La terapia dell'AUTOMOBILE T può piombo alle remissioni durature in pazienti con linfoma diffuso del linfocita B di r/r grande

In un aggiornamento ad un test clinico globale che allunga da Filadelfia a quattro continenti, la terapia a cellula T Kymriah (CAR) (tisagenlecleucel, ® precedentemente CTL019) del ricevitore chimerico dell'antigene piombo alle remissioni durature in pazienti con ricaduto/refrattario (r/r) grande linfoma diffuso del linfocita B (DLBCL). I risultati più recenti dalla prova saranno presentati oggi alla sessantesima società americana della riunione annuale e dell'esposizione dell'ematologia (CENERE) a San Diego (#1684 astratto). Stephen J. Schuster, MD, Direttore del programma di linfoma al centro del Cancro di Abramson dell'università della Pennsylvania, era il ricercatore principale sulla prova, che è conosciuta come JULIET e già piombo ad approvazione dagli Stati Uniti Food and Drug Administration come pure dalla Commissione Europea, dalla salubrità Canada e dallo Swissmedic. Un altro insieme di dati dalla prova di JULIET con una data di taglio più in anticipo egualmente sarà pubblicato simultaneamente in New England Journal di medicina (NEJM).

JULIET ha incluso 27 siti in 10 paesi attraverso l'America settentrionale, Europa, l'Australia e l'Asia. Secondo i dati presentati alla CENERE, 115 pazienti con r/r DLBCL hanno ricevuto un'infusione delle celle di T dell'AUTOMOBILE. Il tasso di risposta globale dei pazienti evaluable era 54 per cento, con 40 per cento che raggiungono una risposta completa. La durata mediana di quelle risposte non è stata raggiunta a seguito mediano di 19 mesi.

“Questi risultati sono coerenti con cui abbiamo indicato nei nostri studi del unico sito qui a Penn, che è che la maggior parte dei pazienti che entrano in soggiorno della remissione nella remissione,„ hanno detto Schuster, che è l'autore senior sull'estratto della CENERE ed è l'autore principale sullo studio di NEJM. I dati saranno presentati alla CENERE da Richard T. Maziarz, il MD, un professore di medicina alla salubrità dell'Oregon ed all'istituto del Cancro del cavaliere di scienza.

Due terzi delle casse di DLBCL sono trattati con successo con la chemioterapia di linea di battaglia. Quando quello viene a mancare, una chemioterapia della alto-dose combinata con un trapianto autologo della cellula staminale può potenzialmente piombo alla sopravvivenza sana a lungo termine. Tuttavia, soltanto la metà dei pazienti di r/r è candidati per questo approccio e per coloro che è, il tasso di sopravvivenza senza evento triennale previsto è appena 20 per cento.

“La terapia dell'AUTOMOBILE T rappresenta potenzialmente un'alternativa di salvataggio per questi pazienti, che ora hanno una terapia che può aiutarle per raggiungere le remissioni durevoli anche dopo altre terapie, compreso trapianto, è venuto a mancare,„ Schuster ha detto.

Il trattamento modifica le proprie celle di T immuni dei pazienti, che sono raccolte e riprogrammate potenzialmente per cercare e distruggere le cellule tumorali dei pazienti. Dopo l'infusione nuovamente dentro gli organismi dei pazienti, queste celle di T d'espressione sia si moltiplicano che attaccano, celle di ottimizzazione che esprimono una proteina chiamata CD19. Le prove rivelano che questo esercito delle celle del cacciatore può diventare più di 10.000 nuove celle per ogni singola cella che costruita i pazienti ricevono, producendo l'alta remissione valuta. Possono anche sopravvivere a nell'organismo per anni.

Classifichi 3/4 di sindrome della citochina-versione (CRS), una tossicità connessa con la terapia dell'AUTOMOBILE T, che comprende i vari livelli di sintomi del tipo di influenza, con le alte febbri, nausea e dolore di muscolo e può richiedere della la cura livella ICU, è stato riferito in 23 per cento dei pazienti, 16 per cento di cui trattamento richiesto con tocilizumab, che è la terapia standard per la tossicità. Tutti i pazienti recuperati dal loro CRS. Altro classifica le infezioni incluse la 3/4 di tossicità (19 per cento dei pazienti), la febbre derivando dal conteggio dei globuli basso (15 per cento), gli eventi neurologici (11 per cento) e un'anomalia metabolica chiamata sindrome di lisi del tumore (due per cento). Non c'erano morti in relazione con il trattamento.

Nel maggio 2018, Kymriah® è stato approvato dagli Stati Uniti Food and Drug Administration per il trattamento dei pazienti adulti con grande linfoma del linfocita B di r/r dopo due o più righe di terapia sistematica, compreso DLCBL, linfoma del linfocita B dell'alto grado e DLBCL in seguito al linfoma follicolare. Nell'agosto 2018, è stato approvato dalla Commissione Europea, rendentegli la prima terapia cellulare approvata per due indicazioni differenti del cancro. L'approvazione di FDA di originale è venuto nell'agosto 2017 per il trattamento dei pazienti fino a 25 anni con la leucemia linfoblastica acuta (ALL) che è refrattaria o nella seconda o ricaduta successiva. Penn e Novartis hanno formato una collaborazione globale di ricerca e sviluppo nel 2012.

Sorgente: https://www.pennmedicine.org/news/news-releases/2018/november/global-trial-shows-car-t-therapy-can-lead-to-durable-remissions-in-nonhodgkins-lymphoma