Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio usa le nanoparticelle dell'oro per eliminare le celle di carcinoma della prostata

Un piccolo test clinico facendo uso delle nanoparticelle dell'oro che fungono dai missili alla ricerca di tumore in missione per eliminare il carcinoma della prostata ha cominciato al centro di scienza di salubrità dell'università del Texas a Houston (UTHealth). È la prima prova del suo genere nel mondo.

Le nanoparticelle, o i nanoshells, sono trasformati di piccoli livelli di vetro di silice formati una sfera ed avvolti in uno strato sottile di oro. Gli shell cercano e saturano le celle cancerogene ed i loro beni vibratorii avanzati poi sono sfruttati per indurre il tessuto tumorale a pulsare con la temperatura estrema quando l'indicatore luminoso è applicato tramite un laser specificamente destinato per eccitare le particelle. L'oscillazione uccide le cellule tumorali mentre conserva il tessuto sano, evitando i nervi e lo sfintere urinario. Questa procedura è la prima nel mondo che è abbastanza preciso potenzialmente evitare le ramificazioni negative come l'incontinenza urinaria o l'impotenza sessuale.

“Questa terapia potrebbe vita cambiare per gli uomini diagnosticati con carcinoma della prostata e sono onorato per essere fra i primi medici gli Stati Uniti Food and Drug Administration approvato per metterlo alla prova,„ ha detto Steven Canfield, M.D., presidenza della divisione dell'urologia alla facoltà di medicina di McGovern a UTHealth, che ha riconosciuto la possibilità delle nanoparticelle per curare il carcinoma della prostata ed ha aiutato ha sviluppato la prova per verificare la teoria.

Il carcinoma della prostata comincia quando le celle in ghiandola di prostata di un uomo subiscono una mutazione e cominciano svilupparsi incontrollabile. All'infuori del cancro di interfaccia, la prostata è il cancro più comune in uomini americani, con un 1 stimato su 9 uomini diagnosticati. L'associazione del cancro americana stima che 29.430 uomini siano morto nel 2018 dalla malattia da solo.

Le opzioni del trattamento hanno compreso tradizionalmente il prostatectomy radicale, che è la rimozione della ghiandola di prostata e di alcuna del tessuto intorno, radioterapia e cryotherapy, tra l'altro. Questi metodi portano il potenziale di avere un impatto negativo sulla funzione urinaria e sulla prestazione sessuale.

“Gli effetti secondari dei trattamenti di carcinoma della prostata correnti possono essere estremamente traumatici. Questa nuova tecnologia tiene il potenziale di eliminare quelli che alterano gli effetti, mentre ancora eliminando il tessuto del cancro e diminuendo ospedale e tempo di recupero,„ Canfield ha detto. “Infatti, il primo paziente nella prova realmente stava guidando una bici in una settimana del suo trattamento. La fusione di MRI e di tecnologia dell'immagine di ultrasuono che usiamo per identificare esattamente e diagnostichiamo il cancro, combinata con la precisione estrema dei nanoshells dell'oro nell'ottimizzazione delle celle malate, permette che noi siamo incredibilmente accurati a cancellarle. Sono eccitato mentre continuiamo a tenere la carreggiata il progresso di questo miglioramento approfondito alla cura del carcinoma della prostata.„

Doug Flewellen, il primo paziente nel Texas per ricevere il nuovo metodo di cura, dice per lui, la procedura era una facile soluzione.

“Nessun uomo vuole passare con rimozione radicale ed ho saputo che il video attivo potrebbe potenzialmente aggravare il cancro,„ Flewellen ha detto. “Gli effetti secondari del trattamento tradizionale non erano degno a me e non ero impaurito provare la tecnologia più di avanguardia. Guardando indietro, l'esperienza era ancora migliore di stavo prevedendo e spero di vedere l'avanzamento di terapia di nanoparticella in un'opzione per chiunque diagnosticata con carcinoma della prostata in futuro.„

Le nanoparticelle dell'oro sono state inventate da Naomi Halas, la testa del laboratorio di Rice University per Nanophotonics. Canfield ha funzionato molto attentamente con le scienze biologiche di Nanospectra e di Halas, la società dove gli shell sono conceduti una licenza a, per comprendere la tecnologia avanzata nella prova che è egualmente in corso alla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai ed all'università del Michigan verificare l'efficacia della terapia.