Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Facendo uso di grandi dati per incidere il codice di invecchiamento

L'invecchiamento è il singolo fattore più importante dietro le malattie croniche e la morte. Come “approcci di tsunami d'argento„, la sanità ed i sistemi di protezione sociale affrontano la crisi incombente. Da ora al 2050, la popolazione globale delle persone più anziane è aggettata a più della sua dimensione nel 2015. Il nuovo articolo pubblicato nelle frontiere nella genetica dallo scienziato Peter Fedichev di MIPT descrive una strategia per lo sviluppo sistematico di terapeutica antinvecchiamento novella ed i biomarcatori di invecchiamento facendo uso dei dati dagli studi medici e dai grandi biobanks.

Il tasso di mortalità in esseri umani aumenta esponenzialmente con l'età ed i doppi approssimativamente ogni otto anni. L'incidenza delle malattie specifiche, quali cancro o il colpo, egualmente accelera dopo l'età di 40 alla tariffa circa lo stesso. Il declino fisico è veduto solitamente poichè una conseguenza naturale di invecchiare, tuttavia, là non è legge biologica che la renda inevitabile. In alcune specie, i rischi di morte aumentano molto lentamente, restano costanti per i periodi estesi, o persino diminuiscono con l'età. Alcuni mammiferi, quali le talpe nude o il numero crescente delle specie del pipistrello, mancano apparentemente dell'accelerazione della mortalità. Ciò significa che il tasso di mortalità dovrebbe essere, in linea di principio, un oggetto a manipolazione.

Il documento spiega come il concetto della criticità preso in prestito da fisica dei sistemi dinamici ed ampiamente usato ai fenomeni complessi di modello quali i mercati finanziari comportamento o le condizioni atmosferiche potrebbe applicarsi agli studi ed al risultato invecchianti nella generazione di modelli che predice l'età biologica, la tariffa invecchiante e perfino gli obiettivi potenziali per le terapie antinvecchiamento future. Le riuscite applicazioni di questa approccio dal gruppo di ricerca del Dott. Fedichev comprendono il biomarcatore di invecchiamento e della debolezza basati sui dati dai wearables e dagli smartphones e l'identificazione delle droghe sperimentali che estendono la durata della vita negli organismi di modello basati sulle impronte transcriptomic della longevità.

“L'undicesima revisione molto preveduta della classificazione internazionale delle malattie (ICD-11) ha introdotto una serie di termini in relazione con l'invecchiamento quale il declino conoscitivo età-associato. Ciò dovrebbe facilitare i nuovi test clinici e l'autorizzazione del mercato delle terapie ha puntato sui declini funzionali connessi con invecchiamento. Fra gli obiettivi di promessa per le prime terapie antinvecchiamento sono le molecole di circolazione di sangue, poiché il suo ruolo vitale nell'invecchiamento è supportato dagli esperimenti con la giovane trasfusione del plasma„, spiega Peter Fedichev, l'autore dell'articolo e del fondatore del LLC di Gero, una società di Biotech di longevità che lavora all'estensione healthspan.