior (3,1% contro 0,6%), della nascita doppio prematuro quasi (21% contro 11%) e la restrizione fetale della crescita più del doppio (16% contro 7,4%).

Le donne asiatiche, confrontate alle donne bianche, erano egualmente al rischio aumentato ma in misura inferiore: feto nato morto 1,6% contro 0,6%, nascita prematura 20% contro 11% e restrizione fetale 12% di crescita contro 7,4%.

Il Dott. Louise Webster, conferenziere clinico nel ministero delle donne & della sanità dei bambini, ha detto dello studio:

'Non possiamo ancora spiegare questi risultati. Gli studi precedenti hanno trovato lo stessi per essere veri in U.S.A. ma i ricercatori hanno suggerito che questo fosse dovuto le diseguaglianze nell'accesso alla sanità. Ciò ora sembra improbabile da essere la sola causa come la nostra analisi ci ha tenuti conto della privazione e, sebbene le barriere alla sanità siano più complesse appena del suo costo, avrebbe invitare l'influenza per essere diminuita nel Regno Unito in cui NHS è libero di usare.

Ulteriore ricerca è necessaria stabilire che cosa altri fattori potrebbero essere implicati e se adeguare al farmaco di pressione sanguigna l'origine etnica potrebbe migliorare i risultati per le donne incinte ed i loro bambini. '

Sorgente: https://www.kcl.ac.uk/lsm/schools/life-course-sciences/news-events/newsrecords/2018/ethnicity-and-chronic-hypertension-in-pregnancy.aspx