Nuovo modo di gestire latenza del HIV completamente per sradicare il virus

Un nuovo studio suggerisce che un'opzione genetica che induce il HIV latente dentro le celle a cominciare a ripiegare possa essere manipolata completamente per sradicare il virus dal corpo umano. Le celle che harboring il HIV latente sono “invisibili„ alle difese naturali del sistema immunitario.

I risultati, che suggeriscono una maturazione per il HIV possono essere possibili, sono riferiti negli atti del giornale dell'Accademia nazionale delle scienze.

Durante l'infezione, il DNA del HIV trasforma il suo modo il nucleo della cellula ospite e si integra nel genoma ospite. Il circuito del gene di Tat è un pezzo chiave di DNA del HIV che gestisce la trascrizione e l'attivazione del gene del HIV. Una volta attivato, inizia un assorbimento del macchinario delle cellule per sbattere fuori le nuove copie del virus del HIV, che finalmente ha scoppiato dalla cella ed infetta le celle vicine. le celle immuni HIV-specifiche dell'effettore uccidono le celle infettate con il HIV, ma soltanto quando le celle stanno usande per produrre più del virus, il significato che il circuito del gene di Tat è inserito. In celle che latente sono infettate, il circuito del gene di Tat è disinserito e la cella va circa il suo affare normale tutto l'attimo che harboring il HIV tranquillo.

“Mirando al circuito del gene di Tat con le droghe o le piccole molecole per attivarlo, potremmo indurre le celle latente-infettate a cominciare produrre più virus e poi possono distruggersi dal sistema immunitario,„ ha detto Jie Liang, il Richard e professore della collina di prestito della bioingegneria nell'università dell'Illinois alla facoltà di ingegneria di Chicago e ad un autore principale del documento. Finora, non ci sono droghe che mirano con successo a questo circuito.

La gente infettata con il virus del HIV può vivere relativamente vite normali con grazie virali eccessivamente bassi o persino inosservabili dei caricamenti alle terapie potenti del antiretroviral che funzionano per sopprimere la replicazione virale. Ma neppure nella gente in cui il virus è inosservabile, non significa che è completamente assente. Il virus del HIV può nascondersi in celle in uno stato inattivato, significante che attivamente non sta ripiegando.

Ciò è una situazione terribile e rende tutta la vita a terapia del antiretroviral la sola opzione per i pazienti infettati HIV.

“È estremamente difficile da irrigare le celle latente-infettate dalla loro latenza,„ Liang ha detto.

Le tecniche si sono sviluppate per riattivare le celle affette da HIV latenti in modo che diventassero suscettibili della risposta immunitaria naturale dell'organismo o alle terapie farmacologiche avessero avuti risultati misti -- principalmente perché la tecnica, conosciuta come “scossa ed uccisione,„ conta su classe A di droghe chiamate gli inibitori di HDAC che vengono con gli effetti contrari severi.

“Dobbiamo capire meglio i meccanismi che regolamentano la latenza del HIV in modo da possiamo identificare le nuove opportunità per intervento e sviluppare le migliori droghe che possono o chiudere le particelle a chiave virali in uno stato latente, o uccidiamo le celle latenti, o entrambi,„ Liang ha detto.

Il circuito del gene di Tat ha una probabilità casuale di essere attivo o inattivo e l'opzione da inattivo ad attivo può accadere spontaneamente. “In celle affette da HIV, la riattivazione del circuito del gene di Tat è ancora un evento molto raro,„ Liang ha detto.

Liang ed i suoi colleghi sviluppati hanno avanzato gli algoritmi di calcolo per studiare il circuito del gene di Tat in circostanze varie.

“Facendo uso dei modelli e degli algoritmi differenti, potevamo mappare esattamente “un paesaggio di probabilità„ delle reazioni cellulari che possono urtare la riattivazione del circuito del gene di Tat ed i nostri risultati indicano i nuovi modi di ottimizzazione delle celle latenti che possono piombo all'estirpazione del virus del HIV da un host,„ Liang hanno detto.

Liang ed i suoi colleghi hanno identificato i modi manipolare il circuito del gene di Tat in modo che “la tecnica di uccisione e di scossa„ fosse più efficace. Egualmente hanno esaminato “una strategia del blocco e del blocco„, dove le particelle virali latenti sono bloccate nella latenza permanentemente bloccando l'attivazione del circuito del gene di Tat.

“I nostri risultati indicano che gestendo la latenza del HIV con manipolazione del circuito del gene di Tat, le efficaci strategie terapeutiche possono essere che l'un giorno fornirebbero una maturazione per il HIV,„ Liang identificato hanno detto.

Sorgente: https://today.uic.edu/eliminating-the-latent-reservoir-of-hiv