Studio: L'ambulatorio di riduzione “del pomo d'Adamo„ ha alte tariffe pazienti della soddisfazione

La chirurgia estetica per diminuire l'aspetto maschile “del pomo d'Adamo„ ha un'alta tariffa paziente della soddisfazione, secondo uno studio in plastica e chirurgia ricostruttiva--Open® globale, il giornale medico ufficiale di aperto Access della società americana dei chirurghi plastici (ASP).

Ma i chirurghi plastici che eseguono questa procedura devono saldare i risultati cosmetici contro la necessità per l'avvertenza di impedire i cambiamenti irreversibili di voce, secondo i risultati studiano da Jeffrey H. Spiegel, MD e colleghi del centro medico di Boston University. Il loro studio presenta un nuovo questionario per uso nella valutazione i risultati e dell'impatto cosmetici di qualità di vita della chirurgia di riduzione del pomo d'Adamo in transessuale ed in altri pazienti.

La maggior parte dei pazienti “molto soddisfatti„ con i risultati di riduzione del pomo d'Adamo

I ricercatori hanno valutato la soddisfazione paziente dopo la chirurgia di riduzione del pomo d'Adamo. Noto ai chirurghi plastici come chondrolaryngoplasty estetico, la procedura a volte è chiamata “rasatura tracheale.„ Il pomo d'Adamo, sviluppantesi durante la pubertà da un aumento nella dimensione della cartilagine di tiroide e della laringe, è più prominente in maschi che le femmine.

Chondrolaryngoplasty è eseguito in pazienti che vogliono fare diminuire l'aspetto maschile della mela di Adams. È eseguito il più spesso nelle donne del transessuale come componente dell'ambulatorio facciale di femminilizzazione, ma può essere richiesto da altri pazienti pure. Dal 2006, il Dott. Spiegel ha eseguito oltre 600 procedure chondrolaryngoplasty.

La procedura comprende diminuire la parte più prominente della cartilagine di tiroide. Nel migliore dei casi, il chirurgo completamente eliminerebbe la cartilagine di andata-aggettante. Tuttavia, se l'ambulatorio è troppo aggressivo, c'è un rischio che la laringe e le corde vocali potrebbero essere commoventi, con conseguente cambiamenti permanenti di voce.

“Questo è particolarmente devastante nelle femmine del transessuale, in cui abbassare la voce può essere particolarmente traumatico e un handicap difficile da sormontare,„ il Dott. Spiegel ed i colleghi scrivono. “I risultati estetici devono essere saldati con lo scopo di minimizzazione del rischio di cambiamento di voce e di sovra-resezione.„

I ricercatori hanno creato un questionario del sette-punto per valutare la qualità di vita fisica, emozionale e sociale dopo chondrolaryngoplasty, valutando. I ricercatori hanno contattato i primi 112 pazienti del Dott. Spiegel, 45 di chi ha risposto al questionario.

Sessanta per cento dei pazienti hanno indicato che “molto„ o “completamente„ sono stati soddisfatti in seguito all'apparizione del loro collo e pomo d'Adamo. Soltanto 13 per cento hanno detto che “per niente„ sono stati soddisfatti; 15 per cento hanno ritenuto che i risultati limitassero il loro aspetto sociale o professionale.

Circa 55 per cento dei pazienti hanno ritenuto che l'aspetto del loro collo/pomo d'Adamo fosse “il la cosa migliore che potrebbe essere,„ mentre soltanto 25 per cento hanno detto che erano interessati in ulteriore ambulatorio. Nessuno dei pazienti hanno avvertito tutti i cambiamenti a lungo termine di voce.

Il Dott. Spiegel e colleghi egualmente ha svolto uno studio anatomico supplementare per valutare il potenziale per il raffinamento della tecnica tracheale di rasatura nelle procedure di femminilizzazione. I risultati hanno indicato che potrebbe essere possibile portare l'incisione più in basso in modo da più ulteriormente diminuire la protuberanza della cartilagine tracheale. Tuttavia, almeno fino ad effettuare ulteriore ricerca, i ricercatori concludono che questa manovra posa “troppo forte di un rischio.„

Nel frattempo, i nuovi risultati studiano, facendo uso di un questionario procedura-specifico, saranno utili ai chirurghi plastici in pazienti d'informazione circa i risultati previsti della chirurgia di riduzione del pomo d'Adamo. “Possiamo dire loro che tre quarti dei pazienti ha riduzione adeguata della dimensione della cartilagine di tiroide e che la maggioranza molto è soddisfatta con il loro risultato,„ il Dott. Spiegel e co-author scrive.