Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ritrovamenti 7 di studio su 10 lavoratori europei non sono idratati adeguatamente

Un articolo scientifico recentemente pubblicato indica quelle sicurezza sul lavoro e prestazione quotidiana del giorno in 7 su 10 lavoratori, da parecchie industrie europee, negativamente è influenzato tramite una combinazione di sollecitazione termica e un'omissione mantenere l'equilibrio idrico. Le associazioni di studio sistemano le osservazioni e la prova motore-conoscitiva in laboratorio e sono state condotte dal progetto pan-europeo della protezione termica coordinato dai ricercatori dal dipartimento di nutrizione, dell'esercizio e degli sport all'università di Copenhaghen.

L'importanza di impedire la disidratazione ha ricevuto molta attenzione nei advisories della lavoro-sicurezza e di salubrità come pure ha evidenziato nei media durante i periodi caldi. Quindi sta stupendo che 7 su 10 lavoratori non sono idratati adeguatamente già all'inizio di lavoro.

“La prevalenza molto alta di disidratazione era una sorpresa a noi e l'influenza potenziale sui lavoratori la prestazione conoscitiva del motore e di funzione nelle industrie chiave è abbastanza problematica, perché contrassegnato aumento il rischio di fabbricazione degli errori e quindi minaccia sia la sicurezza che produttività,„ dice il professor il Lars Nybo dal dipartimento di nutrizione, esercizio e sport all'università di Copenhaghen e coordinatore di progetto per la protezione termica.

Una minaccia contro produttività e sicurezza

Durante i due anni precedenti, il progetto della protezione termica ha valutato lo stato di idratazione all'inizio ed all'estremità del turno di lavoro attraverso le cinque industrie europee differenti. Lo studio ha incluso 139 lavoratori da quattro paesi differenti; La Danimarca, il Cipro, la Grecia e la Spagna e rispettivamente lavorare come lavoratori di fabbricazione (nell'industria della lavorazione dell'alluminio) o come i lavoratori, gli ufficiali di polizia, i lavoratori di turismo e muratori agricoli.

Le associazioni di studio sistemano i dati con la prova avanzata della funzione di motore e conoscitiva e dimostrano come la combinazione di disidratazione e di sollecitazione termica professionale è una minaccia significativa contro produttività e la sicurezza. Il conoscitivi alterati e vanno in automobile la prestazione di compito saranno problematici in molte occupazioni, poichè contano sulla funzione conoscitiva dei lavoratori per esempio la loro capacità di tenere il fuoco sul compito e di reagire giustamente alle sfide professionali.

Per disidratazione agricola dei lavoratori è un problema che aggrava durante i turni di lavoro, ma attraverso tutte le industrie è pricipalmente omissione di reidratare da un giorno all'altro che induce uno stato di delicato a moderare la disidratazione. In sé un problema sanitario, tuttavia una volta combinato con la sollecitazione termica contrassegnato ha influenzato la capacità di eseguire le mansioni complesse. Ciò può effettivamente influenzare la produttività, ma particolarmente può essere una minaccia contro sicurezza sul posto di lavoro i posti con le alte temperature ambientali.

Rischio di più grandi problemi nell'immediato futuro

Andreas Flouris, professore associato all'università di Tessaglia, la Grecia e la testa degli studi diretti condotti in Europa meridionale sottolinea che il problema può essere ancora più grande nell'immediato futuro: “Questo è già un problema nelle circostanze attuali. Tuttavia, affrontando un futuro con le onde termiche più frequenti è di massima importanza affinchè i lavoratori adotti le migliori abitudini di idratazione ed affinchè le società sviluppi le efficaci strategie di idratazione.„

Considerando che molte mansioni professionali come manipolazione del macchinario industriale, guidando, raccogliendo ecc. contino sulla vigilanza e sulla capacità di integrare a entrate multiple e reagire giustamente, è di grande importanza per sottolineare l'importanza dell'informazione sulle conseguenze di disidratazione e sulle esigenze dell'adozione della prevenzione appropriata.

Questi risultati ci lasciano suggerire che le pianificazioni di prevenzione con l'entrata in vigore delle strategie adatte e più efficaci della reidratazione e di idratazione siano autorizzate ai posti di lavoro per minimizzare gli effetti negativi di disidratazione sulla prestazione dei lavoratori, quando sono esposte alla sollecitazione termica professionale.