Il nuovo libro comprende la vasta cronologia della riproduzione

Un nuovo libro è il primo per comprendere la vasta cronologia di come le cose viventi procreano, dai gruppi illuminazione diffusa del Nilo antico alle cliniche di fertilità di oggi.

Il primo libro per contenere 3.000 anni di bambino-fabbricazione mostra come le donne hanno funzionato come “imbarcazioni„ nelle idee iniziali della creazione, finché i greci antichi non abbiano stabilito le teorie “del contributo doppio„ - se due semi o due anima - che hanno dominato le credenze circa come tutto si è moltiplicato per secoli per venire.

Questa nozione “della generazione„, quando due persone si combinano per produrre la nuova vita, è stata capita come “una fabbricazione attiva degli esseri umani, delle bestie, degli impianti e perfino dei minerali„. Paragonato ai trattamenti artigianali come cottura e fare, dica i ricercatori, ha modellato la dottrina culturale e religiosa fino al secoloth 19.

A partire dai 1740s, la nuova scienza ha promosso un concetto fresco: riproduzione. La manifestazione degli autori del libro come questa visualizzazione più astratta ci ha dato lo sperma e l'uovo, concezione “in provetta„ fuori degli organismi e tutti i dilemmi etici e di linguaggio viviamo con l'oggi - dalle ansie della popolazione alle madri portatrici.

Pubblicato dalla stampa dell'università di Cambridge, riproduzione: L'antichità all'oggi è la prima sintesi principale delle decadi della borsa che comprendono i millenni i tentativi umani di fare (e non fare) più noi stessi, di altri animali e delle piante.

Piombo dall'università tre di academics di Cambridge e di riunione della competenza degli storici dall'altro lato di Cambridge ed intorno al mondo, il libro è il punto di un progetto quinquennale costituito un fondo per dalla fiducia di Wellcome.

“Quando parliamo delle questioni importanti che affrontano oggi la società globale, da mutamento climatico e da migrazione ad assistenza all'infanzia ed all'etica medica, quindi in larga misura stiamo parlando della riproduzione: come accade e come dovrebbe,„ dice il professor Nick Hopwood, dal dipartimento di Cambridge di cronologia e di filosofia di scienza.

“La riproduzione è stata sempre importante, ma nei modi diversi. Per fornire una prospettiva a lungo termine, abbiamo voluto esaminare in profondità la cronologia delle pratiche e delle credenze riproduttive.„

Hopwood co-ha modificato il libro con il professor Lauren Kassell dei colleghi di Cambridge ed il Dott. Rebecca Flemming. Più dei del sui 44 capitoli e 40" esibisce„, i contributi generosamente illustrati delle funzionalità del volume da quasi 70 autorevoli ricercatori.

Flemming, dalla facoltà di Cambridge dei classici, dirige la prima sezione, che cattura il lettore dall'antichità ai medio evo giovani e racconta la storia “dell'invenzione della generazione„.

“La struttura “della generazione„ prodotta in Grecia classica ha dato, i ruoli importanti, se disuguali sia alle donne che agli uomini. Ciò ha contrapposto con l'enfasi esclusiva sulla potenza maschile che crea la vita e l'universo che ha dominato l'Egitto ed il Vicino Oriente antico,„ dice Flemming.

Le donne e la procreazione sono diventato una parte integrante della medicina greca prospera - “la ginecologia ippocratica„ - dei quinti e quarti secoli BC. “Il seme„ femminile ed il sangue hanno fornito i contributi vitali ed il bambino “si è sviluppato come la pasta di pane aumentante„ nell'utero. Le maturazioni per la sterilità e le istruzioni per parto sicuro erano prominenti.

I filosofi compreso Aristotele hanno affrontato with “la venuta essere„ in tutte le sue manifestazioni, con la dimensione ideale della popolazione per uno stato e come raggiungerlo, mentre gli agricoltori hanno applicato le tecniche germoglianti del bestiame.

Mentre le aree differenti del mondo Mediterraneo hanno converso, così anche ha fatto le idee della generazione. La Grecia ha condotto a Roma e, secondo Flemming, “la metropoli imperiale dell'ANNUNCIO del II secolo era dove il medico Galen ha messo i semi, l'utero ed il sangue mestruale nella loro disposizione più influente„. Ciò terrebbe attraverso i cambiamenti religiosi e politici dei secolo venturo.

Le società erano ancora altamente patriarcali, tuttavia. La fisiologia maschio mappata Romani sugli enti femminili, dice Flemming: le ovaie erano i testicoli delle donne, l'utero era uno scrotum deflazionato e “uno sperma„ femminile debole è stato destinato per chiudere in seme maschio. “Le donne sono state osservate come versioni inferiori degli uomini dovuto le loro “mutilazioni evidenti„ per i bambini servizievoli.„

Lauren Kassell del dipartimento di Cambridge di cronologia e della filosofia di scienza sorveglia i periodi moderni medievali ed in anticipo, quando le teorie “della generazione„ si sono espante. L'indagine scientifica si è applicata agli sbarchi distanti ed alle strutture microscopiche e le donne e gli artigiani hanno aderito i dibattiti.

