Le mappe epigenetiche dell'orecchio interno hanno potuto piombo allo sviluppo di terapeutica per perdita dell'udito

Epigenetics è l'espressione ed il controllo dei geni. Il epigenetics in questione nell'orecchio interno è una parte critica del mistero dell'audizione. Un gruppo piombo da prof. Karen B. Avraham, decano vice della facoltà di Sackler di medicina all'università di Tel Aviv, ora ha creato la prima mappa “di metilazione„ -- uno dei segnali epigenetici principali dell'organismo -- quello riflette il funzionamento dell'orecchio interno nella sua totalità.

Prof. Avraham ha collaborato sullo studio con lo studente di laurea Ofer Yizhar-Barnea e prof. R. David Hawkins ed altri colleghi dall'università di Washington e il Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia di tau in Italia. La loro ricerca è stata pubblicata in uno studio nei rapporti scientifici il 26 novembre.

“La nostra analisi della dinamica di metilazione del DNA ha rivelato tantissimi nuovi geni che sono critici per lo sviluppo dell'orecchio interno e dell'inizio dell'audizione stesso,„ prof. Avraham dice. “Invece di esame dell'un gene per volta, abbiamo impiegato le tecnologie genomiche specializzate per esaminare tutti i geni in un'istantanea. Ciò ha permesso che noi avessimo una visualizzazione genoma di ampiezza della dinamica regolatrice dell'orecchio interno complessivamente.„

Il ciclo di vita dell'audizione

Gli esseri umani nascono con un abbuono di vita delle cellule ciliate dell'orecchio interno, le celle dell'orecchio interno responsabili dell'udito. Una volta che le celle muoiono dovuto le mutazioni genetiche, l'eccessiva esposizione a disturbo, le droghe ototoxic o l'invecchiamento, non rigenerano. Circa 34 milione bambini universalmente soffrono da perdita dell'udito rendante incapace, secondo l'organizzazione mondiale della sanità. Fra gli anziani, la perdita dell'udito è associata con un elevato rischio di demenza e le protesi acustiche e gli impianti cocleari forniscono soltanto le soluzioni parziali ad un'emissione medica urgente che affronta giovane e vecchio simile.

“Segnali epigenetici -- fra loro metilazione -- non permetta i geni che potrebbero rigenerare le cellule ciliate da accendere,„ prof. Avraham dice. “Se possiamo scoprire come questi geni sono controllati -- come sono girati in funzione e a riposo -- possiamo potere modificare questi segnali permettere che la rigenerazione accada.

“Questo permetterebbe che noi trasformiamo le celle nell'orecchio interno per stare bene alle cellule ciliate funzionali o per creare i nuovi per tenere conto l'audizione adeguata. Speriamo che le nostre mappe epigenetiche dell'orecchio interno forniscano i punti di ingresso nello sviluppo di terapeutica per perdita dell'udito.„

Il ruolo del epigenetics

Epigenetics non cambia il codice genetico, ma come il codice è letto. La metilazione è l'aggiunta diretta di un gruppo chimico (metile, CH3) sui nucleotidi di C nella molecola del DNA ed è considerata uno dei meccanismi epigenetici più fondamentali. La metilazione del DNA servisce da interruttore acceso/spento per il genoma.

Prof. Howard Cedar dell'università ebraica di Gerusalemme, un'autorità di mondo su metilazione che non è stata compresa nella ricerca, dice, “mentre i nostri geni forniscono le istruzioni affinchè come facciano le particelle elementari del sistema di audizione, comprensione come queste componenti sono gestite per fornire l'audizione adeguata richiede le informazioni epigenetiche supplementari. La ricerca diretta da prof. Avraham ed i suoi colleghi fornisce, per la prima volta, le comprensioni in come questa funziona e rivela le bugne importanti su come possiamo potere impedire o correggere un'ampia varietà di disturbi di audizione.„

Nel corso della loro ricerca, gli scienziati hanno scoperto che le celle dell'orecchio interno seguono un simile reticolo di metilazione come il cervello ed i neuroni, suggerenti essi hanno una simile plasticità. Questa plasticità può tenere conto l'introduzione degli elementi regolatori indurre la rigenerazione. Gli scienziati hanno convalidato i loro risultati facendo uso del gene avanzato CRISPR-Cas9 che modificano la tecnologia. Hanno trovato un elemento regolatore critico per un gene della sordità, connexin 30.

“Lo sviluppo di questo lavoro è stato costretto dalla nostra conoscenza limitata dei meccanismi epigenetici in questione nell'orecchio interno,„ prof. Avraham conclude. “La modifica epigenetica di espressione genica, possibilmente invertendo la metilazione anormale del DNA, può offrire un modo di risveglio dei geni stessi che bloccano la rigenerazione dall'avvenimento.„

Sorgente: https://www.aftau.org/weblog-medicine--health?&storyid4704=2424&ncs4704=3