Il supporto fino a Cancro supporta l'approccio potenziale per mirare più efficientemente al cancro del pancreas

La ricerca su un nuovo modo di spiegamento del sistema immunitario contro cancro del pancreas, un cancro particolarmente letale che finora ha resistito alle nuove immunoterapie, riceverà $1 milione in finanziamento iniziale dal supporto fino a Cancro.

Il progetto piombo dai ricercatori dal centro del Cancro di Anderson di MD dell'università del Texas e dall'istituto universitario di Baylor di medicina raccoglierà le celle di T - i guerrieri mirati a del sistema immunitario -- dai tumori, ampli il loro numero da miliardi e poi personalizzili per resistere a essere interrotta da una sostanza comune che abbondantemente è prodotta nel tessuto del tumore.

Stia fino a Cancro, un programma della base dell'industria dello spettacolo per incoraggiare la collaborazione di ricerca sul cancro e l'Associazione per la ricerca sul cancro americana il martedì ha annunciato un finanziamento dei sette progetti, il primo sotto la sua collettività del cancro del pancreas, una collaborazione con le fondamenta di Lustgarten per accelerare la ricerca e migliorare i risultati pazienti per cancro del pancreas. Soltanto circa 8 per cento dei pazienti di cancro del pancreas sopravvivono a a cinque anni, secondo l'istituto nazionale contro il cancro.

“Siamo incoraggiati dal supporto fino al supporto del Cancro affinchè questo approccio potenziale miriamo a più efficientemente e sopraffare i tumori solidi con una risposta immunitaria,„ ha detto il direttore di progetto Patrick Hwu, M.D., direttore del distretto di Anderson di MD della medicina del Cancro e presidenza dell'oncologia medica del melanoma.

Le droghe immuni del blocco del controllo che liberano le celle di T per attaccare il cancro hanno dimostrato un certo successo in più di dozzina cancri, ma non lavorare contro cancro del pancreas. Hwu è un pioniere nel campo di terapia cellulare adottiva facendo uso dei linfociti di tumore-infiltrazione (TILs) - un trattamento di cattura delle celle di T che hanno attaccato il tumore di un paziente, ampliante li in laboratorio e poi ri-infondente li nel paziente da miliardi.

Miliardi di celle di T, geneticamente fortificati

“Sappiamo che il cancro del pancreas è immunosopressivo e quello molto poche celle di T penetrano il tumore, in modo da supponiamo che il blocco del controllo non funzioni perché ci sono troppo poche celle di T,„ abbia detto il Chantale Bernatchez, il Ph.D., assistente universitario dei co-dirigenti del gruppo dell'oncologia medica del melanoma al MD Anderson.

La risposta del gruppo a questo problema combina le capacità di Anderson di MD per ampliare in maniera massiccia le relativamente poche celle di T trovate in tumori pancreatici con l'istituto universitario di Baylor della tecnologia della medicina per inserire un ricevitore difettoso per la crescita di trasformazione Fattore-Beta (TGF-Beta) su quelle celle di T, permettendoli di resistere a essere disattivata da TGF-Beta secernute dal tumore e dalle celle circostanti.

Il Cliona M. Rooney, Ph.D., istituto universitario di Baylor di medicina, professore dell'Ematologia-Oncologia e cella e terapia genica dei co-dirigenti, ha sviluppato l'approccio per inserire un gene che esprime un ricevitore tronco “dell'esca„ sulle celle di T che concede TGF-Beta legare al ricevitore, ma non disattivare la cellula T.

Rooney, Hwu e Bernatchez hanno collaborato affinchè parecchi anni ottimizzino questa modifica del gene su TILs hanno usato per trattare il melanoma. L'efficacia antitumorale di queste celle di T geneticamente modificate corrente è provata in un test clinico per curare i pazienti metastatici di cui la malattia resiste al blocco del controllo, una popolazione paziente del melanoma con la prognosi difficile.

Una risposta durevole in un sottoinsieme di questi pazienti suggerisce che questa strategia possa lavorare nei tipi del tumore non rispondenti alle immunoterapie correnti, Bernatchez ha detto.

Il finanziamento di SU2C supporterà gli studi preclinici del proof of concept che verificano questo approccio per curare il cancro del pancreas umano nei modelli del mouse. Stia fino a Cancro, 14 mesi da oggi, selezionerà vari dei sette progetti originali costituire un fondo per i test clinici degli approcci di promessa.

Bernatchez ed il suo gruppo hanno dimostrato all'inizio di quest'anno che potrebbero trovare abbastanza celle di T in tumori pancreatici umani per coltivarli in media che include l'interleuchina 2 e due anticorpi che stimolano la crescita a cellula T, creanti miliardi di celle di T necessarie per curare i pazienti.

“Abbiamo trovato che potremmo coltivare abbastanza celle di T per infondere nuovamente dentro i pazienti 90 per cento del tempo,„ Bernatchez ha detto.

Il MD Anderson si è unito con Iovance Biotherapeutics per aprire un test clinico di questo TILs di prima generazione e invariato per i pazienti con cancro del pancreas, cancro ovarico o osteosarcoma.

TILs è stato utilizzato in un test clinico di lunga durata per il melanoma avanzato, con la segnalazione di Anderson di MD che 42 per cento di 74 pazienti nel test clinico hanno avuti loro strizzacervelli dei tumori e 20 per cento hanno risposte durevoli. Mentre le droghe del blocco del controllo hanno sostituito TILs nel melanoma, i ricercatori ritengono che TILs potrebbe lavorare in altri tipi del tumore, quale cancro del pancreas, che resistono al blocco del controllo.