Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

FDA approva la nuova terapia di combinazione per la leucemia mieloide acuta

I pazienti più anziani con la leucemia mieloide acuta (AML) non sono spesso abbastanza in buona salute ricevere la chemioterapia intensiva ed i trattamenti più delicati non sono molto efficaci nel trattamento del questo cancro di sangue aggressivo.

Ma una nuova opzione - una combinazione di droga standard e del venetoclax novello dell'agente - è stata accordata l'approvazione accelerata da Food and Drug Administration per tali pazienti dopo un grande, test clinico multicentrato di fase 1 ha mostrato che la combinazione ha avuta “efficacia di promessa„ e bene è stata tollerata nei pazienti più anziani di AML.

“Penso che sia probabile trasformarsi in in uno standard per i pazienti in questa situazione che hanno AML ma non possono tollerare la terapia di induzione„ con i regimi più duri della chemioterapia, abbia detto Anthony Letai, il MD, il PhD, un oncologo medico al Dana-Farber Cancer Institute. Letai, che ha effettuato la ricerca chiave su inibizione della via BCL-2, piombo alle droghe come venetoclax (Venclexta), è autore corrispondente di un rapporto recente nel sangue sui risultati di un test clinico industria-patrocinato di fase 1.

L'approvazione di FDA servisce di venetoclax congiuntamente al azacitidine, al decitabine, o alla citarabina della basso dose per il trattamento dei pazienti con AML recentemente diagnosticati che sono di 75 anni o più vecchi, o che hanno comorbidities che precludono l'uso della chemioterapia di induzione intensiva.

L'età media della gente diagnosticata con AML è 67. I pazienti che sono considerati abbastanza adatti sono curati con la terapia “di induzione„ puntata su mettendo la malattia nella remissione, seguita dalla terapia “di consolidamento„ con la chemioterapia supplementare o un trapianto della cellula staminale. Se riuscito, quel trattamento in due tappe può fare maturare fino a 40 per cento dei pazienti, ha detto Letai. “Ma soltanto una minoranza dei pazienti è ammissibile cominciare con„ a causa dell'età avanzata o perché hanno altri termini, quale la malattia di cuore, che aumenta il loro rischio di morte.

Come compromesso, questi pazienti possono essere curati con l'basso-intensità droga gli agenti hypomethylating chiamati, quali il azacitidine e il decitabine. Letai ha detto che queste droghe sono “relativamente non tossiche, ma non quella efficace.„ Inducono le remissioni soltanto in circa 20 per cento dei pazienti e spesso richiedono parecchi mesi del trattamento per raggiungere la remissione, ha detto. Sono raramente curativi, con i pazienti che hanno una sopravvivenza mediana di di meno che un anno.

In uno sforzo per migliorare questa situazione, gli agenti hypomethylating accoppiati test clinico con venetoclax, il primo di nuova classe di droghe mirate a hanno chiamato gli inibitori BCL-2 che distruggono le cellule tumorali attaccando BCL-2, “una proteina di sopravvivenza„ che contano sopra per sopravvivere a e moltiplicare. Gli avanzamenti importanti nella comprensione del ruolo di BCL-2 nel cancro e come potrebbe essere bloccato per uccidere le cellule tumorali sono stati condotti nel laboratorio della Dana-Farber di Letai. Venetoclax, venduto sotto il nome di Venclexta, in primo luogo è stato approvato nel 2016 per curare i pazienti sicuri con la leucemia linfocitaria cronica (CLL) ed il suo impiego è stato ampliato più recentemente in quei pazienti.

Letai e porticciolo Konopleva, MD, PhD, del centro del Cancro di Anderson di MD, in collaborazione con i ricercatori alla ditta farmaceutica AbbVie, messo a fuoco su come BCL-2 d'inibizione in AML potrebbe essere un nuovo approccio a trattare la malattia. Le prove umane iniziali con un inibitore BCL-2 hanno indicato che come singolo agente ha avuto attività in pazienti con AML, ma gli effetti non erano robusti.

Eppure, la spiegazione razionale stava promettendo. Così, i ricercatori e gli scienziati di AbbVie hanno creato un test clinico che combina il venetoclax ai dosaggi varianti con un azacitidine o un decitabine droga hypomethylating. Il rapporto nel sangue dimostra che l'accoppiamento delle due droghe è sicuro e relativamente tollerabile nei pazienti di AML abbastanza in buona salute per la chemioterapia di induzione standard.

La prova ha compreso le 145 età 65 dei pazienti e sopra chi ha ricevuto il venetoclax e decitabine o azacytidine come terapia iniziale. Il tasso di risposta globale - risposte complete più le risposte complete con il ripristino incompleto di conteggio dei globuli - era 67 per cento. I pazienti che erano più vecchi (75 anni o sopra) e che hanno avuti funzionalità patologiche di povero-rischio in loro cellule tumorali hanno avuti una tariffa del CR di 60 per cento e un CR più una tariffa di Istruzione Autodidattica di 65 per cento.

La sopravvivenza globale mediana non è stata raggiunta per i pazienti che ricevono 400 mg di venetoclax. Per i pazienti che ricevono tutti i dosaggi, la sopravvivenza globale mediana era di 17,5 mesi.

Inoltre incoraggiando, ha detto Letai, era che le risposte si sono presentate più rapido con la terapia di combinazione tipico con gli agenti hypomethylating da solo.

Una prova di fase 3 che è in corso sta paragonando il venetoclax e il azacytidine al azacytidine come singolo agente.

Questa prova è stata supportata da AbbVie e da Genentech, che stanno sviluppando insieme il venetoclax.

L'approvazione di FDA “traccia un avanzamento significativo per la gente con la leucemia mieloide acuta, un cancro difficile--ossequio ed altamente aggressivo di sangue,„ ha detto Sandra Horning, il MD, capo ispettore sanitario a Genentech.

Sorgente: https://www.dana-farber.org/newsroom/news-releases/2018/venetoclax-combination-approved-for-elderly-aml/