Gli inverni più caldi possono scena stabilita per le più alte tariffe dei crimini violenti

Mentre le temperature globali scalano, gli inverni più caldi nelle parti del paese possono preparare il terreno per le più alte tariffe dei crimini violenti quali assalto ed il furto, secondo un nuovo studio di CIRES.

“Durante gli inverni delicati, più gente è in giro, creando l'ingrediente chiave per i crimini interpersonali: opportunità,„ ha detto l'arpa di Ryan, uno studente di Ph.D. di CIRES/CU Boulder e l'autore principale dello studio pubblicato oggi nel giornale inter-disciplinare del AGU, GeoHealth.

In una nuova valutazione innovatrice, l'arpa ed il suo Consigliere, il collega Kris Karnauskas di CIRES, hanno usato le tecniche potenti dell'analisi di clima per studiare la relazione fra le fluttuazioni di anno in anno nel clima ed i tassi di criminalità violenti nelle città degli Stati Uniti dal 1979. I loro metodi hanno rappresentato il fatto che i tassi di criminalità sono caduto significativamente dagli anni 90 nella maggior parte dei posti. Queste tendenze di lungo termine, determinate da molti fattori sociali, creano “il riferimento„ per la nuova analisi. “Di conseguenza, abbiamo considerato le differenze di tasso di criminalità da quel riferimento,„ ha detto Karnauskas, che è egualmente un professore associato delle scienze atmosferiche ed oceaniche all'università di colorado Boulder.

Lui e l'arpa hanno ottenuto i dati mensili dei beni e violenti di crimine per oltre 16.000 città direttamente dal FBI, specificamente il programma di segnalazione costante (UCR) di crimine. Il database, che lumaca-è stato spedito al laboratorio di Karnauskas dopo soltanto alcune telefonate ed all'estrazione dalle unità a nastro ad un centro dati di FBI nella Virginia dell'Ovest, ha compreso tutti i tipi di crimini violenti compreso l'omicidio, la violenza, il furto, l'assalto aggravato, il furto con scasso, il furto ed il furto dell'autoveicolo. Gli scienziati hanno contato sui dati storici di clima dall'rianalisi regionale nordamericano di NOAA (NARR).

Divvied i dati su dalle vaste regioni di clima negli Stati Uniti e poi hanno misurato la resistenza della relazione fra le variabili di clima ed il crimine in ogni regione.

La combinazione dei questi insiemi di dati ha rivelato una forte relazione fra il crimine e la temperatura, in particolare, compreso una correlazione molto più forte nell'inverno che nei mesi dell'estate. Per esempio, nell'inverno nel nord-est degli Stati Uniti, la relazione era così stretta che i mutamenti di temperatura da solo potrebbero spiegare più della metà degli alti e bassi di anno in anno nei tassi di criminalità. di estate, la relazione fra la temperatura ed i reticoli di crimine ha diminuito.

La resistenza della correlazione di orario invernale era sorprendente, l'arpa ha detto, dato che i tassi di criminalità variano per tutti i tipi di ragioni.

“È altamente insolito da trovare le correlazioni questo livello nei grandi, insiemi di dati sudici, particolarmente misurando le discipline come il clima e salubrità o la sociologia. L'incredulità iniziale ci ha forzati riverificare il nostro lavoro di più di una coppia di volte,„ Karnauskas ha aggiunto.

La parte della potenza nel nuovo approccio della ricerca, lui e l'arpa hanno detto, “stava zumando fuori„ da un approccio della città-da-città per esaminare tutte le città all'interno di una regione di clima. Quando i ricercatori studiano soltanto una singola città, un cambiamento locale dentro, per esempio, sorvegliare o dati demografici potrebbe renderlo più duri selezionare l'impatto delle temperature sul crimine. Cumulando migliaia di città in una regione che sperimenta simultaneamente le simili fluttuazioni di anno in anno, la connessione fra la temperatura ed il crimine sono diventato ovvi.

La nuova valutazione egualmente fornisce la comprensione perché le anomalie di clima pregiudicano i tassi di criminalità, compreso alcuna della prova più ben fondata in fin qui a sostegno di una teoria circa come i reticoli di crimine possono essere collegati con tempo ed il clima: La teoria sistematica di attività. Quella teoria specifica che malgrado la complessità di comportamento umano e di forze esterne, il crimine interpersonale è determinato tramite una combinazione relativamente semplice di ingredienti: un offensore motivato, un obiettivo adatto e l'assenza di guardiano che potrebbe impedire una violazione. Il tempo così piacevole può aumentare le probabilità di tutti e tre i fattori che convergono; il tempo pessimo può farlo diminuire.

Oltre alle attività sistematiche è l'ipotesi di Temperatura-Aggressione, che suggerisce che atto della gente più aggressivamente nel calore estremo. Poiché l'arpa e Karnauskas hanno trovato che la relazione fra la temperatura ed i tassi di criminalità allentati durante l'estate, teoria sistematica di attività probabilmente spiega che cosa stiamo vedendo, l'arpa ha detto. Durante gli inverni delicati, più gente è più spesso in giro di durante i periodi più freddi, creanti l'opportunità per interazione.

Questi risultati implicano che in alcune regioni degli Stati Uniti, riscaldare le temperature dovuto mutamento climatico antropogenico potrebbe esacerbare i tassi di criminalità, particolarmente nell'inverno, l'arpa ha detto. Lui ed i suoi colleghi ora stanno dividendo i dati ed i modelli di costruzione con l'idea dei tassi di criminalità futuri di predizione come pure come il crimine potrebbe essere influenzato dal clima cambiante del mondo.

“Questo studio è significativo perché estende il nostro pensiero sulle connessioni fra il clima e le sanità, comprendere molto un reale e minaccia pericolosa contro la nostre sicurezza e, pertanto, salubrità corporee,„ ha detto Karnauskas.

Sorgente: https://cires.colorado.edu/news/violent-crime-rates-rise-warmer-winters