“I numerosi impianti greci sono stati tradotti in arabo a partire dal VIII secolo. Gli studiosi dall'Asia e dall'Egitto hanno ripreso le teorie circa l'importanza del seme femminile e la formazione del feto - più vecchie autorità stimolanti,„ dice Kassell.

A seguito della devastazione della morte nera, il clero cristiano è stato incaricato di consigliare i parrocchiani circa il sesso incoraggiare “i matrimoni fruttuosi„. Influenzato dagli atteggiamenti sesso-positivi dai testi arabi, la legge della chiesa ha supportato gli obblighi nuziali “di onorare il desiderio di ciascuno per la soddisfazione sessuale„.

Lo stirpe, preminente ad ordine sociale, è stato minacciato dalle donne che hanno bambini fuori dal matrimonio, sebbene gli uomini fossero liberi di agire in tal modo - con le teorie di rassomiglianza di famiglia invocate nei casi di paternità disputata. Mentre le donne unwed hanno temuto la gravidanza, Kassell dice che morale e Consiglieri medici continuati di più per essere interessato alla promozione piuttosto che limitando la fertilità.

“Le domande circa la gravidanza hanno definito gli incontri medici moderni iniziali. I casebooks medici del XVII secolo rivelano gli approcci diagnostici per fertilità femminile che sono superficiale abituati ai lettori moderni, come l'osservazione dei cambiamenti all'organismo di una donna ed esame della sua urina come pure le interpretazioni più dell'altro mondo delle posizioni delle stelle.„

All'interno delle famiglie, la fertilità era l'affare degli uomini come pure delle donne. Alcuni mariti hanno tracciato una carta dei cicli della mestruazione delle loro mogli. Il libro caratterizza le sezioni del diario scritte dal matematico e dal filosofo occulto John Dee, in cui ha registrato i periodi della sua Jane della moglie accanto alle note circa le riunioni con Elisabetta I.

Hopwood guida i lettori nell'era “della riproduzione„: un giro di motore lungo non appena nella società e nella cultura, pensiero e tecnologia, ma anche nella terminologia. La parola è più vecchia, ma il suo uso moderno ha cominciato seriamente nei 1740s, quando gli esperimenti per rigenerare gli animali d'acqua dolce minuscoli dopo il taglio o il setacciamento hanno fornito un modello per la riproduzione in generale.

Non aveva luogo fino ai 1870s, tuttavia, che un consenso scientifico è emerso sui ruoli delle uova e dello sperma nella fertilizzazione. (Nel 1827, lo stesso anno ha scoperto l'uovo mammifero, spermatozoi„ nominati Baer di Karl Ernst von dell'embriologo “ma li ha allontanati come parassiti.)

“Mentre gli indici di natalità europei sono caduto, la riproduzione è stato collegata alle preoccupazioni circa la qualità come pure la quantità di popolazioni, compreso le fantasie nazionaliste di vigore razziale,„ dice Hopwood. Questi provocherebbero alcune delle ore più scure dell'umanità.

La gente in paesi industrializzati sempre più ha limitato la dimensione delle loro famiglie nel secolo in anticipoth 20, mentre i governi inizialmente hanno combattuto la contraccezione e l'aborto. Alcuni si sono preoccupati che il controllo dello Stato della riproduzione piombo medici creare gli esseri umani “poichè razza degli agricoltori le loro bestie„. Altri erano più responsabili che la mortalità materna è restato testardo alta.

Come fase di centro mobile la riproduzione dopo la seconda guerra mondiale, la scienza e la medicina hanno catturato i ruoli mai più importanti nel parto (ora più sicuro), nella contraccezione (ora rispettabile) e nei tentativi alleviare la sterilità. Gli attivisti femministi hanno fatto una campagna contro “le nascite della batteria„ ed affinchè “la destra di una donna scelgano„. Gli ecologi hanno promosso il controllo della popolazione.

Hopwood contribuisce un capitolo sulla cronologia sconosciuta di fertilizzazione artificiale, contenente i ladri del cavallo-seme, i ricci di mare in provetta, gli esperimenti per produrre gli ibridi dell'umano-orangutan ed i magnati di fertilità che promettono lo sperma del premio Nobel. Più ordinariamente, oltre cinque milione bambini di IVF ora sono nati intorno al mondo, sebbene la concezione assistita fosse fornita attraverso il servizio più di dagli stati.

Il libro si chiude con i fenomeni contemporanei, dal congelamento dell'uovo e “dal repro-viaggio„ ad obbligazione dell'alimento ed a mortalità infantile ed i dibattiti di media che modellano gli atteggiamenti loro. “Oggi, la riproduzione accade sugli schermi come pure in camere da letto, cliniche e granai,„ dice Hopwood.

L'intervallo cronologico straordinario la speranza degli editori del libro darà a lettori le nuove comprensioni nella riflessione passata e rapida sulle sfide correnti. “Le visualizzazioni lunghe rivelano le continuità che manchiamo mettendo a fuoco su un mero secolo o su due, ma le similarità stesse dirigono l'attenzione ai particolari di cambiamento,„ Hopwood aggiunge.

Sorgente: https://www.cam.ac.uk/reproduction