Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio identifica le reti funzionali uniche del cervello connesse con i comportamenti di ASD nell'infanzia

Uno studio in psichiatria biologica: La neuroscienza conoscitiva e Neuroimaging esamina le impronte neurali dei comportamenti limitati e ripetitivi nell'infanzia

Un nuovo studio ha identificato le reti funzionali uniche del cervello connesse con i comportamenti caratteristici di disordine di spettro di autismo (ASD) in 12 - e bambini di 24 mesi a rischio di sviluppare ASD. Lo studio è pubblicato in psichiatria biologica: Neuroscienza conoscitiva e Neuroimaging.

Gli aspetti in questione regioni del cervello del puntiforme di guida di risultati in particolare di ASD e forniscono le bugne quanto a come la caratteristica comportamento-nota come limitato e ripetitivo comportamento-si sviluppa nel cervello da un'età giovane.

“Questo studio è il primo da studiare che i reticoli della connettività funzionale del cervello sono alla base dell'emergenza di questi comportamenti nell'infanzia,„ ha detto co-prima l'autore Claire McKinnon, un tecnico di laboratorio nel laboratorio di John Pruett, il MD, il PhD, la scuola di medicina dell'università di Washington, un ricercatore del cavo dello studio.

Sebbene i comportamenti valutati nello studio siano importanti per lo sviluppo tipico durante l'infanzia, la prevalenza aumentata dei comportamenti a 12 mesi è uno dei segni più in anticipo che un infante potrebbe più successivamente sviluppare ASD. Pochi studi sono riuscito ad esaminare che cosa sta accadendo nel cervello attualmente a causa della difficoltà di usando la rappresentazione di cervello tecnica-tale come a risonanza magnetica funzionale (fMRI) rappresentazione-con gli infanti ed i bambini. Il nuovo studio fornisce una finestra importante nel cervello durante questo momento critico in cui i circuiti del cervello ed i comportamenti di ASD stanno sviluppando.

“Lo studio contribuisce all'organismo crescente di prova che cambia nella funzione del cervello, quella può essere misurato in infanti ed in bambini piccoli che usando il fMRI dello stato di riposo, può riflettere le differenze emergenti nella cognizione e comportamento che è associato con lo spettro di autismo ed è veduto in bambini al rischio aumentato per il disordine,„ ha detto Cameron Carter, il MD, editore della psichiatria biologica: Neuroscienza conoscitiva e Neuroimaging.

“Le componenti funzionali della connettività dei comportamenti ripetitivi osservabili nell'infanzia potrebbero essere candidati per i biomarcatori che predicono le funzionalità di ASD prima di una diagnosi clinica, che è tipicamente soltanto possibile dopo 24 mesi,„ hanno detto sig.ra McKinnon. Oltre a potenziale come strumento in anticipo di previsione, gli autori egualmente sperano che i risultati possano avere uso per i trattamenti in ASD. “C'è corrente una mancanza di efficaci interventi che mirano ai comportamenti ripetitivi e le componenti neurali specifiche identificate in questo studio potrebbero anche essere studiate come obiettivi potenziali per la risposta di misurazione ai trattamenti futuri,„ ha detto sig.ra McKinnon.

Lo studio ha diviso i comportamenti in tre comportamenti sottocategoria-limitati (per esempio, interessi limitati), in comportamenti stereotipati (per esempio, movimenti ripetitivi) ed in comportamenti identità/rituali (per esempio, resistenza al cambiamento). Le connessioni funzionali anormali connesse con queste sottocategorie hanno compreso parecchie reti del cervello, compreso il modo di standard (una rete tipicamente la maggior parte del attivo a riposo), la rappresentazione, l'attenzione e le reti esecutive di controllo. Le associazioni uniche fra questi reti e comportamenti specifici rinforza le sottocategorie, mentre le associazioni di sovrapposizione indicano che alcuni aspetti dei comportamenti possono dividere le origini comuni.