Il nuovo antibiotico d'una sola dose efficacemente tratta le infezioni semplici della gonorrea

Un test clinico di fase 2 piombo da Stephanie N. Taylor, il MD, professore di medicina e di microbiologia nella sezione delle malattie infettive alla scuola di medicina di New Orleans di salubrità di LSU, ha trovato che un nuovo antibiotico efficacemente tratta le infezioni urogenitali e rettali semplici della gonorrea in una singola dose orale. I risultati sono pubblicati nell'emissione dell'8 novembre 2018 di New England Journal di medicina.

“Secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, l'incidenza della gonorrea negli Stati Uniti aumentati dal 2013 al 2017 di 67%,„ nota il Dott. Taylor. “I batteri che causano la gonorrea, neisseria gonorrhoeae, ha sviluppato la resistenza ad ogni classe di antibiotico corrente raccomandata per il trattamento ed i rapporti delle gonorree multidrug-resistenti del N. necessitano lo sviluppo urgente di nuovi agenti antimicrobici.„

I ricercatori hanno condotto un test clinico del aperto contrassegno e ripartita le probabilità su di fase 2 per determinare la sicurezza e l'efficacia della droga d'investigazione, zoliflodacin, nel trattamento delle infezioni semplici della gonorrea. Zoliflodacin, che rapido è stato tenuto la carreggiata da FDA, impianti diversamente dagli antibiotici attualmente disponibili per trattare gonorrea. Inibisce la biosintesi del DNA in un nuovo modo, impedente la crescita batterica. La terapeutica in Waltham, mA di entasi ha sviluppato lo zoliflodacin. Con uno scopo di 144 partecipanti con la gonorrea, complessivamente 179 partecipanti sono stati iscritti alle cliniche di salubrità sessuali a New Orleans, Seattle, Indianapolis, Birmingham e Durham, North Carolina dal novembre 2014 al dicembre 2015. Gli uomini e le donne non gravide, 18 - 55 anni, erano ammissibili se avessero i segni e sintomi della gonorrea urogenitale, della gonorrea urogenitale non trattata o del contatto sessuale nei 14 giorni precedenti con una persona che ha avuta gonorrea. I tamponi uretrali, cervicali, faringali e rettali sono stati catturati all'iscrizione. Trentotto partecipanti erano escluso dovuto le culture negative. I partecipanti sono stati definiti a caso per ricevere una singola, dose orale di 2 o 3 grammi di zoliflodacin o una singola dose iniettata di 500 mg di ceftriaxone, una delle due droghe corrente usate per trattare la gonorrea.

Il gruppo microbiologico dell'intenzione--ossequio (micro-ITT) (141 partecipante) ha incluso tutti i partecipanti con la gonorrea ai siti uretrali o cervicali. Il gruppo di per-protocollo ha incluso i partecipanti nel gruppo micro-ITT che ha risposto a tutti i criteri dell'inclusione, non ha avuto altra infezione all'infuori di clamidia o del vaginosis batterico, non ha ricevuto qualunque altro antibiotico sistematico prima della prova della maturazione e non ha ritornato per una visita della prova-de-maturazione all'interno di una finestra di sei giorni.

La misura primaria di efficacia era la percentuale di partecipanti con le infezioni urogenitali che erano essiccate. La misura secondaria dell'efficacia era il numero dei partecipanti di cui le infezioni faringali e rettali erano essiccate. La misura primaria di risultato della sicurezza era la percentuale di partecipanti che riferiscono gli eventi avversi.

Il trattamento con 2 o 3 g dello zoliflodacin ha provocato una tariffa della maturazione di 96% in quelle con le infezioni urogenitali nel gruppo micro-ITT, mentre la tariffa della maturazione per quelle trattate con il ceftriaxone era 100%. Nel gruppo di per-protocollo, 98% dei partecipanti che hanno richiesto la dose da 2 grammi dello zoliflodacin e 100% di coloro che ha ricevuto la dose da 3 grammi come pure tutti partecipanti al gruppo del ceftriaxone, erano essiccati. Tutti i quelli con le infezioni rettali che sono state trattate indipendentemente dalla dose o dal farmaco erano essiccati. Le infezioni faringali erano essiccate in 4 di 8 partecipanti (50%), in 9 di 11 partecipante (82%) ed in 4 di 4 partecipanti (100%) ai gruppi che hanno ricevuto 2 g dello zoliflodacin, 3 g dello zoliflodacin e del ceftriaxone, rispettivamente.

Complessivamente 21 evento avverso è stato associato con lo zoliflodacin, principalmente gastrointestinale. Nel gruppo del ceftriaxone, 23 eventi avversi sono stati riferiti.

“Il Ceftriaxone è una di due droghe usate come il livello di cura corrente per trattare la gonorrea semplice,„ aggiunge Taylor. “Una cefalosporina, è l'ultima classe di antibiotici che dobbiamo trattare la gonorrea. Mentre ha funzionato bene, stiamo cominciando vedere la resistenza, anche. Poiché non c'è vaccino per impedire la gonorrea e la possibilità della gonorrea intrattabile è tessere più grande, è di importanza fondamentale che sviluppiamo le nuove droghe per trattarlo. I nostri risultati iniziali di promessa indicano che lo zoliflodacin potrebbe essere uno di loro.„

Secondo il CDC, la gonorrea è la seconda malattia notificabile comunemente riferita negli Stati Uniti. Nel 2017, complessivamente 555.608 casi della gonorrea sono stati riferiti negli Stati Uniti. La Luisiana si allinea in secondo luogo nella nazione con 257 casi per 100,000 persone ha riferito l'anno scorso. Le infezioni dovuto la neisseria gonorrhoeae sono una causa importante della malattia infiammatoria pelvica (PID) negli Stati Uniti. Il PID può piombo ai risultati seri in donne, quali la sterilità delle tube, la gravidanza ectopica ed il dolore pelvico cronico. Inoltre, gli studi epidemiologici e biologici forniscono la prova che le infezioni gonococciche facilitano la trasmissione di infezione HIV.

Sorgente: https://www.lsuhsc.edu/newsroom/Study%20Finds%20New%20Single-Dose%20Antibiotic%20Safe%20and%20Effective%20for%20Uncomplicated%20Gonorrhea.html