Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca rivela come gli agenti patogeni del micoplasma rubacchiano dopo la nostra linea di difesa

La nuova ricerca rivela che gli agenti patogeni del micoplasma preparano il DNA in un modo unico che può proteggerli dalla nostra risposta immunitaria. Il risultato potrebbe fornire i nuovi viali per combattere gli agenti patogeni che utilizzano questa strategia. Lo studio è pubblicato oggi nella natura del giornale scientifico.

Ogni volta si dividono, i batteri devono copiare il loro intero DNA, la cianografia della cella. Un gran numero di quattro particelle elementari differenti del DNA devono essere prodotte. L'enzima che fa le particelle elementari è chiamato RNR (riduttasi del ribonucleotide).

A causa del suo ruolo essenziale, RNR intensamente è stato studiato per oltre 50 anni. Durante questo tempo è stato osservato che in tutti gli organismi, dagli esseri umani ai batteri, RNR richiede gli ioni del metallo per la funzione. Una strategia generale che il nostro sistema immunitario usa per combattere i batteri d'invasione è di morirli di fame dei metalli.

“Abbiamo scoperto che una famiglia delle proteine di RNR in micoplasma che non ha bisogno dei metalli„ dice Vivek Srinivas, dottorando al dipartimento della biochimica e della biofisica, all'università di Stoccolma e ad uno degli autori dello studio.

Nella riduzione senza metallo del ribonucleotide di studio alimentata da un radicale del DOPA degli agenti patogeni del micoplasma, i ricercatori indicano che invece di usando i metalli, questo tipo di RNR usa un radicale modificato dell'amminoacido per iniziare la reazione chimica. I radicali sono molecole con un numero di elettroni dispari, qualcosa che li renda molto reattivi.

Molti dei batteri che utilizzano questo nuovo gruppo di RNR sono agenti patogeni del micoplasma che invadono le superfici mucose nei tratti respiratori e genitali. È possibile che questo modo straordinario fare le particelle elementari del DNA si sia evoluto in moda da potere sopravvivere a e moltiplicarsi i batteri malgrado una mancanza di metalli.

“È notevole come l'evoluzione ha trovato una soluzione chimica alterna a questo problema, qualcosa che non abbiamo pensato siamo stati possibili senza metalli. Naturalmente, questo egualmente significa che ci possono essere nuovi viali per combattere gli agenti patogeni che utilizzano questa strategia„, dicono Martin Högbom, professore al dipartimento della biochimica e della biofisica, l'università di Stoccolma, guida del progetto di ricerca.