La ricerca del Cedro-Sinai identifica i neuroni che svolgono il ruolo in come la gente riconosce gli errori

La nuova ricerca dal Cedro-Sinai ha identificato i neuroni che svolgono un ruolo in come la gente riconosce gli errori che fanno, una scoperta che può avere implicazioni per il trattamento dei termini compreso disordine e la schizofrenia ossessivi.

La cattura anche degli errori piccoli, come fabbricazione dell'errore mentre scrive una lettera, è una funzione esecutiva critica che permette che noi regolamentiamo il comportamento e procedere agli adeguamenti che possono assicurare non ripetiamo gli errori in futuro. Quando quel trattamento è messo in cortocircuito, tuttavia, le questioni serie possono sorgere. I pazienti diagnosticati con disordine ossessivo, per esempio, possono credere che ogni atto possa contenere un errore, in modo da possono ottenere catturati in un ciclo di controllo e di riverificazione del loro lavoro. Eppure i pazienti diagnosticati con la schizofrenia non possono potere individuare gli errori affatto.

“Una delle aree del cervello che è conosciuta per essere importante per monitoraggio è la corteccia frontale mediale, ma quanto esattamente questo impianti trattati e come viene a mancare quando non funziona rimangono capiti male,„ ha detto Ueli Rutishauser, PhD, ricercatore principale ed autore senior dello studio e un professore associato nel dipartimento di neurochirurgia al Cedro-Sinai. “Nel nostro studio, indichiamo per la prima volta che ci sono neuroni specifici nella corteccia frontale mediale umana che segnalano la rilevazione degli errori. Chiamiamo neuroni di errori di questi neuroni “, “ed identifichiamo una componente del unico neurone di monitoraggio per gli errori in esseri umani.„

Il primo autore del documento, Zhongzheng Fu, è un dottorando senior al laboratorio di Rutishauser al Cedro-Sinai e ad uno studente a Caltech. Lo studio, pubblicato oggi online nel neurone del giornale, egualmente offre un nuovo livello di comprensione per che cosa è chiamato negatività in relazione con l'errore (ERN), che può essere misurata facilmente facendo uso di un elettroencefalogramma (EEG) e potrebbe l'un giorno si trasforma in in cura clinica standard in persone con i disordini psichiatrici.

“Mentre la NRE è facile da misurare, è poco chiara che aspetto specifico di attività di cervello è collegato con. Abbiamo scoperto che l'attività dei neuroni di errori correla con la dimensione della NRE,„ Fu abbiamo detto. “Questo identifica l'area del cervello che causa la NRE e le guide spiegano che cosa significa. Questa nuova comprensione ha potuto permettere che medici usino la NRE come strumento standard per diagnosticare le malattie mentali e le risposte del video al trattamento.„

La ricerca che è alla base dello studio è stata condotta avendo oggetti cattura una prova di Stroop, in cui sono chiesti di identificare l'inchiostro di colore in cui una parola di colore è stampata. Per esempio, se la parola “verde„ fosse stampata in inchiostro rosso, l'oggetto dovrebbe identificarlo come rosso per registrare una risposta corretta. Gli oggetti, tuttavia, a volte danno “il verde„ come la risposta, che è un errore. In questi casi, i neuroni di errori immediatamente reagirebbero e quindi segnalerebbero all'oggetto che lui o lei ha fatto un errore. I neuroni di errori potrebbero agire in tal modo senza contare sul feedback esterno, un'abilità chiamata monitoraggio.

Per lo studio, i ricercatori temporaneamente hanno impiantato gli elettrodi nei cervelli dei partecipanti per individuare se e quando i partecipanti riconoscessero i loro errori. Gli elettrodi erano una parte fondamentale del trattamento chirurgico dei partecipanti per l'epilessia resistente alla droga.

“Questi elettrodi permettono che noi misuriamo l'attività elettrica di diversi neuroni, un tipo di registrazione che è soltanto possibile perché il paziente sta subendo una procedura neurochirurgica„, ha detto Adam Mamelak, MD, professore di neurochirurgia al Cedro-Sinai e un co-author dello studio. “Questa impostazione fornisce le nuove comprensioni estremamente preziose nei meccanismi da cui gli esseri umani impegnano il controllo esecutivo del loro comportamento, la comprensione di cui è essenziale per sviluppare i nuovi trattamenti per i disturbi mentali.„

Lo studio ha trovato quello durante la prova di Stroop, “i neuroni di errori„ erano in gran parte distinti dai neuroni, segnalanti presto un conflitto fra la parola di colore ed il colore dell'inchiostro dopo l'inizio dello stimolo, suggerenti che la rappresentazione di rilevazione di conflitto ed il video di errore nella corteccia frontale mediale fossero in gran parte distinti.

La ricerca apre la strada affinchè ulteriore prova vedi se la manipolazione di questi neuroni, sia dalla soppressione o dall'attivazione loro, altera o migliora il monitoraggio degli errori. Questa prova potrebbe rendere le nuove terapie ai problemi conoscitivi di indirizzo quali i disturbi della memoria, le malattie e l'autismo psichiatrici, i ricercatori hanno detto.