Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La risposta ai fattori di sforzo quotidiani svolge il ruolo importante nella salubrità conoscitiva degli adulti più anziani

Catturando i disturbi quotidiani tipici quali un'attesa lunga all'ambulatorio o un ingorgo stradale sull'autostrada senza pedaggio nell'andatura può contribuire a conservare la salubrità del cervello in adulti più anziani, mentre le reazioni emozionali potrebbero contribuire ai declini nella cognizione, un nuovo studio dall'Oregon State University ha trovato.

“Questi risultati confermano che emozioni di People's Daily e come rispondono al loro gioco dei fattori di sforzo un ruolo importante nella salubrità conoscitiva,„ ha detto Robert Stawski, un professore associato nell'istituto universitario di OSU della salute pubblica e scienze umane e l'autore principale dello studio. “Non è il fattore di sforzo stesso che contribuisca ai declini mentali ma come una persona risponde che pregiudica il cervello.„

I risultati contribuiscono ad un organismo crescente della ricerca che ha messo a fuoco sullo sforzo quotidiano come fattore di rischio per salubrità mentale, fisica e conoscitiva compromessa. I risultati hanno applicazioni nell'ambiente vitali, dato che il gruppo d'età più a crescita rapida del mondo è adulti 80 e più, hanno detto Stawski, che studia come le esperienze stressanti influenzano la salubrità, il benessere e la cognizione.

La salubrità e la cognizione del cervello sono importanti poichè invecchiamo. Contribuiscono ad una capacità di funzionare nella vita quotidiana e possono riflettere le malattie compreso le demenze ed Alzheimer. I risultati recentemente sono stati pubblicati online nella medicina psicosomatica, il giornale della società psicosomatica americana. I co-author includono gli studenti Eric Cerino e Dakota Witzel di OSU e Stuart W.S. MacDonald dell'università di Port Victoria.

Per lo studio, i ricercatori hanno seguito 111 adulto più anziano, variante nell'età da 65 a 95, per 2 anni del ½. Semestralmente, hanno partecipato in una serie delle valutazioni conoscitive per i sei giorni su un periodo di due settimane.

Durante le valutazioni, ai partecipanti esaminati una serie di due serie di numeri e sono stati chiesti se gli stessi numeri sono comparso nelle due stringhe, indipendentemente da ordine. Gli studi passati hanno collegato le fluttuazioni in quanto la gente può fare rapidamente questo esercizio con il fuoco mentale in diminuzione, l'invecchiamento conoscitivo ed il rischio per demenza come pure i cambiamenti strutturali e funzionali del cervello che riflette la salubrità conoscitiva difficile. Ogni partecipante ha completato gli esercizi di numeri per fino a 30 sessioni durante il periodo anno di 2 ½.

Ai partecipanti egualmente sono stati interrogati riguardo ai fattori di sforzo sperimentati che il giorno da soli, un membro della famiglia o un amico vicino; stimato come hanno ritenuto la destra a quel momento, scegliendo da una schiera delle emozioni positive e negative e un intervallo di intensità; e compilato una lista di controllo dei sintomi fisici. Nel confronto globale, coloro che ha risposto agli eventi stressanti con le emozioni più negative ed ha riferito un umore più cupo in generale le maggiori fluttuazioni indicate nella loro prestazione, che suggerisce il fuoco mentale peggiore e la salubrità conoscitiva fra la gente più forte negativa e reattiva.

Ma quanto segue ogni persona col passare del tempo, gli scienziati anche potrebbero tenere la carreggiata che cosa è accaduto su base individuale e le differenze vistose dell'età sono emerso. Per i partecipanti più anziani -- fine anni '70 a mid-90s -- essendo più reattivo ai fattori di sforzo che usuali anche contribuiti alla prestazione conoscitiva peggiore.

Al contrario, la gente nel loro fine anni '60 a mid-70s realmente ha migliorato sulla prova se riferissero più fattori di sforzo. “Questi relativamente più giovani partecipanti possono avere uno stile di vita più attivo da cominciare con, più sociale e l'impegno professionale, in grado di affilare il loro funzionamento mentale,„ Stawski ha detto.

Gli adulti più anziani dovrebbero essere informati delle loro reazioni emozionali agli eventi stressanti ed esplorare sforzo-abbassamento delle strategie, se avuto bisogno di, di conservare salubrità del cervello e funzione conoscitiva, ha detto.

“Non possiamo liberarci dei fattori di sforzo quotidiani completamente,„ Stawski ha detto. “Ma dotare la gente con le abilità per sopravvivere i fattori di sforzo quando accadono potrebbe pagare i dividendi nella salubrità conoscitiva.„

Sorgente: https://today.oregonstate.edu/news/response-daily-stressors-could-affect-brain-health-older-adults