Gli scienziati identificano il meccanismo usato dalle cellule tumorali del polmone per ottenere il glucosio

RISULTATI

Gli scienziati al centro completo del Cancro del UCLA Jonsson hanno identificato il trasportatore 2 del glucosio del sodio, o SGLT2, come meccanismo che le cellule tumorali del polmone possono utilizzare per ottenere il glucosio, che è chiave alla loro sopravvivenza e promuove la crescita del tumore. L'individuazione fornisce la prova che SGLT2 può essere un biomarcatore novello che gli scienziati possono usare per contribuire a diagnosticare le lesioni del polmone ed i cancri polmonari precancerosi della fase iniziale.

SFONDO

Le cellule tumorali richiedono un gran numero di glucosio di sopravvivere a e svilupparsi. La ricerca passata ha stabilito che i trasportatori passivi del glucosio, o la sovrabbondanza, fossero i mezzi che primari l'organismo usa per consegnare il glucosio ai tumori. Tuttavia, gli studi più recenti hanno trovato alcuni cancri, quale la prostata e pancreatico, egualmente conti su SGLT2 per utilizzare il glucosio, che ha stimolato gli scienziati del UCLA a studiare il ruolo di SGLT2 nelle relazioni al cancro polmonare.

L'individuazione dei modi diagnosticare il cancro polmonare più in anticipo quando è più facile da trattare è di importanza fondamentale perché è corrente la causa principale delle morti in relazione con il Cancro sia in uomini che in donne universalmente.

METODO

I ricercatori hanno usato la tomografia a emissione di positroni, o l'ANIMALE DOMESTICO scandisce, per catturare l'attività di SGLT in cellule tumorali del polmone. Potevano usare l'attività SGLT2 per riflettere gli effetti degli inibitori SGLT2 per trattare i mouse con i modelli genetici del cancro polmonare ed i mouse che erano stati impiantati con i tumori umani del polmone.

I ricercatori hanno trovato insolitamente gli alti livelli di SGLT2 negli esemplari umani del cancro polmonare, indicare di che questi tumori utilizzano principalmente SGLT2, ma non della sovrabbondanza, trasportare il glucosio nelle fasi iniziali di crescita del tumore e perfino in lesioni premaligne che precedono lo sviluppo del cancro polmonare.

IMPATTO

Lo studio suggerisce che il cancro polmonare possa essere individuato più presto, quando è molto più facile da trattare. Usando SGLT2 come biomarcatore, il cancro polmonare potrebbe non solo essere trovato più in anticipo di è spesso oggi, ma potrebbe potenzialmente essere scoperto anche prima che le lesioni diventassero cancerogene. I ricercatori egualmente hanno fornito la prova che una droga approvata dalla FDA comune dell'inibitore (che corrente è usata per trattare il diabete) potrebbe aiutare per bloccare l'attività SGLT2 in cellule tumorali. L'inibitore ha potuto essere usato per bloccare l'assorbimento del glucosio e per contribuire a diminuire la crescita del tumore.

Sorgente: http://newsroom.ucla.edu/releases/ucla-researchers-identify-mechanism-that-fuels-the-growth-of-cancer-cells